lunedì 23 luglio 2012

Melanzane col finocchietto selvatico

Decisamente non ho il pollice verde...
Le piantine aromatiche  sul mio balcone però, non mancano mai, soprattutto il basilico che sopravvive anche d'inverno, e pure il rosmarino, l'erba cipollina, la mentuccia...
Quest'anno avevo coltivato un orticello di tutto rispetto, alle solite piantine avevo aggiunto un rigoglioso prezzemolo, un profumatissimo origano e ... udite udite... tante belle piantine di finocchietto selvatico.


Melanzane col finocchietto

Al finocchietto ci tenevo davvero tantissimo perché la mia adorata Ruli, amica carissima del forum de La Cucina Italiana, mi aveva spedito da Trieste i semi della sua pianta quasi centenaria. Dopo averlo curato amorevolmente, è stato stroncato dal caldo assurdo di questi ultimi giorni! :((
Unici superstiti, sopravvissuti alla calura estiva, sono rimasti il basilico e il rosmarino. 
Ma voi pensate che io mi possa arrendere così facilmente? Ho già ripiantato l'erba cipollina e l'origano e oggi, approfittando del fresco, metto a dimora gli ultimi semi di finocchietto  inviatimi da Ruli. Hai visto mai che rispuntino le  adorate piantine più belle di prima? Speriamooooooooooooo..............
Intanto vi lascio una non ricetta, a cui il finocchietto fresco aveva dato un tocco davvero straordinario.

Melanzane col finocchietto selvatico


Melanzane col finocchietto

Melanzane
olio extravergine per friggere
aglio
finocchietto
sale 

Affettate e melanzane il più sottili possibile, dal lato lungo; friggetele in olio  ben caldo; conditele con sale, aglio e finocchietto selvatico, deponendole a strati in un piatto da portata o in singole ciotoline individuali. Lasciatele insaporire per qualche ora e servitele come antipasto o contorno per piatti di carne o pesce.


Melanzane con aglio e finocchiettp

Buon  settimana,

Ornella



Testi ed immagini sono protetti dalla legge sul diritto d'autore n. 633/1941 e successive modifiche. 
Copyright 2009-2012© Ornella Ammodomio - All Rights Reserved

8 commenti:

  1. Anche io nel mio balconcino romano ho un orticello aromatico di tutto rispetto... ma questo caldo ha lasciato pochi superstiti!!!
    Adoro il finocchietto selvatico, ho scoperto che il suo sapore cambia a seconda delle zone in cui è coltivato, pare addirittura che il suo aroma sia influenzato dal mare. Quando vado giù in Sicilia ne raccolgo delle grandi quantità e ne faccio un ottimo pesto... così da averlo sempre pronto!
    Mi sembra un'ottima accoppiata quella con le melanzane, da provare anche per una pasta fredda!!!
    Un abbraccio, Chiara

    RispondiElimina
  2. Non hai il pollice verde? A chi lo dici! Il mio è proprio nero, malgrado tutta la mia buona volontà! Con me seccano pure le piante grasse! :-D Eppure mia madre ha un vero giardino sul balcone, con piante rampicanti ed erbe aromatiche di tutti i tipi... Meno male che il finocchietto si trova anche al supermercato, così non devo aspettare di andare da mammà per provare queste stuzzicanti melanzane ;-) Hai provato a farle con la menta?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma sai che da noi al super non si trova? Con la mentuccia, sempre... ;)

      Elimina
  3. Anche le mie piantine hanno sofferto il caldo :( qui le vittime sono state timo, origano e coriandolo... Mi sa che l'anno prossimo provo a piantare anche il finocchietto...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Prende benissimo. Il difficile è farlo sopravvivere.. :(((

      Elimina
  4. Una bellissima idea, adoro il finocchietto selvatico. Ciao

    RispondiElimina
  5. Toh , ma guarda ! Mica ho mai pensato ad una cosa così semplice e saporitissima !!!!!! Ho giusto raccolto una melanzana , e il mio finocchietto è sopravvissuto alla gran calura e anche all'ultima bora ( 125 km/h ! ) . Anzi comincia
    a fare i primi fiori . Eee... grazie.. !
    Ruli

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...