mercoledì 2 ottobre 2013

Ricette e copyright:finalmente una pronuncia favorevole!

E' da ieri mattina, da quando ha cominciato a circolare la notizia -  a proposito, grazie Pat! :) - che lei ed io gongoliamo!!!
Essì perché sono anni che lo andiamo ripetendo ovunque:le ricette, qualora rivestano il carattere dell'originalità, ovvero  se  il loro contesto venga rielaborato in modo personale, ancorché si tratti di ricette note o tradizionali, sono tutelate dal diritto d'autore.. La recente pronuncia del Tribunale di Milano è molto iteressante e per certi versi innovativa poiché estenderebbe la tutela dal solo testo (che già pacificamente rientra nei casi previsti dalla legge) anche al risultato concreto descritto nel testo stesso. 
Andiamo con ordine...
Diciamolo subito, nel nostro ordinamento giuridico, una sentenza non fa stato- non è cioè legge - ma costituisce un precedente  giurisprudenziale a cui fare riferimento in caso di controversie.
Nel caso di specie, il Tribunale di Milano con sentenza. 10.07.2013 n. 9763  ha condannato per violazione della legge sul diritto d'autore, una casa editrice che, pur facendo espresso riferimento alla fonte, pubblicava un libro, in cui una parte del testo, inserito in un contesto più ampio e leggermente modificato, era stato preso da un sito web, senza il consenso dell'autore.
Recita la Corte al punto 2) :" Ritiene il Collegio che ai testi pubblicati dall'attore sul suo sito web debba essere assicurata la tutela del diritto d 'autore. Essa si appunta, invero, non sui contenuti delle ricette dei vari tipi di salumi o delle istruzioni per l'esecuzione delle varie fasi di preparazione degli stessi, quanto piuttosto sulla forma espressiva delle stesse che deve essere ritenuta rilevante ai fini della tutela richiesta.
Essa comprende sia il linguaggio e l'esposizione degli elementi che compongono i testi - ancorchè di semplice costruzione - che il risultato concreto dell'attività di selezione e ricerca degli elementi ritenuti rilevanti ed importanti e che costituiscono nel caso di specie il più rilevante gradiente di originalità che denota la sussistenza di un sia pur minimo - come d'uso in materia di diritto d'autore - apporto personale dell'autore, non limitato alla mera schematica esposizione di elementi noti e già integralmente disponibili per qualsiasi soggetto."

Certo questa pronuncia è solo un primo passo... ma ci fa ben sperare che finalmente una parola chiara ponga termine ai tanti soprusi a cui siamo stati costretti ad assistere nel corso degli anni.
Penso ai libri di cucina che hanno scalato le classifiche di vendita scritti con interi copia/incolla dalla rete; ai casi eclatanti come questo; al lavoro degli appassionati, come Olga Botta, per rendere gluten free le ricette più comuni di pizze e pani, che potrebbero citare in giudizio una marea di persone; penso alle  redazioni delle trasmissioni televisive che sistematicamente saccheggiano i foodblog senza alcun consenso, di cui ho già detto tante volte.




In ultimo ripenso all'arroganza con cui certi forum continuano imperterriti a pubblicare, senza alcuna autorizzazione, anzi con espressa volontà contraria, ricette, come questa QUI, di autori che non desiderano comparire nei loro data base.

E la chiudo qui, sennò mi sale "la carogna". :D Del resto ne abbiamo già detto tante volte... Ci siamo persino stancate di aggiornare questo post.


Buona giornata a tutti,

Ornella

Piesse: A dimostrazione di quanto il tema sia antico, vi lascio una chicca! ^^



“Se uno dei cucinieri o dei cuochi inventa un piatto originale ed elaborato, a nessun altro è concesso utilizzare la ricetta se non all‘inventore stesso prima che sia trascorso un anno, e così, a chi per primo l’abbia inventata, sia riservato di trarne profitto durante il suddetto periodo; ciò affinché gli altri, dandosi da fare essi stessi, si segnalino per invenzioni di tal genere”

Edit del 3 Ottobre 2013






Come nella migliore tradizione ;) della rete, se subisci un sopruso, non solo non puoi far valere i tuoi diritti, quanto vieni anche insultato e deriso pubblicamente.

L'antefatto è presto detto...

Circa un anno fa, un' "amica" pubblica sul forum "Pan per focaccia" (di cui sopra ci sono gli screeshot), una ricetta di Paola Lazzari, già pubblicata su Ammodomio,  edita  pure nel suo libro "Dolci(e) storie di Maremma", con l'unico riferimento il nome dell'autrice, senza alcun link alla fonte da cui l'aveva copia-incollata.

Abbiamo dapprima con estrema gentilezza, chiesto all'amica di inserire il link ad Ammodomio, ottenendone come risposta che non avrebbe potuto farlo, essendo già passati alcuni giorni dalla pubblicazione.

Ci siamo pertanto rivolte agli amministratori, non ottenendo alcuna risposta.

Dopo alcuni giorni però compariva -sempre nello stesso 3D - il nome di Paola Lazzari scritto a caratteri cubitali - in palese segno di scherno -, linkato al forum de La Cucina Italiana, dove il testo, non del tutto identico, era stato riportato da un'utente, con il consenso di Paola.

Nel Forum della Cucina Italiana infatti, la ricetta è mancante di alcune frasi finali, presenti invece nella versione presentata qui su AMMODOMIO e su quella postata su Pan per focaccia....Evidente e palese che il copia-incolla fu fatto qui dal blog e non dal Forum di L.C.I.

 E' proprio il caso di dirlo: il diavolo fa le pentole, ma non i coperchi!!! ^__^

Bene, a quel punto abbiamo chiesto formalmente all'amministratore del forum in questione, di rimuovere del tutto il testo della ricetta e il nome di Paola Lazzari, dato che è un nostro diritto, poiché tutto ciò che è pubblicato su AMMODOMIO è tutelato dalla legge sul diritto d'autore e nulla può essere ri-pubblicato senza il consenso delle autrici.(consenso mai richiesto nè dall'autrice del post, nè dagli amministratori del Forum Pan per focaccia)

Indovinate un po' cosa ci hanno risposto?  :D Nulla di nulla!!! ^_^

 A distanza di oltre un anno, come potete vedere, la ricetta è  sempre li... Segue il codazzo dei commenti  di scherno al nostro indirizzo davvero esilaranti in data di ieri e oggi, a seguito  di questo post!!! :D :D :D :D Solo alcuni li potete leggere negli screenshot...

 Amen, la tradizione è stata rispettata!!! :D

Buon divertimento,

Ornella e Paola



Edit del 4 Ottobre: l'intero post sul forum è stato rimosso! Ringraziamo Er Purcino Pijo che ha colpito ancora nel segno! ^_^


Edit del 9 Ottobre:
Nonostante  l'intero post con la ricetta presa senza alcun consenso e  con tutte le  falsità,  le offese e le ingiurie nei nostri confronti sia stato rimosso, ancor oggi arrivano su questo blog visite da quel forum su alcuni nostri post ben precisi. Segno che le "pacifiche signore" ci tengono ancora d'occhio, continuando a sparlare tra loro di questo blog e delle sue autrici. Vergognatevi!!!!



Testi ed immagini sono protetti dalla legge sul diritto d'autore n. 633/1941 e successive modifiche. 

Copyright 2009-2013© Ornella Ammodomio - All Rights Reserved





64 commenti:

  1. E brava Ornella!!! E grazie anche :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Olga, sono io a doverti ringraziare. :)

      Elimina
  2. Mi spiace dirtelo ma hai letto male la sentenza!
    Quando dice "il risultato concreto..." non si riferisce mica alla torta o al dolce che si ottiene! Devi continuare a leggere: "il risultato concreto dell'attività di selezione e ricerca degli elementi ritenuti rilevanti..".
    Sta parlando degli "elementi che compongono i testi"! Non degli ingredienti!
    In altre parole non è per nulla vero che la tutela del diritto d'autore sul testo viene con questa sentenza estesa alla tutela del risultato concreto della ricetta.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Spiace anche a me dirtelo, ma non posso farne a meno, oltre a leggere meglio dovresti avere l'educazione e il coraggio di palesarti con nome e cognome. :)
      Non desidero scendere al tuo stesso livello, ma soltanto riportarti in maiuscolo quanto ho scritto: " La recente pronuncia del Tribunale di Milano è molto interessante e per certi versi innovativa poiché ESTENDEREBBE la tutela..."
      Cosa ti "brucia"? sei forse tra coloro che vivacchiano di copia/incolla selvaggi?
      Buona giornata

      Elimina
  3. Ehm... ma dove l'ha scritto Ornella che la sentenza si riferisce alla torta o al dolce che si ottiene. Mi pare piuttosto che abbia capito benissimo e dice sostanzialmente quello che affermi tu (anonimo, ma farebbe piacere in questi casi leggere un nickname) e che poi è scritto chiaramente in sentenza. Ovvio che è la rielaborazione del testo che deve costituire il carattere della originalità, deve cioè essere tale da non avere altri precedenti anche se gli ingredienti usati sono noti e usi nella tradizione. Ma badate bene che il testo si intende tutto alla fine, perché quel risultato concreto si ottiene attraverso il metodo originale rielaborato e descritto. Non è che la sentenza ha tutelato l'attore un tanto al chilo, cioè il giudice si è messo lì e ha detto: gli ingredienti no, questa parola sì, quest'altra parola no. Ha fatto una valutazione, ovviamente, complessiva: testo e quindi risultato concreto ottenuto proprio grazie a quella rielaborazione. E' evidente che il giudice ha ritenuto che quel risultato concreto era frutto di quella rielaborazione originale, altrimenti non avrebbe tutelato un ciufolo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quello che sembrerebbe aver inteso tutelare la sentenza non è la torta o il salame, ma la/e ricetta/e nel loro complesso di procedimento e ingredienti, frutto di una scelta approfondita con una ricerca originale, per arrivare ad un certo risultato concreto.

      Elimina
  4. Grande Ornella e grazie anche ad Olga! Condivido il post!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te Barbara! Rileggendo mi sono accorta di avere "arruvugliato" le parole (fretta avevo), spero che almeno 1/4 di quello che volevo dire si sia capito! Un bacione sempre a Ornella :)

      Elimina
  5. Ornella grazie!!!
    Grazie a te anche il pulcino Pijo ha goduto di una certa celebrutà on line :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahahahahah.. Pure tu ne hai viste tante... Mammamia!!!!

      Elimina
    2. Stefania, er Purcino Pijo è infallibile! Ancora una volta ha colpito nel segno: INTERO POST RIMOSSO! :D

      Elimina
    3. ;-) altro che pulcino, è un p....uma!!!! :D

      Elimina
  6. GRANDE ORNELLA!!!
    (e sì, lo urlo..quanno ce vo' cevo'!)
    ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Zio Pié, due vorte???? Ammazza che entusiasmo!!!! :DDDDDDD Siamo contenti in tanti... ;) Qualcuno un po' meno... ;)))))))))

      Elimina
  7. Questa sentenza potrebbe essere un ostacolo in più per tutti quelli che credono di fare ciò che vogliono, in barba a copyright peraltro già presenti. Dico potrebbe perché personalmente ritengo che chi non ha rispetto per il lavoro altrui, ben sapendo come sono le cause civili in Italia, continuerà imperterrito a prendere ciò che vuole. Il nostro è un Paese dove si può fare tutto o quasi e rimanere impuniti: figuriamoci copiare una ricetta senza il consenso dell'autore o ripubblicarla a suo nome senza autorizzazione....

    Non ho in questo campo, quello del food intendo, interessi economici, pertanto prendo atto di situazioni illegali (come quelle di cui sopra)catalogandole come spiacevoli questioni... Allo stesso modo catalogo le persone che provocano queste situazioni come spiacevoli individui...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Paola, purtroppo quello che dici è verissimo! La cosa sconvolgente per me è vedere gli autori di tali comportamenti indignarsi se l'illegittimità tocca in qualche modo la sua sfera personale oppure grida allo scandalo per la situazione politica del nostro paese. Se tutti, nel nostro piccolo, rispettassimo i diritti degli altri, non saremmo a questo punto.

      Elimina
    2. il bello è che citano la legge sul copyright senza manco averla letta, o se l'han letta non l'han capita, visto che è proprio quella che hanno violato.... ci sarebbe pure da ridere, non fosse che su una tale dilagante ignoranza a me non vien da ridere...

      Elimina
    3. chissà perchè chi fa di queste cose non si espone mai in post come questo tuo, Ornella...evidentemente la coda di paglia brucia, eccome! é facile celarsi magari dietro l'anonimato, hanno il coraggio di copiare, ma non di dare delle spiegazioni, anche se in questo caso sarebbero inutili!
      condivido anche io il tuo post!

      Elimina
  8. Solo una precisazione visto che la foto é del forum di cui sono moderatrice da anni...il link in blu era diretto al sito di Cucina italiana dove la ricetta era stata precedentemente trascritta da altri!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non intendo polemizzare con lei, ma precisarle che quel link è comparso molti giorni dopo la pubblicazione e solo in seguito alla mia richiesta di linkare il nostro blog. Peraltro il testo linkato presente su La Cucina Italiana, non è identico a quello pubblicato sul suo forum.
      Visto che lei rappresenta la prima "voce ufficiale" del suo forum con cui abbiamo il piacere di dialogare da più di un anno, le chiedo formalmente, cosa peraltro già fatta, di provvedere a rimuovere oltre al testo della ricetta, l'intero 3D zeppo di insulti.
      Cordiali saluti

      Elimina
    2. Le rispondo pubblicamente in un edit di pochi minuti fa. Lei sa benissimo come si sono svolti i fatti per cui credo non avrà bisogno di rileggerli. Magari però possono essere chiarificatori anche per qualc'un'altro, che sentenzia senza nulla sapere.
      Le rivolgiamo comunque sempre lo stesso invito, come abbiamo già fatto più di un anno fa, di rimuovere il post in questione. Non abbiamo nessun interesse a che il mio nome, o il link a questo blog, compaiano nel Forum di cui lei è moderatrice. Per il resto credo non ci sia altro da aggiungere.

      Elimina
    3. E aggiungo che gli epiteti di "vipere" e "dementi" rivolte proprio da lei al nostro indirizzo, siano ben più gravi di una violazione di copyright e mal si concilino con il suo "apparentemente" innocuo desiderio di precisare che ha manifestato nel commento qui sopra. Le rinnovo i saluti e attendo comunicazione ufficiale della rimozione dell'intero 3D!

      Elimina
    4. Come ho anche detto più sopra, non ho nel campo del food nessun interesse economico, o velleità alcuna: questioni come queste sono per me spiacevoli, ma sommamente istruttive per certi versi. La rimozione del 3D è un mio diritto sancito dalla legge, nulla di più, non ho interessi occulti tali da ottenere benefici dalla rimozione stessa . Benefici che invece intravedo per chi, con caparbia e strafottenza, ha sempre fatto orecchie da mercante....e figure non certo edificanti.

      Elimina
  9. Io non ho capito tanto. Cioè, se la persona che fa una ricetta cita l'autore, che peccato/reato commette? in qualche modo, avendo un blog, non si ha il piacere di condividere le proprie conoscenze? altrimenti a che serve? io sarei stata orgogliosa che qualcuno riproduca una mia ricetta, a maggior ragione se lo fa per i propri nipoti. Cosa mi sfugge?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Carissima Stefania,
      se legge in fondo a questa pagina è scritto chiaramente che:
      Non autorizziamo la pubblicazione dei testi e delle foto, in alcuno spazio della rete, che siano forum o altro, senza preventiva richiesta e comunque unicamente se è consentito il link al contenuto originale. Se vuoi utilizzare una foto, o il testo (anche solo in parte), puoi farlo SOLO dopo preventiva Autorizzazione e solo a condizione che ne venga citata chiaramente la FONTE.

      Molte persone hanno riportato e divulgato questa ricetta nel web, attraverso i propri blog o Forum, ma sempre dopo preventiva richiesta di ripubblicazione. Richiesta che in questo caso non è stata mai fatta....

      Elimina
    2. riprodurre una ricetta e citarne l'autore non è peccato. Utilizzarne i testi copiandoli paro paro per descrivere il proprio risultato, è reato. Specialmente quando i testi sono coperti da copyright e non utilizzabili come chiartamente indicato sotto ogni post di questo blog... Anche chi sccrive un libro per pubblicarlo condivide le proprie conoscenze, ma prova a copiare il testo da un libro stampato e pubblicato, per metterci la tua copertina, non ti salva nemmeno una citazione dell'autore, fidati.

      Elimina
  10. Vorrei anche aggiungere che gli screenshot pubblicati nell'edit, hanno il solo scopo di chiarire come si sono svolti REALMENTE i fatti, alla luce di alcune prese di posizione nei nostri confronti da parte di chi non conosce assolutamente lo svolgersi dei fatti. prese di posizioni estreme che ci dipingono come vipere affette da demenza senile. (con tutto il rispetto per le persone anziane sofferenti e anche per le povere vipere)

    RispondiElimina
  11. Si parla di ignoranza, si parla di demenza senile (quoto Paola, c'è gente che sta male davvero, per quella che è una patologia molto seria...ma scherziamo??)...si parla addirittura di "spie"!!! LOL
    Signore care (mi rivolgo a...Sandra? non mi ricordo già più chi ha scritto qui sopra, porta pazienza, son già demente anch'io)... ma lo sapete che il vostro forum è al 90%, se non di più) pubblico?Davvero, eh? Non c'è bisogno di login per vedere la ricetta in questione, e tutti i commenti moolto edificanti a corredo...E' pubblico, sì! Non sapete cosa significa? Significa che tutto, ma proprio tutto di quello che scrivete è visibile da chiunque, ma gli admin, non lo sanno?? :-D si vede tutto, già, anche le foto dei nipotini della signora che come nonna ne sarà pure orgogliosa, ma vorrei sapere che ne pensa la figlia, di avere i bambini messi a disposizione di chiunque in rete...io mia madre la interdirei da internet, scoprissi una cosa così.... e poi parlate di spie?? :-D
    O chiudete le porte e le finestre del vostro salotto, o per evitare figuracce e vergogne, dovreste pensare a cosa indossate, almeno...^^

    RispondiElimina
  12. Norma, qualcuno si è scandalizzato perché abbiamo messo degli screenshot del forum, facendo riferimento ad un mancato rispetto della Privacy...ma come dici tu, quelle sono pagine pubbliche a cui tutti possono attingere. Per questo stesso motivo avevamo chiesto a suo tempo, ben oltre un anno fa, di rimuovere il post suddetto, poichè io personalmente non voglio comparire, né con il mio nome, né con una mia ricetta nel Forum stesso, dato che mai ne ho fatto parte.Questo è un mio diritto sancito dalla legge (anche se a qualcuno sembrerà da demente)
    Vorrei inoltre ribadire che, nonostante la signora moderatrice continui a dire il falso in altri luoghi, la ricetta è STATA COPIA-INCOLLATA DA QUESTO BLOG e non dal Forum de La cucina Italiana, dove è presente una diversa versione, mancante di alcune frasi.Quel link fu messo in seguito alle nostre rimostranze, per dare fumo negli occhi ad un pubblico cieco e sordo e per fare uno sgarbo a me e ad Ornella.Tutto è pubblico, quindi alla portata di chi vuole e ricerca la verità delle cose.
    La caparbietà nel sostenere un falso palese,è solo tesa a gabbare chi vuol esserlo.

    RispondiElimina
  13. Premesso che:
    -la Siae precisa http://www.siae.it/Faq_siae.asp :
    "-l’opera caduta in pubblico dominio è liberamente utilizzabile senza autorizzazione e senza dover corrispondere compensi per diritto d’autore. Ciò purché si tratti dell’opera originale e non di una sua elaborazione protetta.” ;
    -non vi è dunque nessuna violazione delle norme che disciplinano il copyright;
    -l'autrice della ricetta è stata ampiamente citata e che il relativo link, dapprima omesso a causa di una semplice sbadataggine, è stato regolarmente di seguito inserito;
    -non è nostro costume scadere in pettegolezzi al limite dell'insulto;
    -l'episodio occorso, destinato a divenire una "vexata quaestio" mal si coniuga con lo spirito pacifico del nostro forum;
    -sarebbe opportuno porre fine ad ulteriori diatribe, che pur non giovando a nessuno, sfociano in tanto fastidiosi quanto inutili pettegolezzi dai quali siamo certi tutti desideriamo tenerci ben distanti.
    -Tutto ciò premesso:
    auspichiamo che, simili , seppur banali inconvenienti , non abbiano mai a ripetersi e che l'interlocuzione attraverso il web, avvenga sempre in maniera serena, pacifica e soprattutto all'insegna della passione che ci accomuna.
    Cordiali saluti
    L’Amministrazione Rossella Cali, e il suo Staff di http://www.panperfocaccia.eu

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sulla Siae, e sulla fantasiosa interpretazione che Lei ne ha fatto, Rossella, sicuramente risponderà chi di dovere, palesandosi come la Madonna di medjugorie, immagino (scusate, rido)...
      ma una admin?(immagino) che parla di fastidiosi quanto inutili pettegolezzi dovrebbe fare più attenzione al pubblico linciaggio pubblicato sul Suo forum,che etichetta variamente tra frizzi e lazzi queste persone come dementi e fancazziste e quant'altro, dovrebbe vergognarsene e cancellarlo quanto prima. Perché quello, sì, che è di pubblico dominio, ma non perché c'è "caduto", di caduto lì c'è solo lo stile...

      Elimina
    2. Le rispondo in primis sul "pubblico dominio."
      Essendo Paola Lazzari viva e vegeta e non defunta da oltre 70 anni - ringraziando Iddio gode di ottima salute :D -n on penso proprio che i suoi testi si possano considerare di pubblico dominio. :)
      Approfitto invece della sua presenza su queste pagine per rinnovarle l'invito, non solo a cancellare ricetta e nome dal suo Forum, quanto l'intero 3D è che diventato da ieri zeppo di insulti rivolti nei nostri confronti dalle sue utenti! Se alla e-mail che le inviammo lo scorso anno in data 3/7/2012 non abbiamo volutamente più dato corso, oggi, stando così le cose, attenderemo 48 ore, dadole il tempo di rimuovere l'intero contenuto offensivo, prima di vederci costrette a mettere tutto nelle mani di un avvocato.!
      Spiace arrivare a questo punto, ma mi pare l'unico modo per essere tutelati da chi non vuol capire di cosa si sta discutendo.
      Augurandomi che voglia dar corso immediato alla nostra richiesta, la saluto cordialmente.

      Elimina
    3. Mi fa piacere che finalmente dopo oltre un anno abbiamo la possibilità di risponderci, anche se dietro uno schermo che ci separa.
      Forse, se lei avesse preso in considerazione le nostre richieste a tempo debito e ci avesse risposto, probabilmente, sia lei che io in questo momento, avremmo avuto altro da fare.
      Le rispondo punto per punto:
      Le sue premesse sono assolutamente prive di senso e fondamento.
      NON è assolutamente vero che la mia opera (ricetta originale) sia caduta in pubblico dominio. Se legge meglio o fino in fondo il link che lei cita, scoprirà che non ho le carte in regola per questo: sono viva e vegeta e non morta e sepolta da più di 70 anni. Pertanto anche la mia opera, come quella di tanti altri, è sottoposta ai diritti di copyright.
      Venendo quindi al primo punto, tolte le sue premesse senza valore, non è stata richiesta nessuna autorizzazione alla ri- pubblicazione sul suo Forum della ricetta in questione, né mai io ne ho dato consenso scritto.
      Per quanto riguarda il link, ribadisco ancora una volta che quello apposto è ERRATO poiché rimanda alla ricetta scritta su altro forum in versione differente. IL TESTO DELLA RICETTA, PRESENTE SUL VOSTRO FORUM è STATO COPIA- INCOLLATO DA QUESTO BLOG. L'apposizione successiva del link alla C.I. è stato un vergognoso escamotage per non linkare questo blog, che per ragioni vostre e di cui non non abbiamo interesse conoscere, è sgradito a qualcuno all'interno del vostro Forum.
      Per quanto riguarda i presunti pettegolezzi penso che abbia preso un grosso abbaglio: dopo oltre un anno dalla nostra richiesta di rimuovere il post,senza peraltro ottenere risposte alcune, abbiamo reso la cosa pubblica in questo post. Non si tratta di pettegolezzo, ma di semplice cronaca di ciò che accade nel web.
      Sono d'accordo con lei sulla necessità del non ripetersi di queste situazioni spiacevoli, ma sinceramente non deve dirlo a noi quanto alle sue forumiste, o al limite a lei stessa che vigli attentamente su ciò che viene indebitamente pubblicato sul suo Forum. Forum che sebbene lei lo definisca luogo pacifico, è scaduto, lui sì, attraverso chi vi scrive, in pettegolezzi e in insulti alle nostre persone.
      Siamo state inoltre le prime più di un anno fa ad interloquire con voi attraverso mail private serene e pacifiche che però non hanno trovato mai risposta ed interesse da parte vostra.
      Ritengo quindi che lei stessa insieme alle sue forumiste rifletta su quanto amibilmente ci scrive oggi: sono certa che troverete spunti su cui riflettere.
      Chiedo ancora che il testo indebitamente pubblicato sia rimosso.

      Elimina
  14. La libera circolazione delle ricette comporta due fattori estremamente importanti:condivisione e riconoscimento di meriti.Li vogliamo chiamare diritti d'autore?SI.Perchè se una si sbatte per una ricetta per giorni,prova,aggiusta,butta,riprova e sperimenta per poi pubblicare il risultato della sua fatica è anche giusto che ci sia almeno il riconoscimento..o no?E' un grazie silenzioso e virtuale a quella persona che sta condividendo con noi la sua "fatica",il suo percorso.
    Io leggo e rileggo i termini della questione e sinceramente non capisco. .Non capisco proprio perchè io ho conosciuto Ornella e Paola diventando la loro stalking personale..Mi sono innamorata di alcune ricette da loro realizzate e le ho proposte,linkando me e loro.Si sono incazzate?ma manco per niente,anzi sono venute prontamente nel mio blog e ho avuto modo di conoscere quel vulcano di Ornella,che personalmente adoro e Paola con la quale ho scambiato poche battute ma tutte all'insegna della massima educazione.Addirittura paola mi ha consigliato un ingrediente (il cacao) da aggiungere alle sue ciambelle al vino per renderle ancora più golose.
    E sapete cosa non mi piace di questa discussione?i toni di scherno,di presa in giro.Gli epiteti gratuiti,il sottile pigliare per le chiappe che mi lascia basita.Se ne discute,anche animosamente.
    Io stessa sono stata al centro di una discussione su un forum tempo fa.Ci sono arrivata per caso una sera,giocando a cercare su google tutti i riferimenti al mio blog.Avevo sbagliato ad indicare l'autrice di una ricetta.Quella che pensavo fosse l'ideatrice in realtà era solo un'interposta persona.Mi sono arrabbiata?Manco per idea.La discussione era pacata,serena,EDUCATA.Sono intervenuta,abbiamo chiarito la questione e ho integrato la ricetta con tutte le giuste attribuzioni.Cosa mi è costato ?Nulla.Mi è rimasto solo il ricordo di belle persone con le quali mi sono confrontata serenamente.
    Rispetto,cortesia ed educazione.Poi possiamo discutere di tutto,dalle condizioni del femore della suocera alla sorte della salamandra del Tibet. ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Monica, ti ringrazio soprattutto per aver chiarito come personalmente sia la persona più propensa alla condivisione. Chiunque mi abbia chiesto l'autorizzazione alla pubblicazione di una mia ricetta sul proprio blog, l'ha avuta con il mio entusiasmo e la mia riconoscenza per la loro fiducia nei miei confronti.Venga qui qualcuno e pubblichi una mia mail in cui io non do il consenso alla pubblicazione: Non verrà nessuno!!
      Mi infastidiscono voci di persone che, senza conoscermi, asseriscono che io non voglia condividere, mi senta un personaggio che se la tira, che cerco notorietà, fama, denaro, che scrivo su un blog chissà per quali reconditi e meschini interessi e altre scempiaggini. Tutto questo solo perché è stato chiesto di rimuovere un post indebitamente pubblicato. Se il web è lo specchio della società in cui viviamo, direi che questa nostra società è marcia fino al midollo.

      Elimina
  15. Gentile signora,
    sorprendentemente, mi accorgo di avere già dedicato troppo tempo a lei, e troppo spazio alle
    sue tanto discutibilissime quanto inappropriate elucubrazioni giuridiche che farebbero impallidire finanche una matricola al primo anno di giurisprudenza. Pur non di meno, mi soffermo ancora per qualche istante a specificarle che sin da subito, provvederò a rimuovere l’intero post, anche al fine di cancellare ogni e qualsiasi, anche indiretto residuo della sua presenza, che certo non giova ne al forum della quale sono amministratrice , tantomeno alle forumiste che vi prendono parte.
    Naturalmente non la invito a rimuovere dal suo blog la pagina nella quale si fa riferimento alle non poche indicazioni giuridiche. Chissà che un giorno non possa fare giurisprudenza!
    Nell’augurarle un sempre miglior impiego del suo tempo, colgo l’occasione per salutarla.
    L'amministratore di panperfocaccia.eu

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Gentilissima signora Cali,
      il suo commento parla da sé e la qualifica per quello che è. Avrei potuto dirle che la sua arroganza è pari alla sua ignoranza, ma non mi piace offendere chi non conosco.Pertanto non le risponderò nulla, prendendo semplicemente atto della sua decisione!
      Sono invece felice che abbia deciso di rimuovere tutto il 3D, evitando a sè e alle sue utenti serie grane giudiziarie.
      Con l'augurio che impieghi il suo tempo in maniera più proficua, la saluto e la ringrazio della sua squisita gentilezza.

      Elimina
    2. Signora Calì,
      non so se nella sua risposta lei si riferisca a me, o a Ornella Mirelli: nel dubbio le rispondo che nella vita faccio altro, non l'avvocato, mai avuto l'aspirazione e i miei studi si sono volti in tutt'altra direzione. Nè mai mi sono permessa di citare leggi senza leggerne il contenuto, o interpretandole in maniera fantastica, come mi sembra abbia fatto lei in questo caso.
      A parte ciò, la ringrazio per aver riflettuto sulle sue stesse parole che esortavano a comportamenti più corretti da seguire nel web: la rimozione di un post come quello presente sul suo Forum credo sia un gesto doveroso. Non credo inoltre di essere stata mai iscritta al vostro forum nè di esserci entrata mai come lettrice esterna, per cui la mia presenza non ha mai contaminato quel luogo e/o le persone che vi partecipano. Se poi il mio nome è comparso su una ricetta indebitamente pubblicata, non è certo colpa mia, ma delle sue forumiste sbadate. Vede bene che con due mail siamo venute ad un accordo bilaterale: lei non vuole la mia presenza sul suo Forum e io non voglio che lì sia nominata. Alla fine, vede bene, che la pensiamo allo stesso modo, almeno su questo solo aspetto.Peccato aver perso un anno, non le sembra?

      Elimina
    3. Gentile sig.ra Calì, non ci conosciamo, ma fortunatamente conosco bene Ornellae anche personalmente. Allora le voglio dire una cosa: Ornella è laureata in giurisprudenza, quindi forse qualcosina più di tutti noi messi insieme sa in materia! E poi a me risulta leggermente offensivo dire, e copio integralmente le sue parole, "mi accorgo di avere già dedicato troppo tempo a lei, e troppo spazio alle
      sue tanto discutibilissime quanto inappropriate elucubrazioni giuridiche che farebbero impallidire finanche una matricola al primo anno di giurisprudenza". Mediti su quanto ha letto qui...

      Elimina
    4. Alessandra, ti ringrazio della stima. Alla signora Cali sarebbe bastato leggere ciò che ha ella stessa linkato parlando di "pubblico dominio" per evitarsi una gran brutta figura . Non serve la laurea, basta la quinta elementare per capire ciò che è scritto in quel suo stesso link in maniera comprensibilissima da chiunque. Non conosco gli studi della signora, è mai mi permetterei di offenderla, sbandierando la mia laurea che nulla ha a che fare con il blog o con questa questione, ma chi usa termini come "vexata questio" lascia supporre sia andata oltre le scuole dell'obbligo. Mah... Penso che non abbia avuto il tempo, oberata com'è, di leggere. Non voglio essere cattiva. ;)

      Elimina
  16. Cara Monica, tu dimostri quanto non abbiano nulla contro la condivisione, a patto che tutto sia fatto con correttezza e alla luce del sole. Certo, se tu avessi pubblicato una nostra ricetta su un sito porno :D avremmo chiesto la rimozione immediata.
    Il fatto è che in quel forum, pare evidente che non ci sia la volotà di likare Ammodomio, evidentemente sgradito a qualcuno. Non si spiegherebbe sennò la pervicace ostinazione a linkare un altro forum dove peraltro il testo non è identico e completo. Perché mai dovremmo imporre a questo punto che una nostra ricetta sia nel data base di quel forum. Ne abbiamo chiesto la rimozione da oltre un anno, non ricevendo alcuna risposta. Per me questo è un sopruso bello e buono; è un comportamento arrogante che noi non accettiamo. Su tutto il circo Barnum che ne è seguito non ne voglio neppure parlare tanto mi sembra ridicolo e fuori luogo. Stendo per il momento un velo pietoso e se il 3D non verrà cancellato nella sua interezza vedremo il da farsi. A questo punto non si tratta più di un testo di una ricetta copia/incollato, ma di ingiurie, offese e di diffamazione,

    RispondiElimina
  17. Buongiorno a tutte.
    Sono fuori dai forum e non alimento il mio blog da almeno un anno per vari motivi, non per ultimo il tempo.
    Vorrei però, se possibile, una puntualizzazione a chiarimento.
    Ho letto che è stato inviato un messaggio all'admin con richiesta di rimozione della ricetta o riferimento corretto alla ricetta stessa (cosa che per altro mi sembra doverosa). Nella mail a cui si fa riferimento, era stato specificato il link corretto?
    Lo chiedo solo per una ragione: facendo una ricerca con google della ricetta stessa, il risultato che se ne ricava rimanda esclusivamente al forum di CI (lo stesso che era stato linkato nella ricetta).
    Mi chiedo... non potrebbe essere che, molto più banalmente di quanto si sia pensato, la moderatrice che si è occupata di sistemare per prima la questione, ha banalmente preso il risultato che le ha restituito google?
    Non tutti sono avvezzi all'uso di internet: me ne date atto?
    Poi, lo ammetto: parliamo di persone che, seppure in questa occasione vi hanno schernito, sono persone brave, più che adulte, pronte a condividere ogni loro scoperta, mentre qui sono apparse come delle arraffatrici e nient'altro.
    E probabilmente non danno lo stesso peso che date voi - mi perdoni la signora Paola - alla questione.
    Certo è - non sono nessuno, ma posso garantirlo - che la Nonna Tata voleva soltanto preparare due torte ai suoi nipotini e non c'era nessuna intenzione, da parte della stessa, di trarre profitto dalla pubblicazione della ricetta. Anzi, mi sembra che abbia abbondantemente (il maiuscolo era solo per far vedere in modo chiaro il riferimento alla signora Paola e non certo di scherno) elogiato la ricetta stessa.
    Ho ritenuto di scrivere queste quattro righe, perché, seppur comprendendo bene le vostre ragioni, conosco personalmente le persone accusate di plagio e sono sicura del fatto che mai si è trattato di plagio, in alcun caso.
    Chiedo scusa, dunque, per il mio intervento e spero che questo non alimenti altre discussioni, a questo punto, inutili.
    Grazie per l'attenzione.

    RispondiElimina
  18. Carissima Cinzia,
    tutti i suoi dubbi e le sue perplessità, le abbiamo avute anche noi, prima e più di lei. Non abbiamo mai pensato che la signora, tra l'altro nostra conoscente da anni in comune sul Forum de La Cucina Italiana, abbia postato la ricetta in questione, senza citare da dove l'aveva copiata con intenti di plagio o in generale di mala fede. Tanto è vero che a lei stessa, in forma privata e confidenziale, avevamo scritto pregandola di mettere il link a questo blog, da dove aveva tratto il testo.
    Ci rispose che non era più possibile farlo.

    Se c'era da parte sua, ma soprattutto da parte degli amministratori del Forum Pan per Focaccia volontà di rimediare ad una svista del tutto giustificabile, da tempo la questione si sarebbe risolta, da luglio 2012.

    In realtà questa volontà non c'è stata, anzi c'è stata la volontà di beffare in maniera meschina e quanto mai rozza, me e la Signora Ornella, apponendo dopo giorni, un link che si sapeva benissimo essere FALSO, poichè riporta un testo differente e perché, sia la Nonna Tata che gli amministratori, sapevano benissimo che il testo DA QUESTO BLOG era stato copiato ed incollato.
    Penso che una mail fra la Nonna Tata e gli amministratori ci sarà stata prima di apporre il link, lei non crede? E anche se non ci fosse stata, all'apparire del link errato la stessa Nonna Tata avrebbe, per onestà intellettuale, dovuto dire come realmente stavano le cose...
    I caratteri cubitali con cui il mio nome è stato scritto, a modo di sfregio e presa in giro, dimostrano l'intento voluto e cercato di fare cosa sgradita e scorretta a noi e gettare fumo ai più....Nessuno del vostro Forum ha mai pensato di leggere il testo della ricetta e confrontarlo con quello riportato su C.I. ....NO!!! Nessuno si è dato la briga di farlo. Probabilmente gli amministratori conoscono le proprie forumiste e sapevano di contare su un pubblico comunque e sempre plaudente, se non prostrato.
    Ha questo punto, al posto nostro, lei non avrebbe richiesto la rimozione del post???

    Il rendere questo fatto che chiamo di "cronaca", pubblico, ha scatenato le ire di tutti.....Persone che non conosco, né conoscono i fatti, si sono lanciate in tutto quello che avete letto.Una moderatrice è venuta qui con aria di scherno,dopo averci dato delle dementi e vipere, ribadendo una bugia, come se la bugia gridata e strombazzata ovunque e a gran voce possa divenire verità. Che brutta figura...
    Persino una amministratrice è venuta qui, dopo più di un anno di silenzio, per dirci in parole povere di farla finita, di comportarci in altro modo e di non scadere nell'insulto, (noi o le sue forumiste e amministratrice???)trattandoci come delle povere sciocche che nulla capiscono né di rapporti interpersonali, né di giurisprudenza. Ha poi ribadito di rimuovere un post che era una vergogna pubblica per lei e per tutte le forumiste che lì dentro avevano dileggiato, solo per cancellare "residui della sua presenza" (non si sa se mia o di Ornella) come se io mai avessi messo piede in quel Forum.

    Per quanto riguarda Nonna Tata, partecipando al dileggio generale in maniera allegra e spensierata, ha perso la mia stima che fino a ieri era rimasta intatta, nonostante il disguido capitato. Le ho mandato un messaggio privato in cui spero di aver chiarito anche con lei,il mio pensiero
    .
    Nessuna scusa da parte sua, cara Cinzia, questo blog è aperto a tutti, anche ai maleducati e ai bugiardi, figuriamoci se non è aperto a lei che giustamente ha voluto esprimere con garbo e sentimento quello che lei sente. Le ripeto che abbiamo condiviso con lei le stesse perplessità...fino a che la dura realtà ci ha fatto capire che, tutto sommato... a pensar male si fa peccato ma alla fine ci si azzecca !!
    Un caro saluto.

    RispondiElimina
  19. Ho fatto la ricerca googlando.. Se si cerca "Pasta MATTA" vengono fuori ricette salate. Se si cerca "Pasta Matta Paola Lazzari", Ammodomio è il primo risultato. In quinta posizione La Cucina Italiana.
    Cara Cinzia,
    personalmente le volgarità scritte da gente che conosco da tempo perché mostra in pubblico e in privato la sua classe e il suo essere brava persona ,con epiteti quali vipere o dementi; oppure scive messaggi di questo livello al mio indirizzo" Mi ci voleva proprio "quella" per farmi tornare sul forum...... state serene non cerca altro che la rissa, un giorno o l'altro trovera' anche qualcuno vicino che la meni per bene.
    Lasciamo perdere Signore, non vale neanche il vostro sguardo.", mi lasciano del tutto indifferente. Mi hanno colpito invece le accuse di chi non ci conosce che ci hanno dipinto come teste montate, prive di umiltà, in cerca di fama e gloria o ancora più meschine, supponendo, anzi dando per scontato, un qualche interesse economico.
    Chi ci conosce sa che viviamo di altro, non partecipiamo a eventi, non teniamo corsi o conferenze, non facciamo catering, né vendiamo cibi, non abbiamo interessi economici nel food di alcun tipo, quindi accuse destituite di qualsiasi fondamento. Se poi cercassimo fama e gloria saremmo davvero dementi a metterci in gioco con la nostra faccia, mettendoci in più occasioni contro la "marea" che segue "l'onda". Non credi che almeno saremmo più diplomatiche??? :D
    Nessuna accusa di Plagio per nonna Tata che invece s'è giocata la mia amicizia per divertirsi con "l'allegra brigata". E' evidente che non ci tenesse molto. Me ne farò una ragione! :)
    In ultimo mi preme confermare che è vero posseggo un account attivo su Pan per focaccia, forse da anni, l'unico di cui ho ancora una password. Non ci soo MAI entrata, ma ieri sera, spinta dalla curiosità- ahimé lo confesso- e ho letto tante brave persone! :D :D :D
    Addirittura una signora diceva, sicura di sé, che la Pasta Matta di Paola è copiata dal Ricettario Cameo!!!
    A questo punto non credo proprio che metterò mai più piede là dentro!
    Grazie Cinzia, mi hai dato modo di chiarire meglio il mio pensiero.
    Un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Prima che me lo dica qualcuno, lo ammetto: sono stata scorretta! :D Ho riportato più sopra, nel mio commento di risposta a Cinzia, un brano di conversazioni "private" scritto in un 3D sul forum, in una sezione risevata agli utenti. "Private" si fa per dire, nel senso che chiunque abbia un account al forum può leggere... Non ho fatto alcun riferimento però agli autori di "cotanto senno", non ci sono infatti nomi e cognomi o nick name, quindi nessuno potrà mai essere identificato o riconosciuto, se non da chi ha letto come me, avendo accesso. Quando però, cara Cinzia, cnverrai con me, esi scrive in Internet, e si vuole esprimere la propria opinione in assoluta riservatezza, si evita di scriverla su un forum, sia pure in una sezione "riservata" alla quale ha comunque accesso chiunque possegga un account, me compresa!D

      Elimina
    2. In ultimo.. CERTO CHE c'era l'indicazione del link giusto in tutte le comunicazioni intercorse.. E' vero che ho una certa età, ma demente fino a un certo punto! :D :D :D

      Elimina
  20. Ah, sì...dimenticavo. :D Fra le varie scemenze e idiozie dette sul mio conto, c'è anche quella della parternità della mia ricetta che a quanto pare è della Cameo/Paneangeli, sentenza emessa da una signora che probabilmente non ha mei letto né l'opuscolo pubblicitario in questione, né la ricetta della pasta matta, così come io l'ho proposta in questo blog. Se avesse letto il post su AMMODOMIO (ma come poteva? Il link non è stato messo!!!) molto probabilmente non avrebbe detto tale sciocchezza e d'altra parte avrebbe forse intuito che non si possono mettere in un unico calderone preparazioni come il Pan di Spagna, la Torta Margherita e la Pasta Matta.
    Probabilmente leggendo che si montavano separatamente tuorli e chiare con zucchero, ha tirato le somme: a questo punto la paternità potrebbe essere di chiunque ha in vita sua effettuato questo procedimento usuale in pasticceria.
    In realtà la pasta matta nasce da una antica consetudine dettata dalle ristrezze economiche di un tempo e dalla scaltrezza delle nostre ave che, pur disponendo di poche uova, riuscivano ad ottenere un dolce leggero e gustoso, simile ad un Pan di Spagna.
    Nel tempo ho riformulato la ricetta, in ingredienti e procedimento, partendo da un vecchio appunto di mia madre, datole negli anni '60 da una anziana signora, specialista in questa preparazione.
    Tutto questo sempre per dovere di cronaca, e non per cercare la "rissa".

    RispondiElimina
  21. Dimentiavo u'ultima accusa meschina che non ricordo nemmeno chi mi ha riferito ,ma che circola forse su Fb è che si cercavano picchi di visite qui su.
    Bene, ho guardato il contatore ieri sera:su oltre 8.000 contatti BEN TRENTAQUATTRO VENIVANO DAL FORUM PAN PER FOCACCIA! Poca miseria che numeri!!!! :D :D :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. * porca miseria* Perdonate errori, lettere mancanti, refusi di ogni genere... :)

      Elimina
  22. Riassumendo, prima di farsi delel egregie figure di guano bastava che:
    1/ leggessero, capendo, la legge sul copyright copincollata dalla loro admin (la prima a non averla bel letta o ben capita... mi pare),
    2/ leggessero la ricetta, per poterla confrontare e con i link effettivi di provenienza, e con ricettari Cameo & C assortiti..
    3/ mi par di capire dall'ultima perla qui sopra che si diventa moderatori in un forum senza capirne un'acca di come si mette un link in un thread?
    grandioso :-D
    4/mi par di capire che si può diventare mod o admin di un forum "di cucina" senza distinguere un pan di spagna da una torta margherita...

    Davvero, ha ragione Paola, a dire che la rete è uno specchio, o spaccato, (o specchio spaccato?) della nostra povera società, dove chi "governa" oltre a fregarsene delle leggi e del rispetto per gli altri, dimostra spesso, e assai, una bella incompetenza...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Norma, è come dici tu...Solo, unica cosa, il punto n°4 della tua sintesi non è corretto. Chi ha sentenziato che la paternità della ricetta è della Cameo, è una semplice forumista e non un membro dell'eccelso staff......

      Elimina
  23. Norma, la tua sintesi è perfetta! :)

    RispondiElimina
  24. E pensare che alla fine è solo un fatto di buona educazione.... Il pane all'avena di Paola è talmente strano e ha un procedimento così insolito... lo rifaccio, perchè non dovrei mettere il link, per dimostrare che quel procedimento l'ho inventato io...?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. perchè c'è gente che nella vita non conta una cippa e crede di avere il suo momento di gloria spacciando per sua una ricetta che può dargli visibilità..purtroppo...

      Elimina
    2. No, Giulia, il link non è stato messo, all'inizio, credo per ignoranza- sbadataggine...Non per volontà di appropriarsi di ricette o per plagio.
      Alla richiesta di apporlo, per fare cosa scorretta e sgradita, ne è stato messo uno falso, giusto per dare fumo negli occhi. A qualcuno, dava e dà fastidio che in quel Forum comparisse e compaia il nome di questo blog....Per noi non era e non è un problema, avevamo infatti richiesto la rimozione. Per altri invece faceva più piacere fare un dispettuccio meschino e quantomai rozzo, come le menti che lo hanno ideato, piuttosto che rimuovere il post indebitamente pubblicato.
      Volevano prendere due piccioni con una fava.....Poverette!Anche per comportarsi scorrettamente un po' di intelligenza ci vuole, se la vuoi fare franca. Ma confidano in un pubblico uguale a loro per quoziente intellettivo e modi di fare arroganti, meschini, squallidi.

      Elimina
    3. Martina, non è questo il caso!! Come ho scritto a Giulia qui si voleva fare solo un torto, forse personale, a me o ad Ornella. La cosa è ancora più patetica...guardando poi in che modo hanno fatto il dispetto :))

      Elimina
  25. Che l'Italia sia un calderone di pecoroni che al primo accenno sono pronti a osannare il primo che si dà un tono alzando la voce, e che lo facciano indipendentemente dal fatto che abbiano capito quello che, sempre a gran voce è stato detto, ormai l'abbiamo capito, aimè, da 20 anni. Che quindi purtroppo ci si possa scontrare con la stessa realtà anche su internet è chiaro...E' chiaro, sì, ma triste...Lo vedo tutti i giorni su fb...C'è quella/quello che spara la sua sentenza su la qualunque e c'è il gruppo di adepti che scodinzolando si schiera in difesa a prescindere che abbia capito il tema del post, ma poi c'è anche chi per farsi grande anche lui si scaglia con la sua opinione controcorrente (che fa sempre figo) senza neppure crederci. Insomma, purtroppo internet è uno spaccato della realtà e quindi tristemente, qui si rproducono gli stessi meschini meccanismi che ci sono nella realtà quotidiana..Ma quanto sarebbe migliore il mondo se la gente avesse un'etica e fosse pronta, quando sbaglia ad ammetterlo serenamente scusandosi con la persona a cui ha fatto torto? E invece no, ci si arrocca sdegnosamente sulle proprie posizioni difendendo l'indifendibile, generando astio e lasciando in pasto al popolino affamato l'argomento del giorno su cui scarognare...Ma perchè? Mi dispiace per voi che essendo dalla parte della ragione vi siete trovate pure a sentirvi accusare da gente di poco conto..Che dire...Avete fatto bene a chiarire la vostra posizione con un post e adesso..."Non vi curate di loro, ma guardate e passate"....

    RispondiElimina
  26. Martina, dopo oltre un anno di silenzio, in cui abbiamo atteso la rimozione del post o l'apposizione del link corretto, anno in cui NESSUNO si è mai degnato di dare attenzione o risposta alle nostre richieste, abbiamo deciso di rendere pubblica una situazione che per altro lo era già, dato che il post in questione era (e parlo al passato, finalmente) visibile a tutti.
    Solo a quel punto si sono fatti vivi personaggi, direi "divertenti"che accusano noi di ciò che loro stessi sono, hanno fatto, dicono e pensano.....Credono di essere degli intoccabili, solo perché hanno un seguito, o un codazzo di persone plaudenti e prostrate, che come dici tu, hanno il solo scopo di seguire e aggregarsi, senza capire o aver voglia di farlo.In piccolo è quello che succede nella realtà: il politico potente e il popolino che abbocca...
    Di queste persone non mi sono mai curata poiché non le conosco, né mai ho avuto a che fare, seppure virtualmente. Tutto ciò che pensano o dicono non mi interessa o al più mi diverte: ovvio che ad alcune sciempiaggini ho risposto con la realtà dei fatti.
    Per il resto ho già detto sopra che il web non è altro che lo spaccato di questa nostra società. In ogni caso, davanti a situazioni di questo genere non ci tireremo mai indietro e se necessario faremo cronaca su queste pagine in maniera pubblica.Ci prendessero anche in giro chiamandoci le "paladine della giustizia"....Non ce ne può importare di meno, noi andiamo avanti per la nostra strada.

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...