lunedì 21 marzo 2011

Maritati mantecati

Tipico piatto pugliese domenicale per eccellenza sono i Maritati col ragù...
 I Maritati altro non sono che un misto di Chincaredde (orecchiette) e Friscidd (maccheroncini al ferro) fatti a mano con la farina di semola rimacinatadi grano duro, a volte tagliata con la 00 - come fa mia madre - oppure di sola semola integrale, alla maniera di mia suocera.
Per ragù in Puglia, non si intende il sugo preparato con carne tritata, ma un condimento per la pasta fresca, cotto a fuoco moderatissimo fino a diventare scuro e denso, fatto con conserva o passata di pomodoro e carni miste a pezzi - agnello, maiale, vitello, salsiccia... - oppure di un solo tipo ma ad involtini  come le braciole di cavallo o di asina (una  vera prelibatezza).
Vabbè, tutto questo per dirvi che non sempre si ha voglia del solito pranzo domenicale e neppure di stare ore ed ore in cucina ed allora ci si inventa qualche variante meno coplicata e faticosa, che non deluda troppo le aspettative dei  più tradizionalisti! ;)
Tra l'altro, era da tempo che mi solleticava l'idea di partecipare a questo Contest (il premio è davvero bellissimo) quindi qualche cosa me la dovevo pur inventare, no? :DDDD
Beh, ho ricreato la magia dei Maritati mescolando le  orecchiette a quest'altro formato, li ho ben conditi con questo sugo, ho aggiunto scamorza affumicata, canestrato di Moliterno, una noce di burro,  ho messo tutto nelle tipiche terrine di terracotta, passandole in forno a gratinare.
Insomma nulla di trascendentale, ma un buon primo piatto saporito e comodo da preparare tranquillamente in anticipo, senza contare che vi ritrovate pronto anche il secondo.


Maritati mantecati
MARITATI mantecati


Ingredienti:

250 gr di orecchiette
250 gr di foglie d'ulivo
1/2 scamorza affumicata
30 gr parmigiano (grattugiato)
50 gr di Canestrato di Moliterno(in scaglie)
una grossa noce di burro
700 ml di sugo di pomodoro cotto (con le polpette)

Ho preparato le Polpette e le ho cotte nel sugo di pomodoro, ho quindi lessato la pasta tenendola un pochino indietro di cottura; l'ho scolata e condita immediatamente con una noce di burro, tanto sugo ed una grossa manciata di parmigiano. Ho tagliato la scamorza affumicata in piccoli dadini  e l'ho mescolata alla pasta ormai tiepida. Ho diviso il tutto nelle terrine  individuali e su ciascuna, ho messo scaglie di Canestrato di Moliterno, altro sugo e parmigiano grattugiato.Volendo si può aggiungere in ogni terrina anche una polpetta al sugo...
Prima di portare in tavola, ho fatto gratinare i Maritati in forno caldo per circa 15 minuti.

Buona settimana a tutti,
 Ornella

Testi ed immagini sono protetti dalla legge sul diritto d'autore n. 633/1941 e successive modifiche. 
Copyright © Ornella Ammodomio - All Rights Reserved
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...