venerdì 14 novembre 2014

Tiella di riso e carciofi

Finalmente sono arrivati i primi carciofi...
I miei erano così belli, grossi e sodi che ho cercato una ricetta che ne esaltasse la qualità.
Sfogliando La Cucina Pugliese di Luigi Sada ho trovato una ricetta di Tiella con riso e carciofi che, secondo l'autore, è tipica  di Trani. In effetti  i carciofi in questo modo non li avevo mai preparati... di solito si aggiungono le patate... Appena letta la ricetta m'è presa la fregola di provarla subito, quindi senza pensarci mi sono messa all'opera.
Come ho già detto qui, la tecnica di cottura delle tielle pugliesi prevede ingredienti a crudo, cotti insieme in forno, che con qualche piccola accortezza dettata dall'esperienza, diventa un piatto comodo e facile da preparare, anche con un po' di anticipo.
 La ricetta del libro è davvero sommaria, perciò ora vi racconto come l'ho preparata io passo passo.

Tiella di riso e carciofi


TIELLA

3 carciofi
riso 10 pugni (circa)
150 gr  mozzarella fior di latte
2 spicchio di aglio
olio extravergine q.b.
pecorino grattugiato q.b.
sale e pepe q.b.
le foglie di 2 gambi di prezzemolo

Tritare aglio e prezzemolo, sciacquare il riso e condirlo con un filo d'olio, sale pepe, pecorino,un pizzico di aglio e prezzemolo.* Ungere abbondantemente il fondo di una teglia* e adagiarvi i primi due carciofi, opportunamente privati in precedenza delle foglie dure e spuntati, tagliati a fette non troppo sottili.* Condire con olio, sale, pepe, aglio, prezzemolo e pecorino, quindi coprirli con il riso già condito. Tagliare la mozzarella a fette sottili e fare uno strato omogeneo sul riso. A questo punto tagliare a spicchi sottili l'ultimo carciofo rimasto, distribuirlo sulla mozzarella quindi condire nuovamente con olio, aglio, prezzemolo, pepe, sale e pecorino. Dai bordi della teglia aggiungere tanta acqua fino a lambire l'ultimo strato. Coprire la teglia e metterla sul fornello a fuoco medio e appena avrà preso il bollore, infornarla in forno caldo a 200°. Lasciar cuocere la Tiella fino ad una leggera gratinatura, o se si desidera un po' più abbrustolita usare la funzione grill negli ultimi 5 minuti.Lasciar riposare la Tiella minimo per 15 minuti prima di servirla. Il giorno dopo, amalgamatisi i sapori, sarà ancora più buona.

*In questa Tiella non è necessario tenere a bagno in quanto la mozzarella i cottura rilascerà il liquido necessario alla cottura.

*Tagliare i carciofi di due spessori differenti è assolutamente necessario. Quelli sul fondo più spessi on si disferanno, mentre i più sottili in superficie cuoceranno bene e no rischieranno di rimanere troppo crudi e secchi.
Non usare limone per sbianchire i carciofi. Il sentore acidulo rovinerebbe la delicatezza del piatto.

*Se usate un tegame di coccio (qui ci può stare benissimo) o una pirofila, saltate il passaggio sul fornello e ponete la teglia coperta, direttamente sul fondo del forno fino al bollore del liquido, quindi scopritela e portatela sulla grata di mezzo fino a cottura.

la Tiella di riso e carciofi può essere considerata un ottimo primo piatto, ma anche un piatto unico decisamente completo e gustoso.

Buon fine settimana

Ornella


Testi ed immagini sono protetti dalla legge sul diritto d'autore n. 633/1941 e successive modifiche. 
Copyright 2009-2014© Ornella Ammodomio - All Rights Reserved

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...