sabato 31 marzo 2012

Uccellini di pane

In questo periodo la primavera si fa sentire eccome, e gli uccellini cantano a più non posso, dalle prime luci dell'alba, fin verso il tramonto: danno gioia, allegria, senso di pace...
Certo alcune volte possono essere anche leggermente fastidiosi, se penso al bellissimo merlo che gironzola nel giardino e che la mattina alle 4.30-5.00 si appollaia sullo spigolo del cornicione della finestra della camera da letto, per zirlare letteralmente a squarciagola...Che tormento!! Praticamente è dentro la stanza.

Purtroppo la mia camera fa angolo e il benedetto cornicione permette al merlo di dominare tutto il giardino, nonchè verso la strada: un occhio a destra ed uno a sinistra e lui vede tutto:  si sente tranquillo e protetto con dietro il muro a mattoni....Inutile dire come ha ridotto il povero cornicione di travertino, scambiandolo per un....beh avete capito!!  :))))
Però la mattina quando mi affaccio e per qualche secondo ci guardiamo negli occhi prima che lui voli sul pergolato di sotto, debbo dire che lo perdono....Lui mi guarda e non aspetta altro che tiri la tenda, per tornare in postazione. E ricominciare a strillare!!