lunedì 25 giugno 2012

Friselle con le cozze al curry

Come vi ho già raccontato altre volte, spesso le aziende chiedono a noi blogger di testare i loro prodotti appena usciti sul mercato. Così è stato per i sacchetti Cuki adatti a passare dal freezer direttamente alla cottura in forno, oppure a bagnomaria o nel microonde.
A dire la verità non ne avevo sentito cantare le lodi e siccome sono come San Tommaso, appena li ho visti sugli scaffali del supermercato li ho acquistati.;)) 





Giacevano  quindi in un cassetto nell'attesa di essere sperimentati, quando mi è arrivata l'e-mail con la richiesta della Cuki di testare il prodotto. Ma se li avevo già in casa, perché mai ho accettato di riceverne altri in omaggio? Beh, la proposta di partecipare a una sorta di staffetta quotidiana con altri blog mi aveva divertito. Non avevo tenuto conto però, che la regola del giochino prevedeva l'utilizzo di una spezia Cannamela a sorpresa insieme ai sacchetti. Quando mi è arrivato il cofanetto con i due prodotti, ho cominciato a grattarmi la testa... Che cavolo ci  cuocio nel sacchetto di plastica? E soprattutto col curry che ci posso abbinare?  Il classico pollo-curry proprio no... E poi a noi il pollo piace croccante, molto ben rosolato.... Cuocendolo nel sacchetto non può certo venire così! Farmi fumare le meningi per due sacchetti e una boccettina di spezia... Ma chi me l'ha fatta fare?  :(( Mannaggia a me che non so mai come dire di no, mi sembra scortese! Per fortuna, la buona idea me l'ha data lei: mettere il curry sulle cozze!*_*





Ora, in tutta onestà vi devo dire che per la mia ricetta il sacchetto non è indispensabile,e pure il curry si potrebbe omettere, specie se non si amano aromi speziati che sono inconsueti per la nostra tradizione culinaria... Ma cuocendo tutto insieme a bagnomaria nel sacchetto, non ho usato olio e non ho sporcato neppure una pentola, senza contare che le cozze trovandosi tutte insieme immerse alla stessa temperatura, si sono aperte contemporaneamente in pochissimo tempo. All'apertura del sacchetto poi, si è sprigionato un profumo fantastico! 
Vabbuò, bando alle ciance, io ho dovuto utilizzare entrambi i prodotti insieme, ormai avevo preso l'impegno e non mi potevo tirare indietro... voi fate un po' come vi pare! :D Tenete solo conto che, bagnando le friselle con l'acqua delle cozze, sarà come sponzarle in acqua di mare, proprio come in origine facevano i pescatori.
Ah, non dimenticate domani di scoprire cosa si sono inventate loro con i sacchetti Cuki e la spezia Cannamela!  Se ho accettato di partecipare a questo giochino, la colpa è solo loro  che hanno fatto il mio nome. Raga', ve possino...!!!!! :DDD

Friselle con le cozze




6 friselle
500 gr di cozze
6 pomodori rossi
2 spicchi di aglio
un mazzetto di prezzemolo
curry q.b.
1 filo d'olio


Dopo aver lavato e strofinato le cozze, le ho messe nel sacchetto cuki insieme ai pomodori interi, all'aglio e al prezzemolo.Ho chiuso bene il sacchetto col suo legaccio e l'ho messo in una pentola colma di acqua già arrivata al bollore. Nel giro di 2 minuti o poco più, le cozze si sono aperte... Ho filtrato il loro liquido e l'ho poi usato per bagnare le friselle che avevo precedentemente strofinato con uno spicchio di aglio crudo. Ho quindi pelato i pomodori, li ho tagliati a dadini, utilizzando anche la loro acqua di vegetazione per condire le friselle. Infine, ho messo  le cozze, i dadini di pomodoro, un filo d'olio e una spolverata di curry. 





Per questa preparazione ho scelto delle ottime Friselle di grano duro di Altamura. Se volete provare a far in casa  delle friselline di grano tenero, la ricetta la trovate qui.


Buona domenica a tutti,

Ornella


Testi ed immagini sono protetti dalla legge sul diritto d'autore n. 633/1941 e successive modifiche. 
Copyright 2009-2012© Ornella Ammodomio - All Rights Reserved
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...