lunedì 27 aprile 2015

Lampascioni fritti senza pastella su pesto di zucchine e mandorle|Ricetta con fiori eduli


Naturalmente, come accade spesso, avrete incontrato sul web una marea di informazioni diverse e contradditorie tra loro, a volte inesatte.  Io stessa consigliavo di tenere a bagno un paio d'ore i Lampascioni da fare fritti... In realtà, per questo tipo di preparazione, l'ammollo non serve affatto. Nell'olio caldo infatti, i lampascioni perdono completamente l'eccesso di amaro. Inoltre, tenendoli a bagno, si inzupperanno d'acqua e non verranno mai belli aperti e croccanti come invece dovrebbero essere. Non si devono neppure infarinare o impanare, ma questo lo avevo già detto.... E siccome non si finisce mai di imparare, ho scoperto pure,-grazie a coloro i quali in FB hanno prontamente risposto alla mia domanda- che il bellissimo fiore del Lampascione è un fiore edulo!
Essì, lo chef salentino Ippazio Turco, non solo lo mangia così com'è, ma lo utilizza nelle sue preparazioni e addirittura, sostituendolo luppolo, ne fa ricavare una birra artigianale molto particolare.
 Vabbè, fatto lo scoop ^_^, andiamo alla ricetta nel dettaglio, anche se le dosi degli ingredienti sono tutte a sentimento.
Lampascioni fritti su pesto di zucchine e mandorle


Lampascioni fritti senza pastella
Ingredienti:
500 gr di lampascioni (sono circa una ventina)
olio extravergine per friggere q.b.
 poche gocce di vincotto

per il pesto di zucchine
3 zucchine piccole
1 spicchio di aglio (ho usato quello di Voghiera)
2-3 foglioline di mentuccia
2 manciate di mandorle pelate (della varietà Filippo Cea di Toritto)
1 fiore di lampascione
olio extravergine e sale q.b.

Frullare nel mixer le zucchine, le mandorle, la mentuccia, l'aglio e il fiore di lampacione ben lavato e asciugato. Aggiungere l'olio a filo, quindi aggiustare di sale e tenere in frigo.


di zucchine e mandorle

Prima di lavare i Lampascioni, togliere le radici, spuntarli e sfogliarli, esattamente come si fa per le cipolle. Lavarli in abbodante acqua fresca e asciugarli con carta da cucina.
Praticare un taglio ad asterisco sulla sommità di ciascun lampascione, che sia profondo almeno  fino ai 2/3 della sua altezza, quindi friggerli in olio caldo e profondo, caladoli a testa in giù, pochi per volta.


Taglio del Lampascione

 Appena saranno aperti e ben dorati, scolarli su carta fritti e salarli. 
Servire i lampascioni fritti  ben caldi sul pesto di zucchine freddo, quindi completare il piatto con poche gocce di vincotto.

Buon inizio settimana,

Ornella

Testi ed immagini sono protetti dalla legge sul diritto d'autore n. 633/1941 e successive modifiche. 
Copyright 2009-2015© Ornella Ammodomio - All Rights Reserved


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...