martedì 8 gennaio 2013

Bucaneve al cacao

Essì dopo i bagordi natalizi noi signore di tutte le età e di tutte taglie, da ieri siamo a dieta ferrea... Ma due due biscottini semplici semplici li vogliamo preparare? Solo per i  mariti o fidanzati e per le creature... mica possiamo tenere a stecchetto tutta la famiglia. O no? 
Oggi per pranzo cucinerò cicoria lessa scodita o quasi, visto che mi sono ripromessa di smaltire qualche chiletto... Vabbè, però, due due di numero di questi simil Bucaneve al cacao da pucciare nel caffè, rigorosamente senza zucchero, me li posso pure permettere.^_^  E voi? ;)

  Bucaneve al cacao








560 gr di farina 00
250 gr di zucchero
200 gr di burro
40 gr di cacao amaro
2 uova intere + 2 tuorli
1/2 bustina di lievito per dolci (volendo si può omettere se vi piacciono più frolli)
1 pizzico di sale
aroma di vaniglia (facoltativo)
zucchero a granella per decorare

*** Sostituite uguale peso di farina 00 al cacao, se li volete chiari

Setacciate in una ciotola la farina con il cacao e il lievito; aggiungetevi il burro freddo a piccoli tocchetti e strofinandolo con la punta delle dita, mescolatelo velocemente alla farina. Fate un buco al centro, mettete le uova, lo zucchero, un pizzico di sale e aiutandovi con una forchetta, dopo aver sbattuto le uova, incorporate poco a poco la farina con il burro. Quindi, lavorate velocemente l'impasto con le mani fino a renderlo omogeneo.



 Se usate l'impastatrice, mettete la Foglia, sabbiate il burro, tagliato a piccolissimi tocchetti e leggermente ammorbidito con la farina, a bassa velocità e inserite a poco a poco le uova, in cui avrete sciolto lo zucchero, sbattendole precedentemente con una forchetta. Dall'impasto fate una palla, avvolgetela con la pellicola e mettetela in frigo, fintanto che preparate le teglie foderate di carta forno. Quindi stendete l'impasto, poco per voltam su un foglio di carta forno, sporcando il matterello con un po' di cacao per non farlo appiccicare; tagliate i biscotti con uno stampino, disponeteli nelle teglie, bucherellateli con uno stecchino, decorateli con la granella di zucchero e teneteli in frigo per una mezz'ora prima di infornarli a 180°, per circa 20 minuti.
Con queste dosi ve ne verranno un bel po', quindi procedete preparando una teglia per volta, cioè, mentre una cuoce, dedicatevi alla successiva e così via.
Se proprio avete tempo da perdere :D, invece di usare lo zucchero a granella, decorate i  vostri Bucaneve con una semplice glassa fatta con zucchero a velo, poche gocce di estratto di vaniglia  e pochissima acqua, facendola colare, a piccolissime dosi sui biscotti, utilizzando una siringa con bocchetta liscia o un cornetto di carta forno.



Buon lavoro a tutti,

 Ornella

Testi ed immagini sono protetti dalla legge sul diritto d'autore n. 633/1941 e successive modifiche. 
Copyright 2009-2012© Ornella Ammodomio - All Rights Reserved

16 commenti:

  1. sono una meraviglia questi biscotti,complimeni...un abbraccio !!!

    RispondiElimina
  2. Certo che ce li possiamo permettere 2 biscottini...poi al cacao chi resiste?
    Buona giornata!

    RispondiElimina
  3. li stavo proprio aspettando! Sembrano buonissimi!!! Pensa che li ho fatti simili un paio di giorni fa con mio figlio, ci siamo così divertiti che abbiamo deciso di replicare, quindi... segno! :D baci

    RispondiElimina
  4. Mi piacciono un sacco i bucaneve, anche ai miei pargoli...li devo provare.... Non parlarmi di dieta...dovrei seguire il consiglio che anni fa il medico di famiglia dava a mia nonna "Signora lei deve magiare una mela e fare un giro intorno al tavolo!!"...poverina lei si arrabbiava tantissimo...

    Un abbraccio
    Monica

    (fotocibiamo)

    RispondiElimina
  5. Bellini! I biscottini ci stanno sempre, soprattutto con il tè del pomeriggio... anche se si è a dieta!:D

    RispondiElimina
  6. sono troppo carini,e chissa'che buoni!!!

    RispondiElimina
  7. assolutamente si... la dieta migliore e quella che non crea frustrazione... quindi.... Un bacione

    RispondiElimina
  8. Finalmente una nuova ricetta,aspettavo da giorni;e che ricetta.Ricordo che da bimba,li infilavo nelle dita,prima vedevo quanti ne contenevano;e poi li mangiavo.Che bei tempi,grazie di avermeli ricordati.Lisa

    RispondiElimina
  9. Ciao Ornella! Prima di tutto buon anno!!! E poi grazie per questa meravigliosa ricetta, che riporta indietro nel tempo un po' tutte noi... un bacione!

    RispondiElimina
  10. meglio di quelli originali!!

    RispondiElimina
  11. che buoni!!!! concordo con maia meglio di quelli originali ^_^
    complimenti e buona serata!!

    RispondiElimina
  12. Molto attraenti....assolutamente dietetici.. ;))
    Una curiosità : perché bucherellarli ?
    Ruli

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ruli, bucherellandoli si evita che gonfino troppo perdendo la forma. ;)

      Elimina
  13. Buon Anno Ornella!!
    segno subito la ricetta!!
    grazie

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...