lunedì 26 agosto 2013

Friselle ai cereali con i Corn Flakes

Penso che di friselle fatte in ogni modo e maniera ne avrete viste chissà quante, ma con i Corn Flakes? Dite la verità... :D 
Ebbene sì, ho tritato circa 200 grammi di Corn Flakes e li ho aggiunti ad un mix di farine che avevo in casa, compreso un po' di grano saraceno e ho ottenuto delle friselle gradevolissime: rustiche, saporite, leggere e croccanti al punto giusto. 

LA MIA FRISA

Al contrario della volta scorsa, mi sono pure cimentata nel taglio con la corda, seguendo in parte i consigli della mia amica Ruli. Beh, che dire? Si è rivelata una tecnica molto divertente, più facile a farsi che a dirsi. ^_^
Vabbè andiamo con ordine, con l'avvertenza che, essendo un esperimento nato sul campo,  la ricetta non può essere precisa al grammo. Quindi partendo dalla premessa che le dosi sono indicative e che i tempi dipendono dalla temperatura della vostra cucina, adesso vi racconto come ho proceduto.

Friselle ai cereali con i Corn Flakes



FRISELLE 2

200 gr di farina 0
100 gr di semola rimacinata di grano duro
100 gr di farina grano saraceno
200 gr di  sfarinato di Corn Flakes 
400-450  di acqua tiepida (circa)***
3 cucchiaini di sale fino
1 cucchiaino di zucchero
7-8 gr di lievito di birra fresco (circa)

Per prima cosa preparate il lievitino, sciogliendo in una ciotolina il LdB in circa 50 ml di acqua con un cucchiaino di zucchero e coprendolo con 2 cucchiai colmi di farina, presi dal totale. Metteteci sopra un piattino e lasciate fermentare fino a che sarà aumentato di volume. Ci vorranno circa 15 minuti. Nel frattempo frullate i corn flakes, pesateli e mescolateli alle altre farine.
Ponete il lievitino nella ciotola dell'impastatrice, copritelo con due cucchiai di farina montate la foglia e cominciate ad impastare a velocità bassa, ma non al minimo, aggiungendo alternativamente, acqua, sale e  le farine che avevate miscelato in precedenza, aumetando progressivamente la velocità dell'impastatrice. Ogni tanto fermate la macchina e ribaltate l'impasto. Montate quindi la frusta a gancio e lavoratelo fino a che non si staccherà dalle pareti della ciotola. Raccoglietelo a palla, lasciatelo nella ciotola dell'impastatrice e fatelo riposare, coperto con pellicola per circa 30 minuti. A questo punto ribaltate l'impasto sulla spianatoia infarinata, dividetelo in due pezzi che appiattirete leggermente con le mani in un rettagolo e che arrotolerete su sé stessi per il lato lungo, formando due filoncini. Copriteli con un canovaccio, lasciateli riposare per circa 15 minuti, quindi spezzateli in circa 10 pezzi. Allungateli, rotolandoli delicatamente  sulla spianatoia infarinata, formando delle ciambelle belle ciocciotte. Mettetele in due teglie ricoperte di carta forno, coprite sempre con pellicola e lasciatele lievitare fino al raddoppio. 
Preriscaldate il forno statico a 220°- 250°, girate le ciambelle a faccia in giù, mettendole con la parte più gonfia a contatto della teglia e infornate. Appena avranno preso colore e appariranno al tatto leggermente sode, tiratele fuori e infornate la seconda teglia. 


TAGLIO

Ora provvedete ora al taglio. 
A metà dell'altezza di ciascuna, bucherellate, con i rebbi di una forchetta, dall'esterno verso il centro, tutta la circonferenza della ciambella, quindi, con un coltello ben affilato fate un piccolo taglietto profodo non più di mezzo centimetro, sempre in orizzontale, dove infilerete un pezzo di spago da cucina che terrete ben teso dalle due estremità con entrambe le mani. Circondate la circonferenza della ciambella con lo spago, seguendo i buchetti fatti con la forchetta, stringete lo spago attorno alla frisella et voilà...il gioco è fatto! ^_^
 Per la tostatura potrete infornare entrambe le teglie contemporaeamente, usando il forno in modalità ventilata a 180°. Infine, quando le friselle saranno ben cotte e asciutte, potrete ottenere un bel colorito biscottato e la giusta croccantezza, con qualche minuto di grill al massimo della temperatura.

Come si condiscono le Friselle ve l'ho già detto qui
Queste sono preparate nel modo più tradizionale possibile:sponzate tre volte (immerse per pochissimo tempo in una ciotola piena d'acqua); condite con sale e olio extravergine pugliese; pomodori  spezzati con le mani e strusciati sopra; ancora un giro d'olio, sale e origano, rigorosamente in quest'ordine.


FRISELLA 4


Le Friselle si conservano benissimo a lungo in una scatola di latta come questa che viene direttamente dagli States, grazie a lei. :)

*** Se cambiate tipo di farina o le proporzioni delle stesse, l'acqua va calcolata  partendo da un 50% rispetto alle polveri ed eventualmente aumentata , solo se serve.


FRISELLE 1

Ben ritrovati,

Ornella


Testi ed immagini sono protetti dalla legge sul diritto d'autore n. 633/1941 e successive modifiche. 
Copyright 2009-2013© Ornella Ammodomio - All Rights Reserved

11 commenti:

  1. Sono stupende, e questa cosa del cornflakes mi attira non poco!!!
    DAto che non trovo la farina di grano saraceno la sostituisco con altrettanta farina 0?
    Grazie!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Stefania, puoi aggiungere una farina integrale e se vuoi, puoi modificare anche le proporzioni. L'importante è che ti regoli con l'acqua perché non tutte ne assorbono alla stessa maniera.

      Elimina
  2. Davvero interessante questa tua versione..chissà come sono scrocchiate :-P
    Segno e provo!
    la zia Consu

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vengono più leggere e assorboo benissimo l'acqua in pochissimo tempo.

      Elimina
  3. Questa è davvero una genialata, mi piace!

    RispondiElimina
  4. solo a te poteva venire in mente di aggiungere i corn flakes!!! Che splendide foto, posso addentare almeno quelle ? un bacione...

    RispondiElimina
  5. Da te ormai ci aspettiamo novita' infinite,sei fuori dal comune ,originale è dir poco per ogni cosa che fai.
    Grandeeeeeeeeeeeee!Lisa.

    RispondiElimina
  6. Concordo con Terry, questa è una genialata! Dovresti mettere il copyright, prima che ti freghino l'idea!!!

    RispondiElimina
  7. cara Ornella non immagini quanto mi sia gradita questa idea!! Ho giusto dei corn flakes da consumare e non so come!!! grazie grazie!

    RispondiElimina
  8. Stupende, pensa che è il mio pasto preferito, le adoro d'estate quando fa quel caldo infernale, un pò di olio extravergine, pomodorini del Vesuvio! Cosa vuoi di più dalla vita!!....mi ricordano tanto un viaggio in Puglia, le mangiavamo al bar...erano buonissime!!! L'idea di poterle fare a casa mi alletta...grazie per la tua condivisione!!! Spero solo che il mio vecchio forno faccia bene il suo dovere:). Baci!!!

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...