venerdì 27 maggio 2016

Peperoni alla spagnola|Ricetta di zio Aldo

Riflettevo su come sono cambiati i tempi...
Una volta gli uomini in cucina, nella cucina di casa intendo, erano visti con sospetto. Mia madre non avrebbe mai ceduto il suo regno in mani maschili; per lei sarebbe stato un affronto da lavare col sangue. Solo poche volte l'ho vista piegarsi a questo amaro destino, a subire con  santa rassegnazione quest'onta... Quando a casa nostra arrivava zio Aldo, volente o nolente, gli cedeva lo scettro del comando. Lui la trattava da sguattera guatemalteca...
-Prendimi l'olio...-
- Sbuccia le patate!-
- Lavami quel tegame ché mi serve di nuovo-
 Insomma lui impartiva imperiosamente gli ordini e lei eseguiva a testa bassa, come in una affiatata brigata di cucina.
 Essì perché zio Aldo - che non era spagnolo eh... e neppure un vero zio- possedeva quell'autorevolezza che gli discendeva dall'aver aperto un ristorante -nientepopodimenoche- a Milano!
Negli anni '60 infatti, il suo ristorante Da Aldo, ad un angolo di Piazza Messori Missori, ebbe un notevole successo.
- Ho portato per primo a Milano le cozze di Taranto- si vantava, -  mi arrivano tutte le mattine in aereo e le faccio assaggiare  crude ai baùscia, ai cummenda, a tutti i personaggi famosi che girano in città-
A testimonianza della clientela "blasonata", nel suo locale c'era la sala delle stelle, una stanza del ristorate zeppa di foto autografate di attori, cantanti, scrittori, giornalisti. imprenditori... gente della Milano che allora contava. Aveva aperto persino una sede estiva a Forte dei Marmi:albergo, ristorante e spiaggia...
Di aneddoti su zio Aldo ne avrei da raccontare, ma andiamo alla ricetta dei suoi Peperoni alla spagnola... Perchè proprio alla spagnola, francamente non lo so. Forse per i colori 
(giallo e rosso) che richiamano quelli della bandiera della Spagna? Ma allora il verde del basilico? Boh???  Rimarremo con questa curiosità, vabbè.

Peperoni alla spagnola|Ricetta di zio Aldo




Ingredienti:
4 grossi peperoni gialli
10 pomodori datterini
un fondo di olio extravergine
uno spicchio di aglio (solo se piace)
un mazzettino di basilico

Lavare, asciugare e tagliare i peperoni a falde larghe, dopo averli privati dei semi e dei filamenti bianchi. Scaldare l'olio in una larga padella con uno spicchio di aglio vestito e schiacciato col palmo della mano. Appena l'olio sarà caldo ma non bollente, togliere l'aglio e mettere i peperoni. Far andare a fuoco vivo per pochi minuti, salare e abbassare la fiamma. Coprire la padella con un coperchio e lasciare che i peperoni appassiscano perdendo il liquido di vegetazione. Solo quando saranno teneri e quasi cotti, disporli lungo i bordi del tegame e aggiungere al centro i pomodorini spezzettati. Far andare a fuoco vivo per circa 10 minuti, schiacciando bene i pomodori con un cucchiaio di legno,  mescolando. A cottura ultimata, aggiustare di sale e unire il basilico spezzettato.

I peperoni alla spagnola sono un ottimo contorno estivo che può essere servito tiepido o freddo.

Buon fine settimana,

Ornella

Edit del 30 Maggio 2016
Di questa ricetta se ne può fare una versione dietetica partendo da un solo cucchiaio di olio a crudo, facendo appassire i peperoni a fuoco moderato e a tegame coperto. Se occorre si può aggiungere qualche cucchiaio di acqua. E' comunque un piatto saporitissimo e per nulla tristanzuolo, ideale per accompagnare il classico petto di pollo arrostito. ;)

Testi ed immagini sono protetti dalla legge sul diritto d'autore n. 633/1941 e successive modifiche. Copyright 2009-2016© Ornella Ammodomio - All Rights Reserved





4 commenti:

  1. Mi è piaciuto moltissimo il tuo racconto e visto che amo i peperoni, anche la tua proposta mi è piaciuta davvero tanto! Sarebbero perfetti per partecipare al mio contest, se ti va di dare un'occhiata ti lascio il link:
    http://petrusina.blogspot.it/2016/05/parte-oggi-il-mio-nuovo-contest.html
    Se ti andasse di partecipare ti aspetto volentieri! Ciao!

    RispondiElimina
  2. Adoro tutte le verdure e quindi non potevo perdermi questa ricetta!!!!
    Complimenti e buona giornata

    RispondiElimina
  3. Piazza Missori,non Messori 😉

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Giusto! Grazie per la correzione! La firma sarebbe gradita! ;)

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...