lunedì 11 febbraio 2013

Lasagna napoletana di Carnevale

Una delle mie fonti certe per la Cucina tradizionale napoletana è sempre stato Alessandro Belliazzi, di cui vi ho già parlato  nella ricetta tipica dei Canuònece ‘mbuttunàte.
Chi possiede i suoi scritti sa bene che custodisce un vero tesoro perché, oltre rappresentare la  vera cucia tradizionale di famiglia, sono poesie allo stato puro che procurano immediata acquolina. :P
Come non innamorarsi, infatti, di questa Lasagna napoletana di Carnevale dopo aver letto la descrizione che ne fa? Oramai, anche a casa mia, in questo periodo dell'anno, è diventata una piacevole consuetudine!
Eccovi dunque la ricetta di famiglia di Alessandro Belliazzi insieme alle sue personali considerazioni in merito...




"Come la pastiera, la lasagna a Napoli ha migliaia di piccole variazioni sulla farcia e su tutto il resto ed ognuno pretende che la propria preparazione sia la Migliore in assoluto. Diffidate di chi si presenta così. La migliore è quella che farete Voi, che preparerete voi e che migliorerete voi di volta in volta e un giorno potrete sostenere che la Vostra è la migliore....per lo meno nell’ambito della Vs. Famiglia.

Che cosa usare? Salsicce normali o cervellatine, salsiccia col forte e col finocchietto o senza? E quali salsicce? Nel Sud la carne di maiale viene tagliata a punta di coltello e gli unici aromi adoperati sono il sale il pepe il peperoncino rosso e il finocchietto. Già da Norcia si usa tritare la carne a macchina e si impiega anche l’aglio come aroma. Questo basta a dare un sapore diverso al ragù chè, seppur buono farebbe torcere il naso ad un Napoletano.
Le lasagne le comprate o le fate Voi?  Anche mia moglie le compera! Non c’è più il tempo oggi.... ma non c’è paragone con quelle fatte in casa... specialmente dalle Emiliane!!!

 Lasagna napoletana di Carevale




ragù di maiale con tracchiolelle, salsicce e cervellatine da fare il giorno prima e da tenere al fresco, NON IN FRIGO.
800 gr. di ricotta romana finissima
200 gr. di carne macinata per le polpettine fritte
300 gr. fiordilatte o provola fresca (la mozzarella ammesso che la troviate tira fuori molto liquido).
Grande questione mai risolta: uova sode a fettine sì o no? Fate come più VI aggrada.

Mettete la ricotta in una terrina, schiacciatela con una forchetta ed aggiungete poco alla volta un paio di cucchiai di ragù fino ad ottenere una crema colorata di rosso omogenea e densa. Fate cuocere in abbondante acqua salata, nella quale avrete messo un cucchiaio d’olio per non farle incollare le une alle altre, le lasagne poche per volta. Scolatele al dente e disponetele su di un panno per farle asciugare. Avrete intanto preparato un bel ruoto di rame o di fonte o una pirofila
Di circa 30 cm di diametro e sette o otto di altezza. Disponete sul fondo una cucchiaiata di ragù e poi un primo strato di lasagne accavallandone i bordi. Fate in modo che le prime finiscano oltre il bordo del tegame. Disponete quindi un primo strato di ricotta, cospargete di parmigiano, qualche fettina di fior di latte, polpettine e pezzi di salsiccia e versatevi sopra un ramaiolo di ragù; ricoprite con altre lasagne aggiungendo imbottitura come nel primo strato e così via terminando con uno strato di lasagne ricoperto di sola ricotta, parmigiano e abbondante ragù. Mettete a stufare in forno moderato per una mezz’ora poi togliete dal forno, lasciate riposare una diecina di minuti.... sedetevi e mangiate lentamente fin quando ce la fate...
(testo di Alessandro Belliazzi)


 Buon  inizio settimana e buon Martedì grasso a tutti,

Ornella


Testi ed immagini sono protetti dalla legge sul diritto d'autore n. 633/1941 e successive modifiche. 
Copyright 2009-2013© Ornella Ammodomio - All Rights Reserved


L

10 commenti:

  1. La lasagna è un classico intramontabile!!!! Buonissima

    RispondiElimina
  2. ...'mazza che belle!! gustosissime!
    ciao

    RispondiElimina
  3. ornella, sono un'attentato, ma quanto sono buone!!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dauli, io per coscienza l'ho detto su Fb di non cliccare sul link! :D

      Elimina
  4. Si' e' questa la vera lasagna napoletana,ti è riuscita benissimo,ottima, maestra.

    RispondiElimina
  5. Quanta ne ho mangiata domenica...da napoletana pollice su per questa meraviglia!! Bacioni,Imma

    RispondiElimina
  6. Adoro la lasagna,poi la tua sembra così buona!Buon fine carnevale!

    RispondiElimina
  7. ciao ornella!!! che buona!!!! buon fine carnevale anche a te!baciii

    RispondiElimina
  8. Che buona....posso averne una fetta per pranzo???!!

    RispondiElimina
  9. che piacere leggere le nostre lasagne eh si qui abbiamo un tesoro daltronde ogni regionei suoi tesori ... buono eh! il sugo della domenica vero????
    sento il profumo qui le lasagne sono cosi belle cunzate cunzate :)

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...