venerdì 18 maggio 2012

Peperoni imbottiti

Mi sono fatta la convinzione - forse sbagliata - che tanto più una cuoca è mediocre,  maggiore è la possibilità che qualche suo piatto venga ricordato nel tempo come un unicum magnifico e irripetibile.


DSC01740 (1)


Prendete ad esempio i Peperoni imbottiti di mia suocera...
Ecco, i suoi, nel mio immaginario, rimangono comunque ineguagliabili, sebbene abbia cercato più volte di replicarli con ottimi risultati. 
Che non fosse una gran cuoca non lo dico io, eh! :)) Per sua stessa ammissione, mia suocera, antesignana della cucina cotta&mangiata ;) - la stessa che  oggi  furoreggia tra le massaie moderne la cui vita è sempre in affanno tra casa e lavoro - non amava affatto cucinare, tanto da fare spesso ricorso a scatolette, surgelati, precotti et similia, non avendo alcun inresse per il cibo, se non come  mero  nutrimento e mezzo di sostentamento.




PEPERONE 1 


Di fatto c'è però che  di tanto in tanto cucinava e lo faceva talmente bene da farmi ripensare ancor oggi  con nostalgia, oltre  che ai Peperoni imbottiti, anche alle sue Sagne 'ncanulate condite col ragù alla bolognese (spet-ta-co-la-ri) oppure alla sua irresistibile Torta di mele, altissima, umida, profumatissima! *_*
Insomma, sarà che mia suocera nei Peperoni ci metteva di tutto e di più, e se vi dico TUTTI gli avanzi del suo frigo, credetemi che non esagero; sarà pure che con tutta quella roba che ci schiaffava dentro, anche una suola di scarpa sarebbe diventata appetitosa; sarà quel che sarà, ma  ogni volta che preparo i Peperoni imbottiti non posso  non andare indietro con la memoria e celebrare i suoi... Chissà perché ho sempre l'impressione che i miei non siano  alla sua altezza, non siano così saporiti! :((
 Potere subliminale di una cuoca mediocre o timore reverenziale, il mio, verso il confronto con la figura dell'antagonista per antonomasia di ogni moglie alle prese coi fornelli?  Mah... Fatto sta che per certi versi sono stata fortunatissima: mio marito non ha mai rimpianto la cucina di mammà, neppure i suoi Peperoni e tanto mi dovrebbe bastare! ^_^ Però...
 E voi ce l'avete una ricetta di una "cuoca così così" che pensate di non riuscire ad eguagliare? Temete il confronto o ve ne impipate altamente?
Peperoni imbottiti


471452_3946737995802_1500626825_33311301_794651107_o

Ingredienti per 3 peperoni gialli grandi (per 6 persone):

3 peperoni gialli (grandi e carnosi)
350-400 gr di riso
400 gr circa di carne di vitello (oppure mista a maiale) tritata
50 gr di provolone semi piccante
1/2 litro di sugo di pomodoro (già cotto in precedenza) oppure 750ml di passata di pomodoro 
1/2 spicchio di aglio rosso
battuto di cipolla, carota e sedano
olio extravergine
parmigiano grattugiato q.b.
pangrattato q.b.
prezzemolo q.b.
sale q.b.
basilico

Per prima cosa, se non ne avete di avanzato, preparate il sugo di pomodoro, come di consueto, scaldando prima l'olio con mezza cipolla e facendo cuocere la passata per una mezz'ora. Ricordatevi di salarla in cottura, sennò non sarà granché saporita. Nel frattempo, cuocete il riso in acqua salata, tenendolo un po' indietro di cottura e una volta scolato, conditelo subito, da caldo, con un filo d'olio, mezzo spicchio di aglio tritatissimo e un po' di prezzemolo. In un altro tegame, mettete a soffriggere con qualche cucchiaio di olio il battuto (carota-cipolla-sedano) insieme alla carne tritata, lasciandola cuocere, ma non eccessivamente. Si deve colorire, ma non rosolare troppo, sennò diventa secca.




DSC01758 (1)




A questo punto lavate e asciugate bene i peperoni, tagliateli in due per il lungo, togliete il picciolo, i semi e le coste bianche; ungetene la superficie e l'interno con l'olio extravergine, salateli abbondantemente sia dentro che fuori e poneteli in un tegame da forno che abbia un suo coperchio.(*) Preparate la farcia unendo al riso un  bel po' di sugo, la carne tritata cotta, il provolone piccante a dadini e dopo aver mescolato bene, farcite con questo composto i peperoni. Completate con altro sugo, parmigiano, pangrattato, un filo d'olio e infornate in forno caldissimo, dopo aver coperto la teglia col suo coperchio. Lasciate cuocere, controllando che i peperoni diventino morbidi... Solo allora togliete il coperchio e fate gratinare la superficie, anche con qualche minuto di funzione grill. Serviteli tiepidi o freddi, decorando il piatto con qualche foglia di basilico crudo.


(*) Se non possedete un tegame adatto, coprite con un foglio di carta forno e poi avvolgete la teglia in quella d'alluminio.




DSC01756 (1)

Alla prossima,

Ornella


Testi ed immagini sono protetti dalla legge sul diritto d'autore n. 633/1941 e successive modifiche. 
Copyright 2009-2012© Ornella Ammodomio - All Rights Reserved

19 commenti:

  1. Ciao e piacere di conoscerti. Il tuo blog é a dir poco stupendo. Peccato averlo conosciuto solo ora! Ciao Elle

    RispondiElimina
  2. Mia madre!!! mia madre è NEGATA per la cucina...ma come prepara Lei friarielli, peperoni fritti e melanzane a funghetti...NESSUN ALTRO!!! peccato però che sappia fare solo quelli!!!! e ogni volta che ritorno a casa il menù è fisso!!!!! :-(
    PS: spettacolari i tuoi peperoni!!! ;-)

    RispondiElimina
  3. un super piatto super gustoso , io adoro i peperoni!
    buon we
    Alice

    RispondiElimina
  4. Ahaha..che forte tuo post sulla suocera....e comunque questi peperoni li mangerei volentieri!!

    RispondiElimina
  5. Purtroppo/per fortuna provengo da una famiglia di cuoche provette, dalla mamma alla nonna, alle zie, e pure le cugine! ^_^
    Perfetti e gustosissimi questi peperoni, anche io ne faccio una versione simile, complimenti!

    RispondiElimina
  6. almeno lo ammetteva anche lei :-)
    per fortuna anche le cuoche meno esperte hanno il loro cavallo di battaglia, l'ho visto diverse volte, questi peperoni sono troppo sfiziosi!

    RispondiElimina
  7. sono d'accordissimo con quello che hai detto! Ho conosciuto anch'io persone totalmente negate e con nessuna passione per la cucina che però preparavano divinamente quei due o tre piatti che ogni tanto, più per necessità che per volontà, preparavano. Questi peperoni sono fantastici...prendo in prestito la ricetta. Un bacio e buon fine settimana

    RispondiElimina
  8. Mia suocera non è una cuoca così così, ma è una cuoca molto tradizionale: comunque per gnocchi di zucca e gnocchi di spinaci è imbattibile io li lascio tranquillamente fare a lei...
    Claudette

    RispondiElimina
  9. io ho sempre paura di cucinare per mio padre, nn perchè lui sia un gran cuoco ma perchè ha sempre da ridire. mi mette un'ansiaaaa! cmq in giro queste ricette di peperoni ripieni mi stan facendo venire una gran voglia..basta lidevo fare e mangiare subitooooooo

    RispondiElimina
  10. ...adoro i peperoni gialli! e trovo divina questa ricetta!! bellissima e buonissima sicuramente :)) a presto, Clara

    RispondiElimina
  11. Insomma è tutta una questione di avanzi di qualità! :D
    Io prendo spunto da me stessa per quanto riguarda ricette uscite dal cilindro, proprio perché non essendo espertissima in cucina (ma cucinando con passione!) a volte mi stupisco io stessa del risultato e allora prendo religiosmente nota del casuale procedimento. Comunque raramente invento, al massimo modifico da ricette che conosco!!! Amo i sapori "antichi" e a volte questo in cucina può essere un grosso limite. Vabbè, sto divagando :)
    Tornando ai peperoni, devo dire che hanno un aspetto davvero appetitoso, questa poi è la stagione giusta per infornare verdure farcite con le più diverse combinazioni. Segno :)

    Buona serata!

    RispondiElimina
  12. Eeeeh...il discorso delle suocere !!!!! Ricordo un suo piatto
    irripetibile :seppie ripiene .Le vuotava lasciandole intere
    e con l'osso sempre attaccato . Le farciva e quando , cuocendo , l'involucro si restringeva , tutti gli ossi diventavano cappellini messi sulle ventitre . Erano più che
    squisite e tanto tanto belle da vedere ! Mai capito come faceva a pulirle così .....
    Un bel piatto unico , questi peperoni !
    Ruli

    RispondiElimina
  13. Fantastici...sai che anche io cerco di rubare qualcosa adesso alla mia...ma non mi viene nulla come fa lei. Comunque questi peperoni sono un godimento visivo e immagino al palato...buon we...un abbraccio.

    RispondiElimina
  14. meravigliosi questi peperoni Ornella!!
    io ci ho provato tante volte con le ricette di mia suocera ma..spesso lascio perdere è un'ottima cuoca e non ne vale la pena di star lì a torturarmi a cercare di imitarla :)
    mi rifaccio quando la andiamo a trovare, mangiando i suoi manicaretti :D
    buon weekend

    RispondiElimina
  15. la parmigiana della mia nonna! casertana che non andava oltre pasta all'olio e sogliola a vapore... ma la sua parmigiana era divina, tant'è che io non ho mai osato farla perché sono sicura che non verrebbe così buona. e dire che varrebbe la pena provare, la sua versione è quella con sugo di pomodoro al basilico, melanzane e parmigiano, nient'altro! e così adesso non mangio mai la parmigiana anche se l'adoro :)

    RispondiElimina
  16. uhm certo che si, il pollo in padella di mia suocera e la pappa al pomodoro di mia madre.. Due persone che mai hanno stazionato in cucina per più di mezz'ora (lavaggio di piatti compreso:D) eppure i loro cavalli di battaglia è difficile, difficilissimo emularli.. peccato che il pollo nn posso più assaggiarlo ma il suo profumo lo serbo nel cuore.. questi peperoni imbottiti sono fantastici!

    RispondiElimina
  17. Le bracioline di mia suocera così com ei fiori di zucca ripieni sono imbattibili..neppure ci provo!In ogni caso fantastici questi peperoni! un bacio

    RispondiElimina
  18. Come ti capisco, mia suocera è uguale alla tua però da lei ho imparato un insalata russa buonissima e dei carciofi dorati e fritti da sveno!

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...