venerdì 29 marzo 2013

Timballo di zitoni con polpettine

Lo so, è Venerdì Santo... però prima di Pasqua la ricetta di questo Timballo di zitoni ve la voglio pubblicare...
Mettiamo il caso che vi serva un piatto che lasci a bocca aperta i vostri ospiti, non solo per quanto è buono, ma per come si presenta? Eccovi accontentati!
L'idea l'ho scovata da lei , che a sua volta aveva rielaborato una ricetta di Sale & Pepe, e che io ho riadattato -  chevelodicoaffà? - "ammodomio".
Semplice, ma di grande effetto, che richiede un minimo di pazienza solo per cuocere e assemblare gli Zitoni...   nulla più. Seguitemi passo passo e porterete in tavola un Timballo veramente sontuoso! *_*


Timballo di zitoni con polpettine


Timballo di zitoni con polpettine


per il Timballo:

500 gr di Zitoni
1,5 L di passata di pomodoro
200 gr di mozzarella fior di latte + mezzo bicchiere (circa) di panna fresca
parmigiano grattugiato q.b.
1 cipolla
olio e sale q.b.
 qualche foglia di basilico

per le polpettine:
500 gr di carne tritata
100 gr circa di pane raffermo
1 uovo
1/2 spicchio di aglio tritatissimo
parmigiano grattugiato q.b.
pangrattato q.b.
sale q.b.
poco prezzemolo tritato
olio extravergine per friggere
un dito di vino rosso


cosa altro serve:

uno stampo a ciambella 
2 strisce di carta forno
una noce di burro
pangrattato


Per prima cosa tagliate a piccolissimi pezzi la mozzarella lasciandola in frigo, in una ciotola con la panna, di modo che abbia, al momento opportuno, la consistenza cremosa che serve alla ricetta, senza necessità di frullarla.
Mettete quindi, ad ammollare nell'acqua il pane per le polpette e nel frattempo mettete a cuocere il sugo di pomodoro come di consueto, con cipolla e olio.
Impastate le polpettine, friggetele  un po' per volta; tenetele da parte e preparate lo stampo. Imburratelo ben bene; fate aderire lungo tutto il bordo le strisce di carta forno e imburrate anch'esse; cospargete infine di pangrattato, e capovolgete lo stampo per togliere il pane in eccesso, sbattendo con le mai sul fondo e sui bordi. 
Mettete a bollire l'acqua in una pento piuttosto alta, altrimenti sarà molto difficile far cuocere gli Zitoni in modo omogeneo; salate e calate la pasta, scolandola 2 minuti prima della cottura indicata sulla confezione. Condite gli Zitoni con abbondante sugo di pomodoro e cominciate a disporli nello stampo a strati. Per ogni strato, spòamate un po' di mozzarella, di sugo, una manciata di formaggio grattugiato e proseguite così fino a riempirlo completamente. Premete con le mani sulla pasta; sbattete lo stampo sul piatto di lavoro per assestare il timballo, quindi condite con un mestolo di sugo, una spolverata di formaggio e infornate a 200° fino a cottura.


TIMBALLO di Zitoni



 A questo punto, sformate il timballo su un piatto da forno e lasciatelo gratinare in forno caldo per circa 15 minuti. Rimettetelo nelle stampo se vorrete cambiare il piatto da portata e se non dovete servirlo subito (potrete così scaldarlo, prima di portarlo in tavola), altrimenti, riempite il buco al centro con le polpettine, che avrete fatto precedentemente bollire nel sugo rimasto; condite con altro sugo caldo e servite dopo cinque-dieci minuti di riposo. Se lo vorrete servire per il giorno di Pasqua, potrete decorarlo, oltre che con le polpettine, anche con fette di uova sode.


allo di zitoni con polpettine

Spero che la ricetta vi sia piaciuta,

Ornella


Testi ed immagini sono protetti dalla legge sul diritto d'autore n. 633/1941 e successive modifiche. 
Copyright 2009-2013© Ornella Ammodomio - All Rights Reserved

8 commenti:

  1. Dalla risposta dipenderà il mio menù di Pasqua: posso assemblarlo sabato e poi cuocerlo in forno domenica?
    Grazie
    Alice

    RispondiElimina
  2. cosimo lombardi29 marzo 2013 15:14

    Bellissima l'idea della ciambelliera.
    Ottimo tutto; posso proporre un rinforzo?
    Insieme alla mozzarella qualche fetta di soppressata e, nel sugo una bella cucchiaiata di n'duia.
    Profumo e sapore da paradiso terreno...
    N.B. Non dimenticate il primitivo : aiuta a digerire...

    RispondiElimina
  3. Spettacolare!!! ma me lo riservo per un'altra domenica in cui potermelo gustare come piatto unico!

    RispondiElimina
  4. Questo non me lo perdo di sicuro . Ma al posto degli zitoni
    userò le candele di Gragnano che ho ricevuto in regalo e che
    non sapevo come sfruttare al meglio . Ornè ... sei una fonte
    preziosa ...

    A tutte le ragazze di ammodomio " interne " ed esterne...
    un grande ....BUONA PASQUA !!!!
    Ruli

    RispondiElimina
  5. Buona Pasqua;X il timballo URRA'.

    RispondiElimina
  6. Grazie a tutti, e serena Pasqua!!!

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...