venerdì 10 maggio 2013

Benedetta lavastoviglie|In collaborazione con Pril

Oggi niente ricetta.
Ho accettato infatti di provare alcuni prodotti Pril e di parlarvene... 
Volete sapere il perché? Il motivo è semplicissimo: ogni giorno che Dio ha creato benedico l'inventore della lavastoviglie!  Che sempre sia lodatooooooo...^_^



La prima lavapiatti entrò in casa mia che ero bambina, intorno agli anni sessanta...
Era un mammozzone che si apriva dall'alto; si toglieva il cestello superiore, si caricava sul fondo con pentole e posate, poi si rimetteva il cestello  di sopra, con piatti e bicchieri. 'Na faticaccia! :D Tanto era complicata che mia madre non l'aveva in gran simpatia... Ma mio padre, ingegnere meccanico, fissato fino all'inverosimile per la tecnologia nonché appassionato di tutti i tipi di elettrodomestici, piccoli e grandi, non sentiva ragioni: con la lavastoviglie si risparmiano tempo, fatica e denaro! 
Come dargli torto, se ancor oggi, a distanza di 50 anni,  anch'io della lavastoviglie non saprei farne a meno?  Mia madre però brontolava... Il fatto era che allora i detersivi adatti non si trovavano con facilità al supermercato. Il brillantante, per esempio, bisognava compralo sfuso dai fornitori di bar e ristoranti.
Un giorno mia madre portò in tavola piatti e bicchieri striati da una patina biancastra di calcare e mio padre, con fare inquisitorio, cominciò l'interrogatorio di rito:

- Non ti sarai mica dimenticata di mettere il detersivo nella lavastoviglie... -
No!-
- Il sale l'hai messo? -
- Sììììììììììììììììì...!!! -
- ... e, il bril-lan-tan-te??? - sillabò lui.
A quel punto mia madre piuttosto contrariata, ma serissima, rispose irritata:
- NO, non l'ho messo!  E sai che ti dico? Che non ho messo neppure i piatti!!!! - :DDDDDD

A quel punto scoppiammo tutti in una sonora risata e quell'episodio rimase tra gli aneddoti  più esilarati della nostra famiglia.




Ma torniamo a Pril... 
Sono anni che uso il detersivo in gel di questa marca trovandolo ottimo... Me l'ha consigliato proprio mia madre, che era nemica giurata della lavastoviglie, mentre oggi, guai a non usarla. 
Beh,  devo dire che la prova brillantante non mi ha delusa affatto!
Lo sapete vero, che se il brillantate non fa il suo dovere lasciando scivolare l'acqua sulle stoviglie durante il lavaggio, non otterrete mai un risultato eccellente e rischierete di rovinare irrimediabilmente soprattutto porcellane, ceramiche, vetri e cristalli di valore?
Ho avuto un attimo di esitazione nel mettere in lavastoviglie qualche bicchiere delicatissimo...  Invece ho fatto bene a fidarmi ...
Ecco, vi mostro il risultato ottenuto con il brillantante Pril!



Bicchieri


Allora, appuntamento al prossimo esperimento con i prodotti Pril.

Buon fine settimana,

Ornella


Testi ed immagini sono protetti dalla legge sul diritto d'autore n. 633/1941 e successive modifiche. 
Copyright 2009-2013© Ornella Ammodomio - All Rights Reserved




11 commenti:

  1. io purtroppo non ho la lavastoviglie,ma conosco bene il prodotto perché lo usa mia sorella. Un giorno forse la comprerò ahaha

    RispondiElimina
  2. molto simpatico ed utile questo post, grazie per averci fatto conoscere Pril, un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
  3. mi hai fatto morire dal ridere con la storia della lavastoviglie e tua madre! il prill io lo uso da tanto e mi trovo davvero bene! comunque grazie del consiglio....

    RispondiElimina
  4. E' sempre bello leggere le storie vecchie, di mamme e figlie e tu hai un modo di scrivere molto divertente!... Anche io uso Pril...

    RispondiElimina
  5. Davvero ottimi risultati, sai che non l'ho mai provato di questa marca? Devo rimediare...

    RispondiElimina
  6. Noi siamo tra quelli che ancora non ce l'hanno la lavastoviglie, la nonna invece sì e usa Pril. Prima o poi dobbiamo provvedere anche noi all'acquisto perchè la famiglia cresce e di conseguenza anche i piatti da lavare.
    Bacioni da Sabrina&Luca

    RispondiElimina
  7. la prima lavastoglie di mia madre era un armadio!! altissimo aveva due sportelli uno sopra per i piatti uno sotto per le pentole....avrò avuto 4/5 anni era enormeee per me!!

    trovo che i saponi liquidi per la lavastoviglie siano l'ottimale...Pril è il massimo!!

    RispondiElimina
  8. Uso quotidianemente il brillantante della Pril, un ottimo prodotto e anche economico, lo consiglio a tutti.
    Bella la tua descrizione
    Ciao
    Fabio

    RispondiElimina
  9. nooo quella pubblicità l'hanno messa fra le più "sessite" di tutti i tempi...hehe :) qua pril non esiste ma in italia lo usavamo.... e che invenzione la lavasto!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quale, quella di General Elettrics? Essì è datata, è degli anni '60! :D

      Elimina
  10. che bello leggere la storia della lavastoviglie di casa tua, mi sembra di sentire le parole di mia madre. Lei detestava quell'enorme monumento che mio padre le aveva portato, lui super tecnologico ne decantava virtù e lei si forzava a trovarla utile, ma proprio le era antipatica, come sono lontani gli anni 60!
    ps: uso pril da parecchio tempo, e lo trovo pratico ed efficace.

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...