venerdì 4 marzo 2011

Carciofi ripieni

La politica del Carciofo...
Curioso modo di dire per definire  la tattica di chi raggiunge i suoi scopi a poco a poco, a piccoli passi, uno per volta...
 Diceva Carlo Emanuele III di Sardegna  che l’Italia era come un carciofo, da mangiare foglia per foglia, non in un solo boccone. Beh, forse non ci crederete, ma è proprio con questa politica che  il Carciofo mi ha conquistata! :DDD
Pur non apprezzandolo per niente, ho cominciato a gustarlo, foglia per foglia, a poco a poco, partendo  dal ripieno che invece mi piaceva moltissimo!
La ricetta è di quelle semplici, di famiglia, senza dosi, senza ingredienti particolari, senza alcun tipo di rivisitazione. Un piatto "comune" che a me piace particolarmente, da preparare in anticipo e riscaldare prima di portare a tavola, senza pretese di alcun genere,  con un piccolo  trucchetto per renderlo più saporito, che  forse non tutti conoscono ...

Carciofi ripieni (della mia mamma)

Carciofi ripieni1

Ingredienti (per 3-4 carciofi circa):

Carciofi,
pane raffermo
pangrattato
1 uovo
formaggio grattugiato ( parmigiano)
aglio
prezzemolo
olio extravergine
sale e pepe

Mettete ad ammollare in acqua il pane raffermo, strizzatelo benissimo e preparate il ripieno, aggiungendo, l'uovo , il pangrattato, il formaggio, un trito finissimo di aglio e prezzemolo, sale, pepe ed un filo d'olio. ;escolate ed impastate con le mani fino a che il composto non risulti amalgamato, sodo ma non troppo duro. Farcite così i carciofi che avrete opportunamente pulito privandoli delle foglie esterne più dure e delle punte, premendo bene il composto all'interno dei singoli carciofi (se ve ne avanza tenetelo da parte). Mettete a scaldare un dito d'olio in un pentolino che possa, in un secondo momento, contenere tutti i carciofi  dritti in piedi e.... qui arriva il bello... 
Tuffate i carciofi, uno per volta a testa in giù, nell'olio caldo facendo dorare bene la farcia. Procedete così per tutti i carciofi che dovrete scolare con attenzione (uno per volta, mi raccomando) usando una schiumarola e cercando di non farli svuotare. A questo punto, rimetteteli tutti insieme nello stesso tegame, con la farcia rivolta verso l'alto, cercando di farli stare in piedi. Aggiungete acqua per buoni 2/3, aggiustate di sale con parsimonia e riportate sul fornello a calore moderatissimo. Appena il condimento avrà preso un lieve bollore, potrete sbriciolarvi dentro quel po' di farcia che vi dovesse essere avanzata. Portate a cottura finché anche le foglie esterne saranno diventate tenere, aggiungendo poca acqua se necessario.

Vi auguro un ottimo fine settimana,

 Ornella





Piesse. Quasi dimenticavo... Con questa ricetta mi piacerebbe partecipare al Contest di Ambra. La sfida per me è molto intrigante... Sarò riuscita a rendere elegante, accattivante, curioso, un povero misero Carciofo ripieno? ;))

Testi ed immagini sono protetti dalla legge sul diritto d'autore n. 633/1941 e successive modifiche. 


24 commenti:

  1. proprio belli e buoni questi carciofi, complimenti!

    RispondiElimina
  2. La semplicità mi conquista sempre. Adoro i carciofi ma ripieni così non li ho mai mangiati. Mi segno subito la ricetta, grazie!

    RispondiElimina
  3. La mia passione!!! Non mi stancherei mai di mangiarli, deliziano tutto, baci.

    RispondiElimina
  4. anche la mia mamma li fa così, ogni tanto ci mette anche dei tocchetti di mortadella... buonissimiiiiiiiiiiiiii!!! un abbraccio

    RispondiElimina
  5. Mi hai riconciliato con i carciofi.
    Brava Ornella (come sempre del resto)
    Baci

    RispondiElimina
  6. proprio quelli della mamma !!! Buonissimi!!!!!...... :o)

    RispondiElimina
  7. buonissimi i carciofi ripieni! la nonna li faceva sempre... :-)

    RispondiElimina
  8. e chiamalo misero..... ma lo sai che in Puglia da mia nonna lo fanno uguale..cotto al forno a legna!! Che bontà!!!Brava!!!!

    RispondiElimina
  9. Anche la mia mamma li faceva cosi';nota malinconica,stupendi i carciofi.
    Ne mangerei una quantita',bacioni,Lisa.

    RispondiElimina
  10. ...che bontà...se poi la ricetta è della mami, ha qualcosa in più...adoro le ricette tramandate da mamma a figlia!
    Buon fine settimana

    RispondiElimina
  11. buonissimi fatti così! con il ripieno sono sfiziosi!
    baci

    RispondiElimina
  12. @ Davvero golosi...praticamente me li sto gustando!

    RispondiElimina
  13. Mi sà che le nostre mamme hanno avuto gli stessi insegnanti per alcune ricette!! Ciao Ornella, mi hai fatto venire una voglia matta di carciofi. Mia madre poi oltre a farli "assoluti" cioè così in bianco, di solito li dispone nella tiella alta di creta, poi invece dell'acqua ci aggiunge della passata di pomodoro, basilico e lascia cuocere per mezz'ora. Poi con il sugo ci condisce la pasta, magari i ziti spezzati! :D Che bontààààààààà!!! Prova! Baciiiii

    RispondiElimina
  14. L'eleganza di un carciofo ;) e tutta la sua bontà in una foto!

    RispondiElimina
  15. Belli se buoni questi carciofi Ornella, molto bella anche la foto. Buon fine settimana!

    RispondiElimina
  16. Stasera carciofi anche noi, li amiamo!!! E ripieni hanno quel qualcosa in più, evviva, che piatto!
    Bacioni e buon fine settimana
    Sabrina&Luca

    RispondiElimina
  17. i carciofi ritti, li chiama la mia mamma, e confermo che sono buonissimi!
    e i tuoi pure eleganti, a dire il vero :-)

    RispondiElimina
  18. Adoro da sempre i carciofi . Mia mamma li faceva
    ancora più semplici : carciofi puliti , ripieni di
    pangrattato+aglio+prezzemolo tritato+ sale+pepe .
    Messi ritti e stretti in pentola , cosparsi di
    olio in modo che questo penetri tra le foglie ad
    ammorbidire il pane e vada a bagnare il fondo .
    Cotti con l'acqua come i tuoi . Così li faccio anch'io .
    Certo , la presenza dell'uovo permette di sigillarli di su.....un bel trucchetto !
    Ruli

    RispondiElimina
  19. brava ornella, è molto elegante questo "signor carciofo" ;-)
    perchè non lo proponi anche in questo bel contest?
    http://susannaf22betty15.giallozafferano.it/2011/02/22/una-grande-accoppiata-vinitaly-e-venezia-come-si-puo-non-provarci/

    RispondiElimina
  20. Fenomenali! me li cucina sempre mia mamma e la ricetta sembra proprio uguale!!!!!!!!!!! Che bontà! :-)

    RispondiElimina
  21. piatto comune è vero, ma davvero ottimo!
    io nel pan grattato a volte aggiungo piccoli pezzetti di formaggio, tipo asiago, ancora più buoni! buon we

    RispondiElimina
  22. Grazie mille a tutti, sia per i gentilissimi coplimenti che per le varianti che mi avete segnalato.
    Buonissima domenica!!!!!

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...