lunedì 14 ottobre 2013

Calzoncelli ripieni di Cotechino di Modena IGP con zucchine stufate

 Come vi avevo già detto Qui, inventarsi una ricetta sana ed equilibrata con il Cotechino di Modena IGP non è impresa facile, secondo me.  Di solito il Cotechino si accompagna a legumi o patate. Io ho pensato di realizzare dei Calzoncelli di pasta, ripieni  del solo salume. 
Il mio primo imperativo è stato non aggiungere alcun tipo di grasso, se non un filo di olio extravergine a crudo, e solo per "lucidare" il piatto finito. Anche la salsa di accompagnamento, preparata con semplicissime zucchine stufate, senza olio o burro, risponde allo stesso criterio. Per  la sfoglia dei Calzoncelli  ho utilizzato due tipi di impasto differenti, entrambi senza uova, ma di sola semola di grano duro e farina 0:uno semplice all'acqua e l' altro al vino rosso. Devo dire che l'impasto al vino è risultato, abbinato all'ottimo Cotechino di Modena IGP, particolarmente azzeccato. Una spolverata di mandorle tritate e tostate per dare croccantezza e poche zeste di limone per sgrassare completano il piatto. 
Ne è nato un primo veramente gustoso e delicato, per nulla grasso o pesante. Provatelo!!!

Calzoncelli ripieni di cotechino di Modena IGP con zucchine stufate


CALZONI


 per i due impasti
125 di semola di grano duro selezione Casillo
125 di farina 0 Molino Rossetto
acqua q.b.
Un pizzico di sale fino

125 di semola di grano duro selezione Casillo
125 di farina 0 Molino Rossetto
vino rosso q.b.
Un pizzico di sale fino

per il ripieno:
1 Cotechino di Modena IGP

per il condimento:
6-8 piccole zucchine
1 cipollina bianca

per finire:
una manciata di mandorle di Toritto tritate
poche zeste di limone non trattato
un filo d'olio extravergine



Mettere a cuocere il cotechino, confezionato sottovuoto, in acqua fredda contando 20 minuti dal bollore. Spegnere il fuoco e lasciar raffreddare. Contemporaneamente, lavare, spuntare le zucchine e tagliarle grossolanamente; metterle in un tegame con una piccola cipolla affettata a velo e un a presa di sale grosso. Cuocere a  fuoco moderato  a pentola coperta, rimestando di tanto in tanto, fino a che non risultino morbide e disfatte. Frullarle col minipimer e tenerle da parte. Intanto preparare i due impasti, lavorandoli molto molto bene a lungo sulla spianatoia per ottenere una pasta liscia ed elastica. Tenere i due impasti coperti a campana e preparare il cotechino, sgocciolando bene tutto il suo liquido, togliendogli il budello e affettandolo.
Stendere l'impasto col matterello, mettere un po' di cotechino a mo' di farcia, chiudere i Calzoncelli con l'apposito coppapasta.



CALZONI COLLAGE

Mettere a bollire abbondante acqua salata; praticare un forellino su ogni calzoncello, usando uno stecchino, e metterli a cuocere. Tostare un po' di granella di mandorle in un padellino antiaderente, scaldare le zucchine ridotte in crema e comporre il piatto.
Mettere la crema di zucchine stufate a specchio nel piatto, adagiarvi i Calzoncelli; lucidare con un filino di olio extravergine; spolverare di granella di mandorle tostate. Pochissime zeste di limone e il piatto è pronto. ^_^


CALZONI al Cotechino di Modena IGP


Buon inizio settimana,

Ornella


Testi ed immagini sono protetti dalla legge sul diritto d'autore n. 633/1941 e successive modifiche. 

Copyright 2009-2013© Ornella Ammodomio - All Rights Reserved

10 commenti:

  1. Che bella idea! Voglio provarla nelle feste. Che dici, se invece delle zucchine usassi la verza dell'orto? Grazie per la ricetta!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Elena, sicuramente sì! :) Grazie a te! <3

      Elimina
  2. Un bel piatto per riscaldarsi e riempirsi per bene adesso che arriva questo freddino :)

    RispondiElimina
  3. una bontà! e che belli nei due colori!!!!

    RispondiElimina
  4. Ale, buonissimi quelli al vino!!!

    RispondiElimina
  5. Ma che bell'idea! Da tenere a mente anche per un capodanno alternativo!

    RispondiElimina
  6. Ornellina ma che belli questi calzoncelli! Mi hai messo una faaaaame... il ripieno mi piace tantissimo e vedrai che mi piace così tanto che ne ho usato uno simile per una ricetta che presto pubblicherò! ^_^ telepatia! bacioooo

    RispondiElimina
  7. Oddio che foto meravigliosa! mette subito l'appetito.. è un idea geniale la tua, lasciatelo dire ;)

    RispondiElimina
  8. Ma se non li buchi scoppiano? Anche togliendo bene tutta l'aria?

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...