venerdì 24 gennaio 2014

Torta di arance e mandorle gluten free|Un classico di Claudia Roden

Eccoci all'ultimo appuntamento con le ricette a base di arance che sono state in quest'ultima settimana, le protagoniste delle nostre pagine di AMMODOMIO. Ci siamo molto divertite a creare nostre ricette o proporre quelle di altri autori, ma soprattutto siamo contente di aver dato, (speriamo), un piccolissimo contributo alla ricerca contro il cancro, sensibilizzando in primis noi stesse e poi i nostri lettori, sulla bella iniziativa promossa dall' AIRC. Domani infatti, in tutte le piazze d'Italia, tornano le arance della salute: cosa aspettiamo a prenderne almeno un sacchetto? Faremo un pieno di vitamina C e aiuteremo la ricerca nello stesso tempo.
Volete utilizzare le arance in cucina per tanti piatti diversi, oltre che sotto forma di spremuta ? Date uno sguardo qui in alto a sinistra sotto il bannerino dell'AIRC: troverete tante ricette vecchie nuove che noi di AMMODOMIO abbiamo raccolto. Un motivo in più per far scorta di arance, domani 25 Gennaio!
Passiamo allora a quest'ultima proposta che, oltre ad essere buonissima, originale e di facile esecuzione, è anche priva di glutine, cosa da non sottovalutare data l'incidenza che la celiachia ha nella nostra popolazione. Mi è sembrata la giusta scelta per questo ultimo appuntamento...












La torta è certo di antica tradizione, Claudia Roden la rese popolare nel modo occidentale già alla fine degli anni '60 pubblicandola nel suo libro "La cucina del Medio Oriente e del Nord Africa", quando nessuno o quasi, aveva o pensava di avere, intolleranza al glutine. Né la tradizione sefardita di cui questa torta è figlia, pensava alla celiachia quando la codificò nella notte dei tempi.




Come tutti i dolci sefarditi anche questo è a metà fra una torta ed un budino, nel senso che rimangono molto morbidi ed umidi, quasi da essere catalogati come dolci al cucchiaio. Provatelo e se vi piacciono le arance è il dolce che più esalta questo frutto in assoluto!

Dolce di arance e mandorle

2 grosse arance non trattate
 6 uova intere
250 g di zucchero
250 g di mandorle in farina
1 cucchiaino di lievito in polvere
vaniglia
Per prima cosa lavare bene le arance e cuocerle intere con acqua, in pentola a pressione per 30 minuti. Oppure bollirle finché risulteranno morbidissime (2h circa). Io le ho cotte in pentola a pressione e dopo mezz'ora erano perfette. Se utilizzate una bollitura tradizionale, non vi preoccupate del tempo necessario, perché possono cuocere indisturbate e mentre si cuociono profumano anche tutta la casa :)
Appena saranno pronte, fatele appena intiepidire, quindi tagliatele a pezzi, (NON togliete la scorza!!!), eliminate eventuali semi e frullatele finemente, in modo da ottenere una crema dal bel colore arancio chiaro.
Nel frattempo macinate finemente le mandorle pelate con 50 g di zucchero, in modo da ottenere una farina. Potete utilizzare anche una farina di mandorle già pronta.

In una grande boule, montate le uova con la vaniglia e con i restanti 200 g di zucchero, (se utilizzate la farina di mandorle, utilizzate tutti i 250 g di zucchero previsti), come per un Pan di Spagna, in modo da ottenere un composto gonfio e chiaro. Unite poi a mano, con una spatola, prima le mandorle in farina con il lievito e poi la crema di arance. Versate il composto in una teglia  del diametro di 24-26 cm di diametro, imburrata ed infarinata (*) e cuocere per un'oretta a 180°C .
Come detto prima, la torta resterà sempre un pochino umida al suo interno. Vi accorgerete che è pronta quando i bordi laterali cominceranno a staccarsi leggermente dalla parete della teglia.
Lasciatela intiepidire nella teglia prima di sformarla.

(*) Per la versione gluten free usate farine adatte come quella di riso. E' importante non contamiare col glutine la preparazione!!!











Potete gustarla semplice oppure con un po' di panna montata o con un po' di mascarpone a fianco...è veramente una delizia !
 A presto,
Paola








Con questa e altre ricette partecipiamo al Contest de La Cucina Italiana in collaborazione con AIRC. Dal 18 al 25 Gennaio,infatti, vedrete comparire in home page questo banner e tutte le nostre ricette, vecchie e nuove, a base di arance.











Testi ed immagini sono protetti dalla legge sul diritto d'autore n. 633/1941 e successive modifiche.



38 commenti:

  1. Non ho dubbi sul fatto che sia una delizia!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ale ci credi che sto mettendo a bollire già le arance? Appena l'ho letta mì è venuta voglia di farla!!!

      Elimina
  2. Ci vuole un attimo a farla...anche la cottura delle arance non implica nessun impegno :) fanno tutto da sole !

    RispondiElimina
  3. Se voglio usare metà farina di mandorle e metà farina 00 come devo regolarmi per le quantità? tutta farina di mandorle mi sembra troppo calorica!!!! grazie

    RispondiElimina
  4. Nessuno avrebbe saputo trovare cosi' tante ricette deliziose con le arance in pochi giorni.....siete state bravissime! Paola questo dolce e' meraviglioso assolutamente da provare! Un abbraccio di cuore e grazie!

    RispondiElimina
  5. Vanna, il dolce è particolare proprio perché è senza farina, né burro o altri grassi....se vuoi togliere delle mandorle e inserire della farina necessariamente devi anche introdurre del burro, per non avere un mattone pesante e asciutto. Vuoi fare metà mandorle e metà farina tipo "00" ??? Le quantità mi pare che le hai già stabilite :) 125g di farina - 125g di mandorle- almeno 120 g di burro e il resto come da ricetta.

    Tieni presente che ottieni un dolce comune, una sorta di ciambellone all'arancia ben diverso da questo dolce. Rispetto alle calorie facendo un rapido calcolo non ci guadagni poi molto..circa 280 calorie in tutto il dolce che è da 12-15 porzioni. Circa 20 calorie a fetta :)

    RispondiElimina
  6. Isabella ci siamo date da fare e abbiamo proposto tutte ricette che in casa si fanno e che piacciono molto. Alcune, come questa, sono di tradizione antichissima, altre fanno parte delle "torte di casa", come la cupola di arance e riso, quelle cose un po' vintage ma che stanno ritornando in auge (dopo il fragore del cake design..)
    Grazie per averci seguito in questa nostra avventura :)

    RispondiElimina
  7. Vorrei anche sottolineare che questo dolce è adatto a fine pasto ed è un vero e proprio dessert che, se nobilitato anche con della panna, fa la sua figura anche in un pranzo elegante...Cosa che non può essere se andiamo a fare le modificazioni di cui sopra che lo rendono adatto più alla colazione.
    Snaturarlo per questioni caloriche direi che proprio non è il caso....se abbiamo problemi in questo senso è bene evitare i dolci e accontentarci di una bella arancia nature!

    RispondiElimina
  8. Paola meglio il vintage del cake design sara' pure bello ma a mangiarlo non e' un gran che mille volte migliori le tue proposte! E' stato un piacere seguirvi speriamo che i fondi raccolti per l'airc siano tanti!!! Un abbraccio ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Isabella. Dobbiamo sempre sperare nei fondi donati perché purtroppo in questo Paese i fondi destinati finiscono chissà come!!!

      Elimina
  9. Paola, questo dolce è bellissimo, mi piace molto!
    ma sai che in 2 vecchi ricettari ho trovato dolci simili ma con il limone? lo chiamano "dolce di limone cotto", e dalla descrizione sembrano quasi budini, come dici tu . Mi hanno sempre incuriosita!
    ciao e buona serata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Credo che essendo di origine sefardita questo dolce può essere fatto anche con i limoni, altro frutto che in Spagna è ampiamente presente. Forse con la cottura la sua asprezza si mitiga ...

      Elimina
  10. Arance e mandorle, che binomio!!!!! Il colore di questa torta è tanto invitante quanto, sicuramente, il sapore. Bravissima!!

    RispondiElimina
  11. E' un candore!! Il profumo di arance e mandorle è favoloso!! Un abbraccio e buona serata.
    Inco

    RispondiElimina
  12. Non vedo l'ora di provarla...pare fatta ad hoc per una celiaca barese come me!! ;-))
    A presto,
    Ellen

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ellen, provala e vedrai che ne rimarrai entusiasta!

      Elimina
    2. Paola, la foto che ha fatto la dmia amica alla tortina appena fatta te l'ho già fatta vedere su Fb... Teresa non ha perso tempo, appena l'ha letta, si è messa all'opera! E'piaciuta a tutti, per cui ti giro i complimenti che hanno fatto al blog e ti ringrazio pure io. ^_^

      Elimina
    3. Ragazze, come avevo promesso ho rifatto la torta...buonissima!!! E' il post di oggi sul nostro blog. Grazie mille per la ricetta!
      http://paneamoreceliachia.blogspot.it/2014/02/plumcake-allarancia-e-mandorle.html

      Elimina
  13. Mi piace molto. Già immagino il sapore... e pure un paio di personalizzazioni basandomi su una "marmellata" di arance che giace in dispensa e che contiene gelatina + fette di arance intere.
    In tal caso però dovrei diminuire drasticamente lo zucchero previsto a 100 gr... e addio effetto pan-di-spagna quando monto tuorli e zuk
    Poi userei solo le fette di arance frullate nell'impasto
    Infine scioglierei la gelatina con il cointraai per imbibire la torta una volta cotta, come si fa con il bolo gelado

    Troppe modifiche mi sa... cosa ne dici?
    2) aggiungere cointerau imbibendola una volta cotta come si fa con il bolo gelado

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non so perché, ma questa torta ha scatenato la fantasia di tutti nel volerla modificare...Io consiglio prima di provarla così com'è e poi sbizzarrirsi a proprio piacimento. E dico questo perché è un dolce diverso dal solito che non traspare dalle foto. Se pensate che sia un pan di Spagna che sa di mandorla e arance...beh, vi sbagliate di grosso.

      Fabiola, io la gelatina di arance la userei per farcire un dolce (magari un vero pan di Spagna o una torta leggera al cioccolato tipo la base della Sacher pubblicata qui su AMMODOMIO) e le fette di arancia per decorarlo....
      Ripeto, questa torta è semplicemente perfetta, non la toccherei. So che ti piace umbriacare le torte, ( anche se per me è un modo per nascondere sapori e profumi), ma in questo caso credo che se la bagnassi con qualcosa, non ti ritroveresti nulla nel piatto...si scioglierebbe tutto!!! Come ho detto nel post, la torta è una via di mezzo fra un dolce e un budino...A parte questo, imbibendola con del Cointreau, perderesti tutto il gusto naturale dell'arancia :)

      Elimina
    2. capito tutto, la lascio così com'è. Tuttavia l'accompagnerei con una crema alcolica a base di Cointreau da servire a parte, cosa mi suggerisci? Gelatina di arance ubriaca, crema inglese ubriaca, curd di arance ubriaco? Dimmi tu. Grazie

      PS: Santin la pensa esattamente come te sull'uso dei liquori/distillati in pasticceria... ma io vado dritta per la mia strada ;-)

      Elimina
    3. Fabiola, rimango ovviamente della mia opinione e cioè che come accompagnamento non ci vedo una salsa a base di Cointreau....ci vedo bene un po' di panna, ma anche del mascarpone con poco zucchero o una salsa al cioccolato piuttosto amara...

      Elimina
  14. ....non di tutti Paola io ti ho detto che la provero' e non ho parlato di modifiche e vorrei dare un consiglio a tutti quelli che vorrebbero fare modifiche: quando si prova una ricetta per la prima volta non si deve mai modificare nulla,semmai poi ci fosse qualcosa che non soddisfa le modifiche vanno fatte in seguito! Un abbraccio cara Paola e io sono certa che questa tua ricetta non ha bisogno di essere modificata ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Isabella, ognuno è libero di reinterpretare ciò che vuole...se poi viene fuori un altro dolce che nulla a che fare con questo, non prendetevela con me :)

      Elimina
  15. innanzi tutto grazie per le vostre meravigliose ricette/documentario....Vi vengo a trovare tutti i giorni per vedere se c'è qualcosa di nuovo..se non c'è ripasso!!Oggi ho fatto questa ricetta e nella cottura è tracimata...dove lo sbaglio?Veramnete ottima.Secondo lei si può diminuire di uova? Grazzzie Chiara

    RispondiElimina
  16. Chiara, lei avrà usato uno stampo dal diametro troppo piccolo o con bordi bassi. La tortiera come ho detto nel post deve avere un diametro di circa 24-26 cm e dei bordi altri 5-6 cm.
    Vuole diminuire le uova? Provi, ma se l'ha trovata ottima non vedo perché :D

    RispondiElimina
  17. la tortiera ha le misure che suggerisce.26x 6.ho pensato che forse avevo montato troppo le uova?ho usato la planetaria...quando l'ho versata nella tortiera arrivava già pochi mm sotto il bordo...Chiara

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se l'impasto era già così prossimo al bordo è ovvio che sia straripato ...L'impasto deve generalmente essere poco al di sopra della metà della teglia. Io ho montato con delle fruste elettriche e poi inserendo la polpa di arance e le mandorle il composto si è leggermente smontato per cui non ho avuto problemi di straripamento. Ho utilizato uova di circa 50g...forse le sue erano più grandi?

      Elimina
  18. Ciao, ho fatto la cupola di arance e bavarese di riso, era veramente squisita ! I left it in the fridge and went out for the evening, when I came home I saw my husband ate it all ! (I used half of the ingredients and a little less sugar)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. AAHHAHAHH!! Manoe, non devi lasciare solo tuo marito a casa quando in frigo c'è un dolce!

      Elimina
    2. Ho provato questo dolce delizioso tempo fa, esattamente così come lo hai proposto tu! Ne sono rimasta talmente entusiasta che ho deciso di prepararlo come dessert al pranzo di Natale.. A me sembra perfetto! Temo che l'unico problema potrebbe essere farne avanzare una micro fetta... 😁 grazie per questa ricetta originalissima! Appena farò il post sul mio blogghino appena nato ti faccio un fischio! Buone feste! A presto, Elena.

      Elimina
    3. Tanti auguri Elena e grazie per le tue parole!

      Elimina
    4. Eccola: http://lacucinadinuccia.blogspot.it/2015/01/torta-allarancia-e-mandorle-senza-farina.html?m=1
      Grande successo! Anche chi fa più fatica a farmi i complimenti stavolta non si è risparmiato!! Grazie ancora per avermi fatto conoscere questa chicca!! A presto, elena

      Elimina
    5. VISTA!!! è bellissima, ti è venuta perfetta! Contentissima del tuo meritato successo!

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...