mercoledì 19 dicembre 2012

Liquore allo Zabaione|Liquore Zabaglione di Petronilla

"In credenza io tengo sempre una bottiglia di certo liquore che si chiama zabaglione e che fabbrico io stessa. È, questo, lo zabaglione che a piccoli bicchieri, e magari riscaldato a bagno-maria, offre al marito, ai ragazzi, a me stessa, allorché si accusi un certo ... languorino; che offro, qualche volta, all'una e all'altra amica; che, soprattutto, non mi faccio mai mancare quando sono in campagna, giacché mi può rappresentare, allora, una autentica risorsa, nel caso che cari amici vengano a farmi la bella sorpresa di una loro visita. E poiché è molto probabile che, anche in famiglia vostra, alcuno accusi, all'improvviso, quel certo... languorino; che anche voi desideriate, un giorno, offrire un bicchierino alla cara amica; e che anche a voi, quando siete in campagna, capitino all'improvviso i cari amici... così voglio darvi (se non la conosceste); o ricordarvi (se l'aveste scordata) la mia ricetta del liquore-zabaglione; e consigliarvene, anche, la semplice e sicura preparazione.Fate bollire, con una bacchetta di vaniglia, mezzo litro di latte e lasciate raffreddare. Sbattete ben bene, in un'insalatiera, 4 torli con 4 etti di zucchero, non scordando che ho detto "ben bene", cioè per circa mezz'ora. Unite, a poco a poco, e rimestando, un etto di spirito da liquore e poscia, sempre rimestando, un etto di Marsala.Coprite l'insalatiera e lasciate riposare per circa 10 minuti. A poco a poco, sempre rimestando, aggiungete il latte bollito e ormai raffreddato. Lasciate riposare per 10 minuti. Passate per fitto cola-tè e versate in bottiglia. Assaggiate; rallegratevi d'aver fabbricato un cotale zabaglione sopraffino; e se volete che la bottiglia non venga in pochi giorni vuotata... usate la saggia precauzione di serbare con tutta la famiglia il mistero ed il silenzio intorno allo squisito zabaglione che avete già preparato.
E se anche volete, offrendolo agli amici, che la domestica preparazione non venga per nulla intuita... non scordate, togliendo la bottiglia dallo scaffale, di darle una provvida scossettina per rimuovere il deposito che mai non manca in questo zabaglione fabbricato all'economica, e senza alambicchi!"
(Le ricette di Petronilla" Edizioni  Olivini 1935)



Liquore allo Zabaione di Petronilla 



Fin qui il racconto di Petronilla... a cui mi permetto di aggiungere i miei consigli:

1) Montate i tuorli con lo sbattitore elettrico tenendo la ciotola a bagno maria

2) Conservate il Liquore allo Zabaione in frigo
3) Servitelo insieme al Liquore al cioccolato


Alla salute, ;)

 Ornella


Testi ed immagini sono protetti dalla legge sul diritto d'autore n. 633/1941 e successive modifiche. 
Copyright 2009-2012© Ornella Ammodomio - All Rights Reserved


8 commenti:

  1. Ciao, questa ricetta mi tenta non poco, non ho mai preparato un liquore "homemade" e il tuo zabaione potrebbe darmene occasione!
    Una curiosità, perchè montare i tuorli a bagnomaria? montarli solo con la planetaria non va bene?
    Monica

    RispondiElimina
  2. A parte il fatto che,motano meglio, riscaldando i tuorli evitiamo di correre rischi Si possono pure scaldare a bagno maria prima di montarli i planetaria, oppure facendo uno sciroppo denso e caldo con un po' d'acqua e tutto lo zucchero e poi montando le uova aggiungendo a filo lo sciroppo. Ma io le ho sempre montate a bagno maria...

    RispondiElimina
  3. Con quest'arietta fresca un bicchierino di liquore allo zabaione ci sta proprio!

    RispondiElimina
  4. Quanto si mantiene secondo te?
    Ciao e Buone Feste :-)
    Rita

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Rita, io lo faccio solo una volta all'anno per Natale, ma a casa mia non dura più del periodo festivo.. Quindi no saprei dirti. ;)

      Elimina
  5. Finalmente!!!! vado, eseguo e torno
    grazie mille
    Buone Feste

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...