venerdì 14 gennaio 2011

Cake con avanzi di Pandoro

Vi è avanzata una  bella fettona di Pandoro rinsecchita che nessuno vuole mangiare?
Fateci un piccolo Cake  che andrà via in quattro e quattr'otto!


Cake con avanzi di Pandoro



Siccome per queste ricette  ricicla-avanzi vale la solita regola del "quello che metti trovi", se avete qualche noce, un po' di frutta candita, uvetta sultanina, anch'esse avanzate dalle preparazioni natalizie, schiaffatecele tutte dentro e... passa la paura! :DDD
Insomma, non vi formalizzate troppo, non state a pesare gli ingredienti al grammo, andate a occhio ed a gusto, state pur certi che il risultato sarà  molto gradevole e vi sorprenderà!

Cake con gli avanzi di Pandoro


Cake con avanzi di Pandoro


Ingredienti:

2 tazze (da latte) colme di Pandoro ben sbriciolato
80-100 gr di farina setacciata
30-40 gr di burro
2-3 cucchiai si zucchero
2 cucchiai di uvetta sultanina
2 cucchiai di canditi
2 cucchiai di noci spezzettate
2 cucchiaini  rasi di lievito per dolci
1 uovo
un pizzico di sale
un pizzico di cannella
poco zucchero a velo per decorare




 Ho messo ad ammollare l'uvetta per farl rinvenire ed ho sbriciolato ben bene il Pandoro.
Ho mescolato separatamente gli ingredienti secchi, a cui ho  aggiunto da subito l'uvetta (un trucchetto che si è rivelato utile per non farla affondare) a quelli liquidi e poi li ho amalgamati utilizzando un cucchiaio da tavola, senza lavorarli troppo (il procedimento che ho usato è lo stesso dei Muffin: burro sciolto nel latte caldo, a cui ho aggiunto l'uovo leggermente sbattuto, appena il tutto si è intiepidito). L'impasto finale deve risultare colloso e se fosse troppo liquido, aggiungete tranquillamente un pochino di farina. Ho mescolato le noci sminuzzate ed un cucchiaio di canditi, ho messo il composto in uno stampo usa e getta  di circa 23 cm x 10 cm ed ho decorato con gli altri canditi. Infine ho infornato a 190° per circa 20-25 minuti. Per saggiare la giusta cottura, Fate la prova stecchino, lasciate intiepidire il Cake, sformatelo e decorate con un po' di zucchero a velo.

Buon fine settimana a voi tutti,
 Ornella
Piesse: se invece volete utilizzare il Panettone avanzato, potete preparare dei Muffin con Questa ricetta.






Con questo post partecipo alla Raccolta di Susanna, in collaborazione con GialloZafferano.

Testi ed immagini sono protetti dalla legge sul diritto d'autore n. 633/1941 e successive modifiche. 


21 commenti:

  1. E lo crediamo bene che questo plumcake vada via come il pane, è una squisitezza, molto meglio anche di una fetta di pandoro soffice soffice! Ci prendiamo l'idea perchè di pandoro ce n'è rimasta non una fetta, bensì uno intero e quando lo apriremo con molta gioia ne riserveremo una bella fetta per farci questo dolce!
    Baciotti e buon fine settimana
    Sabrina&Luca

    RispondiElimina
  2. Mmmm...bene! Ho giusto un intero pandoro da sbrigare... faro' un maxi cake!!!! :-)
    Grazie della ricettina!
    Un abbraccio Ornellina!

    RispondiElimina
  3. Cara Ornella ho appena finito di riciclare anche io... purtroppo non amo i canditi per questo il panettone è finito per me nei Muffin,anche l'idea di un plum cake è ottima e a differenza dei muffin credo sia anche più sbrigativa!

    Buona giornata,Donatella

    RispondiElimina
  4. Bellissima ricetta cara Ornella,ci voleva proprio.
    La provo sicuramente.
    Grazie

    RispondiElimina
  5. della serie 'non si butta via niente' :-)
    sembra veramente ottimo questo pandoro, complimenti!

    RispondiElimina
  6. Bello...e complimenti per il riciclo...è un ottmia arma ed è potentissima....da un sacco di idee e modi per inventare....brava!!
    flavia

    RispondiElimina
  7. sei riuscita a far resuscitare pure un pandoro prmai quasi alla fine dei suoi giorni :)))
    Bravissima!

    RispondiElimina
  8. ottima idea golosa!!!!!!!!!!baci!

    RispondiElimina
  9. Che splendida idea! Complimenti, deve essere una delizia!

    RispondiElimina
  10. EE' bèh ci credo che in questo modo andrà via in quattro e quattrotto!!!
    Sembra buonissimo... sai che bella colazione a casa tua ^_^

    RispondiElimina
  11. Bellissima idea! la proverò volentieri :) buon fine settimana

    RispondiElimina
  12. Ornella sono ancora qua che rido, uno spettacolo immaginarti a raccattare e schiaffare rimasugli nel tuo plumcake, sei uno spettacolo... invidiaaaa. Fabiola

    RispondiElimina
  13. Ragazzi, grazie a tutti, sono contenta di avervi dato una buona idea!
    @Fabiola,ahahahahah... mica si può sempre studiare Ducasse, no? :DDDDD

    RispondiElimina
  14. Ho un pandoro sotto gli occhi che rischiava di affiancarsi alla colomba..., se non avessi trovato la tua gustosa idea... Metterò sicuramente questo plumckae nel mio blog e ti darò il giusto riconoscimento.

    RispondiElimina
  15. ottima idea! ma sai che qui non vanza nulla... :P che mangioni!

    RispondiElimina
  16. Ma che idea goduriosa e...utile! Io, confesso, non amo il pandoro...quindi ne ho giusto uno aperto, tagliato e lì...in giacenza. Lo riciclerò così! Complimenti
    s

    RispondiElimina
  17. @Angioletto, grazie mille! :))
    @Giò, anche qui è avanzata giusto quella fettona e nulla di più! ;))
    @Albero, spero che così abbigliato ti piaccia di più :P

    RispondiElimina
  18. Qui non è avanzato nulla tranne che canditi e uvetta e cannella in abbondanza...domani andrò a comperare un pandoro in offerta e un po' di noci...giusto per farlo, c'è ancora tanto freddo e voglia di buono!!!!

    RispondiElimina
  19. Ma pensa tè, quel plumcake sembra un nuovo dolce fatto a regola d'arte, se tu non l'avessi detto, mai avrei pensato a un riciclo.
    Mandi

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...