mercoledì 15 giugno 2011

Bolo gelado: profumo di cocco, sapore d'estate

Diciamo subito che fra temporali, nuvole e vento fresco, l'estate ancora non si è ancora affacciata in tutto il suo splendore, ma di contro il gran caldo non ci opprime e soprattutto, per noi amanti della cucina, non ci fa stare alla larga da forni e fornelli.
Ecco allora che ieri pomeriggio, sotto un violento temporale, ho acceso il forno e preparato questo dolce fresco e buono che con il suo profumo, ricorda spiagge esotiche inondate di luce.
Veloce a farsi, praticissimo per il fatto di potersi conservare più giorni in frigo, piacevole e fresco, adatto in ogni momento della giornata: le mie figlie lo adorano e lo scorso anno è stato il dolce della colazione per tutta l'estate.

Il bolo gelado è un dolce brasiliano molto comune che non manca mai in qualunque festicciola e quindi di esso ce ne sono numerose versioni: viene preparato in una teglia rettangolare e una volta pronto, viene tagliato in quadrotti e quindi servito ben freddo in pirottini di carta.

Le foto invece mostrano un mio bolo gelado, preparato lo scorso anno, in una teglia a forma di ciambella e poi servito a fette. Le mie figlie preferiscono questa versione che a loro avviso rende più umido il dolce e quindi ancora più fresco e gustoso.
Ieri invece l'ho realizzato in una teglia rettangolare a bordi alti (lasagnera) secondo la tradizione brasiliana... Scegliete voi la soluzione che più vi piace. Anche utilizzare uno stampo multiplo per muffins potrebbe essere un'altra idea... Ma vediamo come procedere:

Bolo Gelado

Bolo Gelado (with recipe in italian)


(tazza brasiliana pari a 200ml)
4 uova
2 tazze di zucchero (340g)
3 tazze di farina (400g)
1 tazza di succo di arancia fresco (200ml)
1/2 tazza di olio (100ml)
2 cucchiaini di lievito
Vaniglia
Per la salsa
1 lattina di latte di cocco (400 ml per dolci)
1 lattina di latte condensato zuccherato (Nestlè 397g)

Montare le uova e gradatamente unire lo zucchero. Montare a lungo con la planetaria o con le fruste elettriche e quando la massa è notevolmente gonfia, unire a filo il succo d'arancia, sempre montando e poi l'olio piano, piano. Montare ancora per qualche minuto ed aggiungere la vaniglia.
A questo punto con una spatola unire a poco a poco la farina mescolata al lievito cercando di non smontare il composto. Versare in una teglia imburrata e cuocere a 170°C per 35-40 minuti.

Mentre la torta cuoce, preparare la salsa, mescolando semplicemente il contenuto delle due lattine.
Appena il dolce è pronto sforacchiarlo con uno spiedino in più punti e versarvi subito la crema preparata. Il dolce la assorbirà tutta. Decorare con il cocco fresco o secco, coprire e fare freddare bene in frigo.
Dopo qualche ora è perfetto per essere servito.

Buono, anche per chi, come me, non ama il cocco.





Bolo gelado



A presto,
Paola


Testi ed immagini sono protetti dalla legge sul diritto d'autore n. 633/1941 e successive modifiche.
Copyright 2010-2011 © Interno Otto - All Rights Reserved

31 commenti:

  1. Io invece il cocco lo adoro, quindi questo dolce devo provarlo a tutti i costi! Il che significa che dovrò mangiarmelo tutto da sola perché il cocco in famiglia piace soltanto a me... E vabbè, farò sto sacrificio! :-D

    RispondiElimina
  2. Ma quanto mi ricorda, se pur diverso, il tormentone della brasiliana all'arancia... :-))
    Mi piace, cosa dici Paola se lo preparo come secondo dolce da portare ad un buffet serale fra amici? troppo da colazione/tea? Suggerimenti?
    Grazie
    Ciao

    RispondiElimina
  3. Bello e morbidoso solo dalla foto, figuriamoci dal vivo!!!gnammm!;) non sono mai riuscita a trovare il latte di cocco però!! :(( devo assolutamente farlo...dolce e latte di cocco da trovare ;) a presto Vevi

    RispondiElimina
  4. Che buono! Credo di averlo mangiato una volta. Lo voglio fare assolutamente. Mi sa davvero di vacanza!! :)

    RispondiElimina
  5. Paola,mi piace da morire questa ricetta!a me il cocco piace a piccole dosi,e questo secondo me è perfetto!..vado a cercare il latte di cocco..ciao ilaria

    RispondiElimina
  6. deliziosa... delicatissima!!!

    RispondiElimina
  7. una delle torte non cioccolatose che amo di più!!!

    RispondiElimina
  8. _Lucia stai tranquilla, piacerà anche a chi il cocco non lo ama.

    _Fabiola è perfetto anche per un buffet. Basta fare dei quadrotti non troppo grandi e servirlo in pirottini eleganti oppure in bicchierini/ciotoline di vetro o porcellana. Per renderlo più elegante una volta tagliato rotolarlo nel cocco fresco o in quello grattato confezionato. Se si usa quest'ultimo metterlo in una ciotola e bagnarlo un po' con dell'acqua mescolandolo...Lasciarlo riposare un quarto d'ora circa per farlo ammorbidire e gonfiare, nel caso ripetere l'operazione. In questo modo il cocco è morbido e fresco, quasi come quello fresco.Volendo l'acqua può essere leggermente zuccherata.

    _Vevi se non trovi il latte di cocco ti do la ricettina per farlo in casa..

    _Ilaria provalo non te ne pentirai...Troppo buono!

    Grazie a tutti! Il dolce è semplicissimo ma è buono da morire!

    RispondiElimina
  9. Sa proprio di estate, di mare, di spiaggia... mmmmm.. che buono!!!!!

    RispondiElimina
  10. è da provare , a casa mia il cocco piace molto! grazie..Un bacione...

    RispondiElimina
  11. Bella ricetta e bellissimo blog, ti seguo :)

    RispondiElimina
  12. mi piacciono molto le torte al cocco, lo proverò sicuramente. Baci :)

    RispondiElimina
  13. visto che in casa ho un pacco intonso di cocco grattugiato, farebbe piacere anche a me la ricetta del latte di cocco fatto in casa, così compro solo il latte condensato
    grazie
    fabiola

    RispondiElimina
  14. che delizioso dolce,sembra tanto soffice....viene voglia di mangiarlo solo con gli occhi:)

    RispondiElimina
  15. La ricetta sembra semplice ed il risultato veramente invitante, quindi direi che va provato, io il cocco lo adoro! Simona

    RispondiElimina
  16. Per il latte di cocco:
    se si ha il cocco fresco è meglio altrimenti si può fare con quello secco (farina di cocco).
    250 gr di cocco
    300 ml di acqua bollente
    Mettere in un blender la farina di cocco e l'acqua bollente ed azionare il mixer per mezzo minuto circa. Lasciar riposare una decina di minuti quindi passare la miscela al setaccio e quindi spremere la polpa di cocco attraverso un panno fine.Il latte di cocco è pronto.
    Se si utilizza del cocco fresco, questo va privato anche della pellicina marrone, tagliato a dadini e quindi messo in un blender con acqua bollente a coprire la polpa. Poi si procede come sopra.

    RispondiElimina
  17. ...è in forno! :)
    un paio di dubbi: le dimensioni della teglia e la consistenza dell'impasto. l'ho messo in una teglia di alluminio usaegetta da 6 porzioni, l'impasto è molto e spero che non strabordi in cottura... poi, nonostante avessi setacciato la farina con il lievito, nell'incorporarla mi sono rimasti molti grumi dato che la base uova+zucchero+arancia+olio è molto liquida anche se montata. confido nell'effetto-muffin dove i grumi sono funzionali alla morbidezza ;)
    ti farò sapere. intanto grazie :)
    laura

    RispondiElimina
  18. eccomi :)
    il sapore di questo dolce è ottimo e secondo me migliora molto il giorno dopo o quello dopo ancora (testato poco fa! :))
    dovrò rifarlo perché alcune cose non sono andate come mi aspettavo: 1. la cottura è durata circa un'ora, dopo varie prove stecchino che alla fine hanno reso il dolce un po' infossato al centro - 2.l'effetto 'muffin' non funziona, i grumi di farina asciutta sono rimasti - 3. non mi si è bagnato uniformemente, mi sa che devo fare più buchi.
    ... tutte buone ragioni per riprovarci perché, ripeto, è B U O N I S S I M O!!!
    ciao. laura

    RispondiElimina
  19. Laura, Paola è senza connessione.. Appena potrà ti risponderà di sicuro. Tu intanto continua a sperimentare! ;)))))

    RispondiElimina
  20. ... io veramente intanto continuo a mangiare!!! :D ne viene un sacco con queste dosi!
    avevo sospettato problemi a connettersi per paola... aspetterò i suoi consigli e riproverò :)
    ciao e grazie. laura

    RispondiElimina
  21. paola, se sei di nuovo connessa, mi dai qualche dritta? vorrei rifarlo presto... e bene!
    grazie :)
    laura

    RispondiElimina
  22. Laura, eccomi!!!
    Prima cosa la teglia....Deve essere piuttosto grande in modo che l'impasto, che risulta abbastanza liquido, possa avere uno spessore di un paio di dita. Cuocendo lieviterà, assumendo uno spessore di tre dita circa.
    Secondo, l'impasto: deve essere ben montato prima di unire arancia e olio e comunque questi due liquidi debbono essere versati piano piano.
    L'impasto sarà molto liquido quindi fare attenzione quando unisci la farina. Se la spargi con un setaccino è meglio e amalgamala con l'aiuto di una frusta a mano. I grumi è bene che non ci siano.
    Appena il bolo esce dal forno, sforacchialo bene e subito versaci la crema, cercando di versarla lentamente e dappertutto (non tutta insieme e solo al centro). Comunque hai ragione... più sta in frigo e più diventa buono!!

    RispondiElimina
  23. su insistente richiesta del marito, l'ho rifatta per la sua festa di compleanno di ieri sera.
    teglia più grande, cottura perfetta, niente grumi, inzuppamento omogeneo. un successone! è piaciuta a tutti e, come dici tu, anche a chi non ama particolarmente il cocco. ho reidratato il cocco secco per la decorazione e ho aggiunto qualche goccia di olio essenziale di arancio dolce alla salsetta per rinforzare la nota agrumata.
    ...APPROVATO! :)))
    ancora grazie e buona domenica
    laura

    RispondiElimina
  24. wuowuowuo!!!!! Bravissima!!!!!!

    RispondiElimina
  25. Laura, mi fa veramente piacere! Buona domenica anche a te e auguri a tuo marito.

    RispondiElimina
  26. Amo il cocco,vorrei provare.....ho visto la quantità di zucchero...viene molto dolce? Grazie.

    RispondiElimina
  27. Sì, di zucchero ce n'è tanto ma ti assicuro che non è affatto un dolce stucchevole....

    RispondiElimina
  28. wow, non vedo l'ora di provarlo
    cercavo un dolce estivo molto sfizioso per una cena tra amici

    RispondiElimina
  29. M.Luisa, il dolce è perfetto per una cena fra amici...puoi anche aggiungere un pochino di liquore se ti piace alcoolico

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...