venerdì 29 aprile 2011

Ovis Molis, i pasticcini del riciclo




Ovis Molis


Come spesso accade dopo le feste, ci si ritrova con del cibo avanzato che dispiace proprio non consumare, ma che non attira molto.....
Passata la Pasqua oltre alle uova di cioccolato, rimangono anche quelle vere bollite, colorate, che hanno rallegrato la tavola e tanti pani tradizionali. Io ne preparo tantissime che coloro nei toni pastello e che dispongo in piatti ed alzatine sia sulla tavola che sulla credenza: miste a qualche fiore, sono dei centrotavola, o delle decorazioni pasquali, graziosi, edibili e a buon prezzo: inoltre è veramente divertente realizzare le uova colorate, cosa che faccio generalmente il sabato santo insieme alle mie figlie....
Alcune vengono consumate, ma altre rimangono intatte, ecco che allora preparo dei biscottini che utilizzano nell'impasto i tuorli sodi, in modo da riciclare le uova senza sprecare nulla o quasi.
La pasta che si ottiene è sul tipo della frolla e gli Ovis Molis che se ne ricavano sono dei biscottini friabili, a forma di semi sfera, nel cui centro è disposta della marmellata. Dato che la pasta è molto malleabile è possibile anche realizzare forme diverse come ci suggerisce la nostra fantasia: anzi è possibile anche utilizzare la famosa spara biscotti per ottenere una varietà maggiore di forme.
Seguendo in parte la tradizione ho realizzato degli Ovis Molis con marmellata di lampone e cioccolato, ma anche dei piccoli ferri di cavallo nonchè dei fiorellini e delle conchigliette con la spara biscotti.
Insomma, con questo impasto potete realizzare le forme che più vi piacciono e se ci abbinerete un po' di cioccolato è anche probabile che questi pasticcini li rifarete anche senza la necessità di riciclare delle uova sode...



Ovis Molis



DSCF0518



Ingredienti:


320 g di farina tipo 00
160 g di fecola di patate
320 g di burro
160 g di zucchero superfino
8 tuorli sodi
Buccia di limone grattata e vaniglia
Sale

Montare il burro morbido ed aggiungere gradatamente lo zucchero. Montare bene il composto ed unire anche gli aromi ed il sale.
Passare al setaccio i tuorli sodi (io utilizzo uno schiacciapatate, molto più rapido) ed unirli al burro montato continuando a lavorare con le fruste elettriche o con la frusta della planetaria. Unire quindi la farina e la fecola miscelate.
La pasta è pronta ed anche se risulterà morbida e soffice non unire altra farina. Coprirla con della pellicola e lasciarla in frigo per qualche ora. Dopo il riposo la pasta sarà perfetta. Lavorarla leggermente per farle acquistare plasticità e quindi realizzare dei biscottini.
Per gli ovis molis realizzare una pallina grande quanto un piccolo tuorlo e posizionarla sulla teglia: con il manico di un mestolo realizzare una cavità al centro della pallina cercando di allargarla un pochino ruotando il manico.
Cuocere per circa 10 ninuti a 180°C senza troppo colorire i biscottini.
Nella cavità porre della marmellata e, volendo, decorare con del cioccolato o con dello zucchero a velo semplicemente.





Ovis Molis



Sono perfetti con il tè o il caffè e si mantengono per parecchi giorni in una scatola di latta o anche su un'alzatina coperta con una campana di vetro. Utilizzando il cioccolato delle uova pasquali si ottiene il massimo del riciclo :)



A presto,

Paola


Testi ed immagini sono protetti dalla legge sul diritto d'autore n. 633/1941 e successive modifiche.
Copyright 2010-2011© Interno Otto - All Rights Reseved

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...