martedì 19 novembre 2013

Pan di zucca|Brioche alla zucca

In effetti il doppio titolo ci sta tutto: la tradizione vuole che si chiami Pan di zucca, ma è a tutti gli effetti, una buonissima brioche dolce.
Nel pieno dell'autunno, le zucche sono buonissime: ancora fresche e saporite ci offrono il meglio del loro sapore e profumo, riportandoci con il loro arancione, al calore del sole estivo.Quindi è proprio il momento per sfruttarle in mille modi in cucina, dall'antipasto al dolce!


 Naturamente c'è zucca e zucca...le varietà sono tantissime e bisogna sceglierle in base alle nostre praparazioni. Per questo Pan di zucca bisogna orientarci su una zucca a polpa soda, dolce e asciutta, che una volta cotta si presenti con la consistenza come quella di una patata lessa.
 Le varietà più idonee sono la zucca mantovana, quella violina, o anche la delica: in comune -oltre la difficoltà di tagliarle- hanno una polpa delicata, dolce e corposa  che ricorda la castagna.
Il  miglior metodo per cuocerle, è sicuramente al vapore, o al microonde, oppure in forno. Basta tagliarle in grossi spicchi, togliere i semi ed i filamenti e senza sbucciarle, passare alla cottura. In forno basterà mettere in un tegame un filo di acqua, i pezzi di zucca e coprire tutto con un foglio di alluminio. Dopo un'oretta la polpa sarà pronta e con un cucchiaio si potrà asportare dalla buccia. Al microonde la cottura sarà identica solo più veloce.
Ottenuta la polpa, si passa attraverso uno schiacciapatate e fatta intiepidire si può partire con la preparazione di questo Pan di zucca che vi assicuro è  di una semplicità e di una bontà incredibili.
 La ricetta, con piccole modifiche, è di Sabrina Delfanti presa da Pennelli e Mattarelli di Giorgia Mangiapepe, vecchia condomina del Forum de La Cucina Italiana.

PAN DI ZUCCA
1 kg di farina forte per lievitati (per me metà manitoba e metà tipo "0" bio)
500 g di passato di zucca pronto
200 g di zucchero
200 g di burro
   7 g di lievito di birra disidratato (o 25 g di lievito di birra fresco)
4 uova
un pochino di vaniglia/limone
  5 g di sale
Mescolare il lievito disidratato (o quello fresco) con la farina e cominciare l'impasto unendo tutto il passato di zucca, lo zucchero e gli aromi. Unire pian piano le uova battute con il sale  e quando l'impasto si è quasi formato, aggiungere a poco a poco il burro morbido. Lavorare a lungo l'impasto in modo che diventi soffice e morbido, ma non molle e che si stacchi dal piano di lavoro o dalla ciotola dell'impastatrice. Nel caso aggiungere un po' di farina.
Lasciar riposare l'impasto una mezz'ora in modo che incominci a crescere, quindi porla in frigo per 10-12 ore. Io metto tutto in una grande busta si cellophane ben chiusa. Molto comodo preparare l'impasto la sera e lasciarlo in frigo durante la notte.
Trascorso il tempo del riposo della pasta, toglierla dal frigo e lasciarla in luogo tiepido, protetta dall'aria, magari sempre all'interno della busta di cellophane, in modo che termini la lievitazione e torni a temperatura ambiente.
Preparare quindi il pane facendo piccole forme o una grande treccia. Io ho preparato delle piccole roselline e un filoncino in stampo da plum cake.....
Lasciar ben gonfiare i pani preparati, spennellarli di tuorlo e panna miscelati e, volendo, cospargerli di zucchero in granella. Cuocerli in fono a 200°C . Il tempo varierà in base alla dimensione dei pani, da 10 minuti i pani più piccini, fino a 30-40 minuti, i pani più grandi.
Come tutte le brioche anche queste danno il meglio di sé appena sfornate, anche se dopo qualche giorno questo Pan di zucca era ancora buono e soffice. Il filoncino è rimasto fresco a lungo e tostato è stato un'ottima base per marmellata e crema di cioccolato.
Vi consiglio di provarlo perchè è un'assoluta bontà!


A presto,
Paola






Testi ed immagini sono protetti dalla legge sul diritto d'autore n. 633/1941 e successive modifiche.



13 commenti:

  1. Non ho parole....dirti bravissima e' poco! Ti seguo sempre con grande ammirazione,spero un giorno di poter venire a uno dei tuoi corsi! Io ho tentato una volta di fare delle brioche mettendo 4 grammi di lievito in poco piu' di mezzo chilo di farina e facendo maturare in frigo come in questa ricetta,appena sfornate erano deliziose,sofficissime....ma poi dopo qualche ora sembravano gommose. Ora riprovo con la tua ricetta! GRAZIE MILLE!
    :-D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Isabella, ma Paola no fa corsi. forse la confondi con Paoletta di Anice e Cannella

      Elimina
    2. Errore bestiale.....certo ho confuso!!!! Scusatemi comunque i complimenti per la ricetta ve li faccio di cuore e al piu' presto provero' a farla! ;)))

      Elimina
  2. deliziosi, complimenti, mi piacciono molto questi delicati panini alla zucca, grazie per la ricetta

    RispondiElimina
  3. Paola... mi sa che mi hai letta nel pensiero... ho una zucca enorme da consumare e mi serviva giusto un pane dolce. Oggi ne ho fatto uno più rustico. Ti farò sapere!

    RispondiElimina
  4. Ecco Paola, ecco un capolavoro!! Sei stata formidabile, come sempre. La consistenza è perfetta, sono morbide, soffici irresistibili. Davvero chapeau, sono dolcini sicuramente travolgenti.

    RispondiElimina
  5. Bellissime le tue brioches. Penso che a casa mia non resisterebbero abbastanza tempo da provarle dopo qualche giorno.
    Buona giornata.
    Alice

    RispondiElimina
  6. Hanno davvero il colore del sole..splendidi e non oso immaginarne il delicato sapore!
    Complimenti, ne ordino un quintale x la colazione di domani :-P
    la zia Consu

    RispondiElimina
  7. Grazie per questa ricetta che mi piace molto , ho tutti gli ingredienti ! Io sicuramente farlo ! Vi auguro buona fortuna .

    RispondiElimina
  8. Ho apprezzato molto questa ricetta, io ti aspetterò le altre ricette che si inviano. Grazie per la vostra generosità.
    voyance gratuite en ligne

    RispondiElimina
  9. Ottime, bellissimo colore e ottimo profumo. Se devo fare un appunto è sulla quantità di zucchero, davvero impercettibile. Proprio per questo però con la marmellata sono fenomenali!

    RispondiElimina
  10. Grazie!!!! Ottima ricetta con risultato fantastico! Era tanto che cercavo una ricetta così.
    Ho usato metà dose, impastato tutto a mano e fatto dei panini tondi. STUPENDI!

    RispondiElimina
  11. Interessante ricetta. L'ho provata più volte. Per avere una cottura soddisfacente credo sia meglio cuocere a temperatura più bassa e più a lungo. A me infatti alcuni panini sono venuti semicrudi, nonostante li avessi cotti nella parte bassa del forno e fossero ben coloriti in superficie. Comunque riproverò appena possibile

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...