lunedì 20 ottobre 2014

Beijinho de coco|Bacetti al cocco

Dopo tanto tempo mi riaffaccio un attimo qui su AMMODOMIO per lasciarvi la ricettina semplice, semplice, di questi bacetti al cocco, parenti stretti dei Brigadeiros di Ornella...li avevo preparati durante i Mondiali di calcio, quando prendemmo la decisione di pubblicare un dolcetto brasiliano ogni qual volta la nostra Nazionale avrebbe giocato...sappiamo poi come andò a finire, per cui questa delizia è finita nel dimenticatoio per quattro mesi.

Ornella mi ha intimato di pubblicarla lo stesso, per fare coppia con i  "cugini scuri" Brigadeiros dell'altra settimana e lo avrei fatto subito se non avessi perso il "pizzino" su cui avevo appuntato le dosi.
In effetti questi Beihinhos sono, come i Brigadeiros, comunissimi ad ogni festicciola brasiliana che si rispetti e le ricette sul web sono tantissime e variano di poco l'una dall'altra. Il problema è che spesso viene indicata una dose di cocco superiore al necessario e il pericolo è che questi pasticcini, più che bacetti, finiscano per diventare dei sassolini duri e secchi. Quindi attenzione alla quantità di farina di cocco, pochi cucchiai bastano per dare al bacetto sapore, profumo e morbidezza !!
 Beijinhos de coco|Bacetti al cocco


 Beijinhos de coco

1 latta di latte condensato zuccherato (397 g)
1 cucchiaio di burro
4-5 cucchiai di farina cocco
vaniglia
cocco o zucchero per rivestire i bacetti

In un pentolino dal fondo pesante versare il latte condensato, il burro e la vaniglia. Portare all'ebollizione, mescolando continuamente per evitare che il composto bruci o si attacchi al fondo del tegame. Raggiunta l'ebollizione, cuocere ancora per 4-5 minuti in modo che il composto si addensi, sempre mescolando.

Si può usare anche  il MO, cuocendo il composto alla massima potenza per tre- quattro minuti.
Togliere dal fuoco, unire la farina di cocco e mescolare bene: la dose di cocco è indicativa, diciamo intorno ai 20g, ma volendo se ne può mettere un po' di più, se preferite un bacetto più consistente e con un marcato sapore di cocco.
Versate il composto su un piatto unto di burro (va bene anche del burro di cacao) e lasciate freddare il tutto in frigo, ben sigillato.
Quando la massa avrà preso consistenza, formate delle piccole sfere, ungendovi le mani appena con del burro o burro di cacao. Rotolate i Beijinhos formati nella farina di cocco o nello zucchero semolato e posizionateli in dei pirottini. Si conservano per una decina di giorni al fresco, in una scatola a tenuta ermetica in modo che non assorbano odori.
Per decorare in Brasile usano dei chiodi di garofano, uno per Beijinho, posto sulla sommità.



Uno tira l'altro e secondo me sono più buoni dei Brigadeiros di Ornella :D

A presto,

 Paola
Testi ed immagini sono protetti dalla legge sul diritto d'autore n. 633/1941 e successive modifiche.

4 commenti:

  1. Davvero strepitosi Paola, complimenti!

    RispondiElimina
  2. sono d'accordo con Consuelo strepitosi,grazie a presto

    RispondiElimina
  3. Non vedo l'ora di cominciare a farli! Ma ho un dubbio: per farina di cocco intendi il cocco essiccato in scagliette venduto in genere nelle buste al supermercato o il cocco in polvere (quello con cui si fa il latte di cocco) che trovo di solito nei negozi etnici? Grazie!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì. Maria Cristina, il cocco grattugiato essiccato, in busta, non il cocco in polvere da reidratare per fare il latte di cocco!

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...