domenica 16 ottobre 2011

Ti amo come se mangiassi il pane




Ti amo come se mangiassi il pane 

spruzzandolo di sale 
come se alzandomi la notte bruciante di febbre 
bevessi l'acqua con le labbra sul rubinetto 
ti amo come guardo il pesante sacco della posta 
non so che cosa contenga e da chi pieno di gioia 
pieno di sospetto agitato 
ti amo come se sorvolassi il mare per la prima volta in aereo 
ti amo come qualche cosa che si muove in me quando il 
crepuscolo scende su Istanbul poco a poco 
ti amo come se dicessi Dio sia lodato son vivo


Nazim Hikmet


mollica


E' semplice il mio pane, impastato a mano, con semola, farina, un po' di lievito e acqua salata.  E' bello aver le mani bianche, sporche di farina... perché impastare, far lievitare, formare, infornare e infine sentire il profumo del pane fragrante spandersi per casa, è poesia!
Non sono certo un'esperta panificatrice, però insieme alla mia coinquilina dell'Interno Otto, abbiamo deciso che quest'anno non potevamo mancare all'appuntamento  del World Bread Day e pure con una ricetta unica, originale, frutto delle attente sperimentazioni di Paola.
Una ricetta semplice che chiunque può preparare, per ricreare a casa propria quella splendida magia!
L'avevamo già pubblicata Qui e la riproponiamo volentieri in questa giornata mondiale dedicata al pane.

Pane per toast (con il metodo Tang Zhong)






Buona domenica,

Ornella  e Paola





esti ed immagini sono protetti dalla legge sul diritto d'autore n. 633/1941 e successive modifiche. 
Copyright 2009-2011© Ornella Ammodomio - All Rights Reserved

19 commenti:

  1. ...Paola, ho capito, lo devo proprio fare..se Ornella dice che è semplice ci credo! ciao e buona domenica a tutte e due

    RispondiElimina
  2. ciao, queste fette tostate sarebbe proprio quello che mi ci vorrebbe adesso per colazione.
    Ho appena scoperto il vostro blog e mi piace molto, anche la poesia è stupenda.
    Buona domenica!!!

    RispondiElimina
  3. Bellissimo post. Buona domenica!

    RispondiElimina
  4. Mi sono lasciata trasportare dalla musicalità della poesia ... oggi pane anche io!
    buona domenica loredana

    RispondiElimina
  5. Niente pigrizia, oggi panifico anch'io! Baci

    RispondiElimina
  6. poesia me-ra-vi-glio-sa! :-) buona domenica di pane

    RispondiElimina
  7. Ma che bell'aspetto questo pane... tostato deve essere squisito, ottimo per cominciare bene la giornata!!
    Buona domenica.

    RispondiElimina
  8. Bellissimo modo di incominciare la giornata con il profumo del pane :)
    Buona domenica

    RispondiElimina
  9. quanto pane oggi, brave che avete partecipato! :)

    RispondiElimina
  10. Ma che bella forma :) a me anche quando lo faccio nella macchina del pane veine male :P
    Vorrei invitarti al mio raduno di foodbloggers in dicembre. Se vuoi ti lascio il link dell'evento su facebook, poi spiegherò tutto nel mio blog :) mi facrebbe piacere se ci fossi! baci
    https://www.facebook.com/event.php?eid=123406174426153

    RispondiElimina
  11. Davvero una poesia di pane il vostro!

    RispondiElimina
  12. avete fatto bene a riproporre oggi questa ricetta!

    RispondiElimina
  13. L'ho stampato quando l'hai pubblicato la prima volta e sto aspettando la prima giornata di brutto tempo per stare in casa e finalmente farlo ... qui però c'è ancora sole , ma l'inverno è bello lungo, e le colazioni non mancano ! grazie e ciao !

    RispondiElimina
  14. BELLISSIMO,HAI RAGIONE NON C'è NIENTE DI PIù BELLO DI SENTIRE UN'IMPASTO LIEVITARE SOTTO LE MANI,
    NELLA MIA PIZZERIA MI è CAPITATO DI FARE ANCHE IMPASTI GRANDI X LE PIZZE A MANO ( OVVIAMENTE SUDDIVISO MAX 5/6 KG DI FARINA X VOLTA SONO MINGHERLINA ^.^ )è UNA SODDISFAZIONE UNICA ,UN PROFUMO UNICO !!!!QUESTO?DA PROVARE

    RispondiElimina
  15. questo metodo lo ignoravo completamente. mi ispira molto, soprattutto l'idea della morbidezza.
    lo proverò!

    RispondiElimina
  16. Devo studiarmi questo metodo, è molto interessante! E' un pane bellissimo! :-D

    RispondiElimina
  17. Ohhh, finalmente la ricetta di un pane impastato a mano! Io non ho nè Ken, nè Philips nè nessuna macchina per impastare e a volte mi blocco vedendo qualche ricetta carina di lievitati...il tuo pane è divino! Proprio quello che piace a noi! Grazie Ornellina, bacio e buon lunedì! ;-D

    RispondiElimina
  18. Bellissima poema y bellisimo pane! Grazie per la tua participazione al World Bread Day 2011.

    RispondiElimina
  19. grazie x questa poesia, che mi avete dato l'occasione di rileggere!

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...