venerdì 22 gennaio 2010

Uova rotte all'acqua

Le avevo telefonato qualche settimana fa per chiederle questa ricetta che non ricordavo...
Ne avevamo riso insieme, perché tradizionalmente è un piatto che si prepara alle donne che allattano...
Me l'aveva spiegata con la sua solita tenerezza e precisione...
La trascrivo con le sue stesse parole perchè non voglio dimenticarle...


Uova rotte all'acqua

Devi prenedere uova freschissime, di quelle che hanno il tuorlo lucido ed elastico e l'albume compatto. Le devi cuocere uno alla volta, mi raccomando!
Metti a bollire l'acqua in un pentolino basso - l'acqua deve essere alta almeno 4 dita - appena bolle, abbassa la fiamma - deve solo sobbolire - poi rompi l'uovo in un piatto e lo lasci scivolare delicatamente nell'acqua. Con un cucchiaio, sempre con molta attenzione, raccogli dai bordi del tegame un po' acqua calda e la versi sull'uovo. Appena l'albume avrà coperto il tuorlo e si sarà rassodato - ci vorranno circa 4-5 minuti - prendi l'uovo col mestolo forato e lo metti in un piatto fondo con un poco di acqua di cottura. Ci metti sopra una bella spolverata di cacioricotta ed è fatto!
- Zia, non ce lo metti un goccio d'aceto bianco nell'acqua? -
- Nooooooooooooooooooooooooo... non serve! Se le fai come si deve, vengono benissimo!!! -
- Ciao zia, grazie di tutto! Un bacio!!! -




Con questa ricetta partecipo a questa Raccolta



Copyright © OrnellaAmmodomio All Rights Reserved
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...