lunedì 21 maggio 2012

Meringata al torroncino e nocciola

Pur amando smodatamente le meringhe, non avevo mai preparato una Meringata...


Meringata


Essì che di meringhe ne ho fatte davvero di tutti i tipi, dalle semplici a quelle al cacao di Hermé, passando  per la sontuosa Pavlova e le deliziose mini Pavlova. La Meringata invece, mi lasciava perplessa per il semplice fatto che alla panna tra i due strati di meringa, sarebbe necessario aggiungere colla di pesce o altro, per non farla gelare in freezer. Beh, in genere cerco di evitare  l'uso della gelatina e laddove è proprio necessaria come in preparazioni di questo genere, ne metto la quantità minore possibile.
In questo tipo di Meringata però, la gelatina non serve affatto!  Come ci sono arrivata? Solo grazie Lei che mi ha dato le dritte giuste e che proprio stamattina ne ha pubblicato un'altra versione. Beh, l'idea è geniale: sbriciolare i dischi di meringa e mescolarli alla panna montata; mettere tutto in freezer e lasciar scongelare  10-15 minuti circa, prima di servire. la consistenza sarà perfetta senza aggiungere nulla! Tutto qui!!!! ^_^
Quindi che cosa ho combinato? Alla semplice idea di base, ho aggiunto le mie elucubrazioni...

Meringata al torroncino e nocciola

Meringata3


Ingredienti per (circa 8 persone):

 500 ml di panna fresca da montare
150-200 gr di pasta di nocciole (come questa)
100 gr di meringhe 
100 gr di meringhe al cacao 
1 cucchiaio di miele
gocce di cioccolato fondente (facoltative)
8 cioccolatini tipo "tartufone"
nocciole tritate a piacere (possibilmente pralinate)

Comincio col dire che ho utilizzato delle Meringhe già fatte in precedenza che mi erano avanzate e si erano indurite. :D 
Potete farle seguendo le ricette che vi ho già linkato sopra, con l'unica avvertenza di montare i 3 albumi con lo stesso peso di zucchero Zefiro e mescolare successivamente a mano, sempre lo stesso peso di zucchero a velo, dividendo però il composto in due parti. In una parte di albumi montati, dovrete aggiungere il cacao setacciato insieme allo zucchero a velo. Quindi ricapitolando, queste le dosi... 

per le Meringhe:

3 albumi
125 gr di zucchero Zefiro
125 gr di zucchero a velo
1 cucchiaino di cacao amaro (solo per la metà del composto)
1 cucchiaino di frumina
3 gocce di succo di limone 


Stendete i due composti differenti in 2 placche foderate di carta forno, tenendoli allo spessore di circa 1,50 cm e procedete alla cottura in forno ventilato a 80°- 100°per circa 1 ora. Lasciate in forno spento per tutta la notte.

Meringata 1

per le creme

Montate la panna con le fruste elettriche e dividetela in 2 ciotole separate. In una aggiungerete la meringa bianca sbriciolata, un cucchiaio di miele, una manciata di nocciole tritate grossolanamente e dopo aver mescolato il tutto lasciatevi cadere sopra un cucchiaio di pasta di nocciole; nell'altra metà invece, mettete la meringa al cacao sbriciolata e tutta la quantità di pasta di nocciole rimasta.

photo

assemblaggio:

Io ho usato un carré quadrato di cm 18 per lato, foderato con la pellicola... 
Ho fatto il primo stato di composto al torroncino (bianco), ho lasciato in freezer per circa 15 minuti e successivamente ho ricoperto lo strato bianco con gocce di cioccolato fondente e con l'altra metà della panna alla nocciola e cacao. Ho messo in freezer a rassodare per almeno 2 ore.

montaggio:

Sformare il semifreddo su un piatto da portata e decorarlo con mandorle pralinate tritate grossolanamente e cioccolatini.

Meringata 5

Buona settimana a tutti,

Ornella

Testi ed immagini sono protetti dalla legge sul diritto d'autore n. 633/1941 e successive modifiche. 
Copyright 2009-2012© Ornella Ammodomio - All Rights Reserved



Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...