venerdì 3 giugno 2011

Tortine mandorle e arancia tipo Fiesta




Mini orange almond cake




Qualche volta si ha proprio bisogno di un dolcetto poco impegnativo, ma buonissimo, da gustare durante una piccola pausa, o da offrire ai bambini al ritorno da scuola....Insomma una merendina di quelle sfiziose, che ricordi un po' quelle industriali, ma solo in apparenza, perchè in realtà è preparata con ingredienti veramente semplici e naturali.

Così l'altro giorno, ritagliando un piccolo spazio di tempo e svuotando la dispensa da prodotti tipicamente invernali, ho realizzato questi dolcetti, senza troppo pensare a renderli belli ed eleganti, ma coprendoli appena con un po' di cioccolato che con le mandorle e l'arancia, si sposa benissimo.
Il risultato, nonostante l' aspetto piuttosto rustico, è stato graditissimo a tutti, tanto che in un attimo, nel dopocena, sono sparite ben 10 tortine ed è subito stata "Fiesta" :))
E pensare che le avevo realizzate per uno snack piacevole, da consumare durante il pomeriggio, fra un esercizio di matematica ed una versione di latino.......


Inutile dire che dovrò rifarle, ma per i bimbi di casa questo ed altro.....Piuttosto, avrete capito sicuramente a quale tortina industriale questi dolcetti assomigliano!!;))
Provateli, non ve ne pentirete!



Tortine mandorle e arancia
(circa 16 pezzi)





Mini orange almond cakes



250 g di zucchero superfino
3 uova intere
3 uova separate
100 g di farina di mandorle
60 g di farina tipo"00"
70 g di fecola di patate
70 g di arancia candita
1 cucchiaino di lievito
2 cucchiai di olio
vaniglia, scorza di arancia grattugiata.

Per prima cosa tritare l'arancia candita in un frullatore con un pochino di farina, fino ad ottenere una pasta morbidissima.
Mescolare le tre farine, quella di grano, quella di mandorle e la fecola ed unire la pasta di arancia preparata in modo che si amalgami e si sgrani.
Montare le tre chiare in neve e tenerle da parte. In un'altra ciotola montare le tre uova intere ed i tre rossi insieme allo zucchero e agli aromi. Ottenuta una montata gonfia e soda, unire a mano anche le tre chiare prima montate, cercando di non smontarle, quindi sempre delicatamente le tre farine con la pasta di arancia ed il lievito. Quando tutto si è ben amalgamato aggiungere i due cucchiai di olio piano, piano.

Stendere il composto in una teglia rettangolare di circa cm 28x38 foderata di carta forno ben imburrata e cuocere a 175°C per circa 25 minuti. Lasciar ben freddare la torta prima di passare alla sua finitura.

Per la crema di farcitura

130 g di burro morbido
250 g di zucchero a velo
3-4 cucchiai di Cointreau (o altro liquore all'arancia)
3-4 cucchiai di latte freddo

Montare il burro con delle fruste, unire a poco a poco tutto lo zucchero, quindi il liquore ed infine il latte. Il composto deve essere piuttosto fluido, quindi nel caso unire altro latte. La crema è pronta e cercare di utilizzarla subito.

Tagliare a metà la torta per il lungo in modo da ottenere due rettangoli uguali di cm ognuno. 14x38. Bagnarli con una bagna di acqua zucchero e Cointreau (o altro liquore all'arancia) e spalmare uno di essi con la crema preparata. Porre sopra il secondo rettangolo e fare ben freddare in frigo per almeno un paio di ore.
Tagliare quindi il rettangolo ancora a metà per il lungo e quindi trasversalmente, per ottenere 16-18 tortine. Ricoprirle con del cioccolato fuso, o con una glassa al cioccolato pronta.

Conservarle (se ci si riesce) in frigo....Il giorno dopo sono ancora più buone!


Mini orange almond cakes



A presto,
Paola





Testi ed immagini sono protetti dalla legge sul diritto d'autore n. 633/1941 e successive modifiche.

25 commenti:

  1. Aspetto rustico dici? Ma sono bellissime!!!

    RispondiElimina
  2. Grazie Paola, ricetta deliziosa che ti copierò senz'altro, altro che rustica!!!!

    RispondiElimina
  3. non sai che gioia vederle, erano le mie merendine preferite, (le fiesta), da quando sono celiaca non le ho potute più mangiare, adesso grazie a te potrò provarle in versione senza glutine e ritrovare quel sapore che mi piace tanto, non saranno proprio le stesse, ma ti sei avvicinata molto.
    Complimenti e grazie per la ricetta.

    RispondiElimina
  4. Le provo e ti dico...

    RispondiElimina
  5. mi ispira proprio questa ricettina!!!

    RispondiElimina
  6. ...le stavo aspettando queste "fieste"..ho già gli ingredienti pronti!!

    RispondiElimina
  7. Sono mooooolto buone. Bisognerebbe usare il Curacao come liquore e un cioccolato al latte per ricoprire,ma ho usato quello che avevo in casa.I 60g di farina si possono sostituire con altrettanta fecola o altro amido, per rendere tutto senza glutine.
    Diciamo che si possono rifinire meglio con il cioccolato, io non l'ho fatto per motivi di tempo, ma volendo potrebbero diventare delle piccole paste molto eleganti.

    RispondiElimina
  8. Mamma mia che buone queste merendine!!!!
    Erano le mie preferite, ne ho mangiate tantissime !!!!

    RispondiElimina
  9. che profumoooooooooo!!! complimenti...

    RispondiElimina
  10. Fantastiche... anche più buone delle originali! ;-)

    RispondiElimina
  11. Ma che meraviglia !! Appena posso la voglio provare perché a me la "fiesta" (industriale) non é mai piaciuta tanto, ma questa mi sa di si...!

    RispondiElimina
  12. Laura TangoPod3 giugno 2011 20:31

    ...e la lista delle cose ammodovostro da provare si allunga... :)
    grazie e ciao
    laura

    RispondiElimina
  13. Ah, che morbidezza, altro che merendine industriali... non so quali delle tue cose provare per prime!!

    RispondiElimina
  14. più belle o più buone?!? queste tortine sono super!

    RispondiElimina
  15. tortine esagerate, pensare che da piccola le "sorelle" industriali non mi facevano impazzire (!) incredibile

    RispondiElimina
  16. ah come ti capisco! ne ho fatto uno simile nei giorni scorsi con le pesche del nostro giardino, i dolci come questo li trovo davvero buoni e soprattutto veloci :)
    buon we!

    RispondiElimina
  17. Che fantastica 'sta fiesta!!!!!! :DDDD
    Da provare assolutamente!!!!

    RispondiElimina
  18. che buone, quelle industriali mi piacevano ma fatte in casa sicuramente ancora di più!

    RispondiElimina
  19. ...rustiche?! le trovo carinissime! Ci credo che le hanno spazzolate in pochi minuti... :))

    RispondiElimina
  20. Sono splendide copio subito la ricettina...da provare!!!!Brava!

    RispondiElimina
  21. Grazie a tutti!!
    Le tortine sono certamente più buone che belle, ma per un dolce è giusto sia così e mai il contrario!!!

    RispondiElimina
  22. Paola. Io questi dolcetti li faccio. Li faccio proprio. Inizio domani.....

    Pinella

    RispondiElimina
  23. Grazie Pinella, facci sapere che ne pensi.....

    RispondiElimina
  24. Ciao!! Ho provato questi dolcetti, e sono davvero buonissimi..per questo ti volevo consigliare un contest che si chiama "ritroviamoci in cucina:come quelli comprati" che scade il 20 marzo: non appena ho letto il contest ho subito pensato alla tua ottima ricetta, quindi son passata subito qui!! ;D

    RispondiElimina
  25. Grazie Elisa della segnalazione!

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...