mercoledì 26 settembre 2012

Parmigiana di zucchine in vasocottura

- Cosa c'è nel barattolo? - ho chiesto una mattina ai miei lettori sulla pagina Facebook di Ammodomio, mostrando questa foto... 


Parmigiana in Vasocttura

Si sono scatenati nelle ipotesi più improbabili, anche perché, come ho detto più volte, per la Parmigiana sono talebana, amo solo quella di casa mia!!! :D
Vi devo dire però, che quando mi prende la voglia di sperimentare sono capace di andare anche contro le mie convinzioni più radicate, pur di lanciarmi in una nuova avventura. Non sempre gli esiti sono da annoverare tra i successi clamorosi, ma in questo caso devo ammettere che la Parmigiana in vasocottura può avere un suo perché! ^_^ 
Non so se uso il termine vasocottura impropriamente, giacché questa tecnica è stata sperimentata da fior di chef, con cui non mi posso neppure lontanamente paragonare, né desidero indurre in errore chi mi legge, dando a vedere che mi occupo di cose che non conosco, che non ho studiato, né mai assaggiato... Dunque, prendete il mio esperimento per quello che è: un'idea strampalata, nata dopo aver visto le foto dell'amica Simonetta Savino su Facebook e letto alcune ricette che, a naso, non erano alla mia portata. Infatti, come al mio solito, ho proceduto in modo del tutto differente, usando  ingredienti diversi.
Per la vasocottura ammodomio ho utilizzato il bagnomaria, come facevano le nostre nonne quando volevano cucinare cibi leggeri, adatti anche ai più piccoli o agli stomaci "deboli". 
Mò vi racconto che cosa ho combinato... ^_^



Parmigiana di zucchine in vasocottura


Parmigiana in vasocottura cotta


 Ingredienti per ogni vasetto monoporzione:
 1 zucchina di grandezza media
100 ml circa di passata di pomodoro casalinga (non acquosa)
30gr di mozzarella fiordilatte
3-4 cucchiai di formaggio grattugiato (solo parmigiano o misto a pecorino)
1/4 di una piccola cipolla dorata
olio extravergine, sale, basilico q.b.


 Ho rivestito una placca con carta forno appena unta con un filo d'olio, vi ho disposto le zucchine affettate per il lungo, sottili sottili, in un solo strato; le ho salate e messe in forno caldo, funzione grill, per pochi minuti. Le ho quindi rigirate e portate a cottura lasciandole croccanti, quasi disidratate, con i bordi leggermente bruciacchiati.


Parmigiana di zucchine in VASOCOTTURA

Ho composto la Parmigiana nel barattolo a strati, nel modo consueto:prima la passata, poi le zucchine, la mozzarella a dadini, il formaggio e ancora sugo di pomodoro. In ultimo ho aggiunto una foglia di basilico, un quarto di una piccola cipolla, ho chiuso il vasetto e ho cotto a bagnomaria per venti minuti dal primo bollore, avendo l'accortezza di abbassare la fiamma per far solo fremere l'acqua. Se mettete a cuocere più di un vasetto dovrete utilizzare un canovaccio per distanziarli uno dall'altro ed evitare che in cottura si tocchino e possano rompersi. Solo 30 minuti prima di servire ho aperto il barattolo, tolto il basilico e la cipolla, e ho lasciato gratinare in forno, sempre con la funzione grill, per 7-8 minuti.


Forchettata

Consiglio, dopo la gratinatura, di mettere altro basilico fresco, chiudere il vasetto e lasciar riposare la Parmigiana per un quarto d'ora almeno, di modo che a tavola, quando i commensali apriranno il loro barattolino, si sprigionerà un profumo più intenso. Potete preparare tutto il giorno prima, conservare i barattoli i frigo e servire a temperatura ambiente o dopo una leggera scaldata.
Oltre che gradevolissima da vedere, sana, digeribile e dietetica, vi assicuro che è buonissima da mangiare. Insomma, non fa rimpiangere la ricetta tradizionale della Parmigiana di zucchine. E se ve lo dico io... credetemi!


 Piesse: Un grazie affettuoso a Lei, la cheffa, per  aver indovinato quasi al primo colpo il contenuto del baratto e per la  preziosa consulenza tecnica!


Buona giornata a tutti

Ornella


Testi ed immagini sono protetti dalla legge sul diritto d'autore n. 633/1941 e successive modifiche. 
Copyright 2009-2012© Ornella Ammodomio - All Rights Reserved


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...