lunedì 24 gennaio 2011

I Pasticciotti leccesi di Angela e quelli "ammodovostro"

Che ci fanno, secondo voi, due signore "attempatelle" su Facebook?  Prima che vi facciate strane idee, vi rispondo subito...
Chiacchierano tantissimo della loro passione comune: di cucina e di ricette, condividendo trucchi e consigli! 
Infatti qualche giorno fa Angela mi aveva chiesto, proprio su Facebook, delle "dritte" per realizzare i Pasticciotti leccesi...
Una ricetta precisa non ce l'ho!- le ho risposto - Come per tutta la cucina tradizionale si va per tentativi, ciascuno ha la sua ricetta di famiglia che giura essere la migliore! Te la senti di sperimentare? 
Ebbene sì, Angela, come tutti i veri appassionati, non se l'è fatto ripetere due volte, si è rimboccata le maniche e nello scorso w.e. si è messa al lavoro.
Il suo risultato lo potete vedere in queste foto, mentre la sua esperienza passo passo, con le sue variazioni sul tema, le trovate Qui.

Pasticciotti

Volete provarci anche voi? Vi darò le stesse "dritte" che ho confidato ad Angela...
Dimostrate pubblicamente quanto vi piace cucinare per davvero, tanto non è complicato, questo è un dolcetto semplicissimo, leggero, ma molto molto gustoso, oserei definirlo libidinoso... Con tutta quella crema pasticcera che "sgorga" dall'interno al primo morso è una vera goduria.

Pasticciotto

Ci state? Forza, forza... tentiamo un esperimento di cucina interattiva, che ci divertiamo un sacco tutti insieme! :DDD
Allora preparate i Pasticciotti "ammodovostro", fate una foto, descrivete il vostro procedimento passo passo e pubblicatelo dove vi pare, (Blog di qualunque genere, forum di cucina, Facebook, Twitter, Flickr) linkando questo post; infine lasciate il vostro link qui sotto nei commenti. 
Potremo realizzare insieme una stupenda Raccolta di Pasticciotti Ammodovostro, ricca di tutti i trucchetti e consigli che vorrete condividere, chissà che non si scopra qualche  segreto indispensabile per migliorarne la riuscita.
 Vi piace l'idea? Dal canto mio, tenterò l'esperimento di un PDF scaricabile! :)))

Pasticciotti

Ecco tutto ciò che dovete sapere sui Pasticciotti leccesi, con l'indicazione delle ricette alla quali potrete ispirarvi liberamente.
1) Il Pasticciotto è un dolce mono-porzione di forma ovale, della lunghezza  di circa 10 cm, composto da  pasta frolla leggermente lievitata e da crema pasticcera, che dopo la cottura risulta ben soda e compatta.
2) Per la ricetta della frolla vi potete ispirare a questa(senza miele, però eh!).
3) Per la crema pasticcera vi consiglio questa  di Palma d'Onofrio.
Crema pasticcera per Pasticciotti (di Palma d'Onofrio)
450gr di latte intero
50gr di panna fresca
75gr di tuorlo
150gr di zucchero
45gr d'amido di mais
1 bacca di vaniglia
sale
Montare i tuorli con zucchero e la raschiatura della bacca di vaniglia, il sale e l'amido di mais.Nel frattempo bollire il latte con la panna, aggiungerlo alle uova montate in precedenza , rimettere il tutto sul fuoco e cuocere la crema; quindi farla raffreddare coperta con pellicola a contatto.
I segreti Ammodomio:
a) La frolla contiene sicuramente strutto ed ammoniaca; è aromatizzata alla vaniglia o al limone.
b) E' meglio usare gli stampini metallici unti di strutto ed infarinati. La pasta frolla a fine cottura deve risultare "biscottata" all'esterno e morbida all'interno; quindi per questa ricetta non dovrebbe valere la regola di non ungere gli stampi in cui  si cuoce la frolla, che è un impasto già grasso. Ungere lo stampo, non serve affatto a sformare ma, in questo caso, ad ottenere la cottura desiderata (Paola docet).
c) Nella crema non c'è sicuramente farina ma amido di mais (a fine cottura deve essere ben soda, riempire completamente il dolcetto e può essere leggermente aromatizzata anch'essa al limone o alla vaniglia.Nella farcia ci potrebbe andare anche un'amarena sciroppata, ma oggi nel Pasticciotto leccese in genere NON c'è!
d) Forse tra l'impasto ed il ripieno c'è un sottilissimo strato di farina di mandorle che potrebbe servire ad assorbire l'umidità in eccesso della farcia.
e) Prima di essere infornati i Pasticciotti vanno sigillati  accuratamente e spennellati bene con l'albume.
f) Alcuni usano praticare un forellino sulla superficie prima di infornare. Io non l'ho mai fatto, quindi vedete voi.
g) Dopo la cottura si mettono a raffreddare a testa in giù.
h) Zucchero a velo sì, zucchero a velo no? In genere non c'è, ma voi fate pure come vi piace!;))
Credo di avervi detto tutto: adesso tocca a voi!
Buon lavoro e buona settimana,
 Ornella


Piesse: Per Il termine stabiliremo in seguito una scadenza. Quanto vi serve per provare queste bontà semplicissime? Non tantissimo spero, eh!;))
Testi ed immagini sono protetti dalla legge sul diritto d'autore n. 633/1941 e successive modifiche. 

54 commenti:

  1. Sei un meraviglioso terremoto ambulante.
    Buona riuscita alla tua goduriosa iniziativa.
    Mandi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. nella versione casalinga la crema evapora...cos'ì che l'involucro di pasta frolla rimane per metà vuoto.come ovviare al problema?o dove sbaglio?

      Elimina
    2. Per quella che è la mia esperienza ti posso dire che la crema in cottura non evapora ma si rassoda. Quindi meglio una crema meno densa. Hai provato con quella di questa ricetta?

      Elimina
    3. grazie signora poer la sua risposta...sono di vicino lecce...per cui ho mangiato pasticciotti in bar e pasticcerie varie...all'interno la crema è morbidissima,sofficissima,liscissima,spumosa..la frolla all'interno è strapiena crema....nella mia versione evapora....ho provata a farla più liquida....ma niente..anche se ora ce mi fai pensare...forse dovrei farla più liquida...molto più liquida....forse non farla arrivare a bollire e rapprendersi....ma penso che la parte liquida evapori ugualmente...
      se hai idee...illuminami...ci provo da due anni..ho chiesto a chiunque ...ma niente
      grazie signora Ornella

      Elimina
    4. Secondo me, se provi a farli co questa ricetta ti riescono abbastanza bene.. Vedi come soo piei quelli della foto? Anche il trucchetto di metterli a raffreddare a testa i giù, secondo me, può aiutare a non far depositare la crema tutta sul fodo. Certo, si rischia di perdere la caratteristica cupoletta, però..tentar non nuoce! ;) Fammi sapere... e dimmi come ti chiami.. OK?
      Ciao e buoni esperimenti! :D

      Elimina
  2. ahahahah...
    @Rosetta, che fai, non partecipi? Tu di segretucci da condividere ne hai sicuramente!;)))
    Un bacio e buonissima giornata :)

    RispondiElimina
  3. Ma che bella questa iniziativa..io mi diverto un sacco a fare queste cose, quindi ci sto!
    Due cose:
    a) ma i pasticciotti leccesi non avevano anche le amarene? sbaglio io?
    b) la forma è obbligatoria? Mi devo inventare qualcosa perchè gli ovali non ce li ho!
    d) possiamo variare di fantasia o comunque vuoi monoporzioni per rispettare la tradizione?

    RispondiElimina
  4. Caris, mi piacerebbe che fossero mono porzione.. Per la forma, fai come vuoi, ma precisa nel tuo post che quella originale è ovale! ;))
    Brava, mi hai ricordato un dettaglio importante:l'amarena oggi nel Pasticciotto leccese non c'è sempre. Cosi come nel Bocconotto martinese...
    http://ammodomio.blogspot.com/2009/08/bocconotti-martinesi.html
    Alcune(poche) pasticcerie lo mettono ma la maggioranza, no. Aspetto la tua versione
    Baciiiiiiiiiiiii....

    RispondiElimina
  5. Adoro i pasticciotti!!! Li ho scoperti durante una vacanza in Salento qualche anno fa e da allora ne sono dipendente :-)
    Sicuramente parteciperò!

    RispondiElimina
  6. E' emozionante vedere le foto dei mie dolcetti pubblicate qui, ti ringrazio molto dell'onore che mi fai, io avendo già fatto questa preparazione aspetto di partecipare alla prossima raccolta di "ammodonostro"

    RispondiElimina
  7. complimenti!!! io sono salentina e amo i pasticciotti!!! brava!

    RispondiElimina
  8. Libidinoso mi pare la parola giusta. Davvero deliosi, adoro i dolci strapieni di crema pasticcera. Io ci sto, li voglio assolutamente provare!! :)

    RispondiElimina
  9. ahaha...difficile capire come fare un dolcetto senza averlo mai visto ne mangiato..però io adoro le sfide ed adoro provare cose nuove..quindi mi metto a studiare...prendo il banner e via..!!!..ahaha!!

    RispondiElimina
  10. deliziosi!!e col cuore ripieno,buoni :)

    RispondiElimina
  11. Ornella, l'iniziativa è magnifica, soprattutto perchè questi pasticciotti sono la fine del mondo, con quella crema cotta. Non so se ci verranno belli da vedere, ma noi ci proviamo a farli!
    Buona settimana
    Sabrina&LUca

    RispondiElimina
  12. sono di corsa e non posso fermarmi adesso, ma questo post splendido!!! ti lascio l'invito e torno stasera con calma!!!
    Ciao!
    Scusa tantissimo l’effetto “spam”, ma abbiamo pochissimo tempo per avvisare tutti! Dopo il successo della precedente contro l’omofobia, decolla una nuova iniziativa food-bloggers contro l’atteggiamento indegno del Governo nei confronti delle donne.
    Trovi tutte le info qui e qui. Vieni a leggere, grazie! Un saluto Kemi

    RispondiElimina
  13. Interessante!! ^_^
    Mi piace l'idea di questa raccolta!!
    Cerchero di realizzare anche io i pasticciotti leccesi "ammodomio" ^_^

    RispondiElimina
  14. Li ho assaggiati i pasticciotti di Angela fatti su indicazioni di Ornella, signora Ammodomio! Sono buonissimi e anche molto eleganti... Bravissime entrambe.Tanto tempo fa io ho fatto i tuoi Sospiri di Bisceglie,ricetta riuscitissima e più volte ripetuta. Irene

    RispondiElimina
  15. Ornella, ci sto! Spero solo di fare un buon lavoro, calcolando che gli originali non li ho mai assaggiati!

    RispondiElimina
  16. aaaaah mi piacerebbe tanto rifare queste delizie ma uffi qua si cerca di rimettersi in forma dopo natale..ehm..cavolo mi sa che rimando la dietà peròò son troppo invitanti!

    RispondiElimina
  17. Io vado fuori concorso... spierò la mia dada cuciniera quest'estate a Gallipoli e poi farò la mata hari rivelandovi i suoi trucchi e la sua ricetta. Ciao Fabiola

    RispondiElimina
  18. @melannurca, ti aspetto! :))
    @Angela, è un onore per me che tu apprezzi le mie ricette! Sono io a doverti ringraziare...
    Baci grandi!
    @Dada, vogliamo vedere i tuoi... Svelaci i segreti salentini originali ;))

    RispondiElimina
  19. @labanda, voi non vi potete esomere! :DDDD****
    @Kristel, provali e poi ci racconti :))
    @Morena, sei così brava che per te non ci saranno difficoltà :DDDD Grazir di tutto! ;*

    RispondiElimina
  20. @Enzuccia, per te sarà una passeggiata di salute, ;)) Sono adattissimi alle bambine, più sani di così.... Ti aspetto, non ti dimenticare!!!!! :))
    @Mirtilla, gioca con noi! :)
    @Luca and Sabrina, BRAVISSIMI!!!! Ci conto, eh?!;]

    RispondiElimina
  21. @Kemi, l'ho già fatto il post: lo Stinco di maiale cotto a fuoco lento in pentola!!! ;))Passo le informazione alla "socia fotografa"!
    @Erica, bravissima!!!!!! Mi raccomando...
    @Irene, che piacere!! Grazie a te per i complimenti e per aver già sperimentato i Sospiri! :)

    RispondiElimina
  22. @Paola, per forza!!!! Ahahahahah.. E' certo che dalle tue mani verranno fuori dei Pasticciotti spettacolari! :)))
    @Cleare, uno strappo sepoffà, brava! baci!
    @Fabiola, e non le puoi telefonare, così non aspettiamo tanto? ahahahah...
    baci....

    RispondiElimina
  23. Se mi chiedi di fare un dolce io ci sono sempre!
    Devo solo comprare gli stampini e vedremo che combino.
    Ciao!

    RispondiElimina
  24. Che belli!!! Uffa ma perchè a me nel ripieno mi si cera una bolla di vuoto? Uffa!

    Donatella

    RispondiElimina
  25. @Gloria, OK!!! Ti aspetto! :))
    @Donatella, basta farli raffreddare a testa in giù appena sfornati. Vedrai che la bolla non c'è più! ahahahah...

    RispondiElimina
  26. Ma che belli!! Immagino che goduria la crema pasticcera all'interno... li voglio provare!!!
    Un abbraccio
    Eli

    RispondiElimina
  27. i pasticciotti leccesi sono una meravilgia del palato e i tuoi non sono da meno! :)
    da provare

    RispondiElimina
  28. Anno nuovo e contest nuovo per Dolci a gogo!!In collaborazione con Le Creuset, il mio blog ha organizzato un contest "Tutto in cocotte". Tra tutte le ricette partecipanti sarà scelta la più meritevole premiata con 4 cocotte Le Creuset.
    Per altre informazioni corri a leggere il post.
    Ti aspetto
    Baci Imma

    RispondiElimina
  29. eccoli qui! E' stata una soddisfazione rifarli! Grazie per l'idea che hai avuto!

    http://www.cookingplanner.it/2011/02/bocconotti-martinesi/

    RispondiElimina
  30. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  31. beh, io li ho fatti proprio qualche giorno fa, era la mia prima volta ma erano squisiti!!
    http://incucinaconziaelle.blogspot.com/2011/02/in-viaggio-nel-salento-i-pasticciotti.html

    RispondiElimina
  32. Ciao Ornella, pensi che così com'è il post può andare bene?
    Hai visto che ci sono altre due ricette, vero?
    Ma se pensi che possa andare bene, dimmi cosa devo fare?
    Oppure è meglio postare nuovamente solo questa ricetta?
    Aspetto ragguagli in merito.
    Grazie per essere passata da me

    RispondiElimina
  33. @Anna, se vuoi farne un post apposito, con tutte le spiegazioni dettaliate, non può che farmi piacere! Vedi tu, come preferisci. Sennò, lasciami il tuo link qui e prendi il bannerino della raccolta! :)
    Grazie infinite!!!!
    P.S. La mia versione eretica al cioccolato
    http://ammodomio.blogspot.com/2011/03/pasticciotti-al-cioccolato.html

    RispondiElimina
  34. Ornella, ecco qui i pasticciotti ammodomio
    Li ho postati nell'altro mio blog.
    Grazie a te!

    RispondiElimina
  35. Grazie mille ragazze!!! :))
    Vediamo se riusciamo a tirar fuori le "regole d'oro" dei Pasticciotti! :DDD

    RispondiElimina
  36. ho provato tante volte a fare i pasticciotti ma non mi sono mai venuti simili a quelli che si comprano a galatina dove sono ben cotti e pieni di crema... se li cuocio a 180 gradi rimangono crudi, se vado a temperature più alte la frolla si rompe e la crema in cottura evapora, cuoce troppo e ne rimane poca... avete qualche suggerimento da darmi? GRAZIEEEEE antelia

    RispondiElimina
  37. @Antelia, qui di suggerimenti ne trovi tanti.. Il primo è di usare stampini metallici, unti di strutto o di burro.. La pasta per avere quel bel colore biscottato deve "friggere"... Per la crema, una volta cotti, come già detto sù, li devi capovolger e far raffreddare a testa in iù su un piano. SE la cottura non ti sembra sufficiente, dopo che li hai sformati, passali ancora qualche minuto in forno caldo. Fammi sapere! :)

    RispondiElimina
  38. grazie per la risposta, ci riproverò ... in realtà l'unica differenza nel procedimento che ho letto rispetto ai miei tentativi è nell'uso dell'ammoniaca nella pasta frolla, per il resto mi sembrano le cose che facevo io. Spero che l'ammoniaca faccia la differenza :) ciao! antelia

    RispondiElimina
  39. Non ho mai partecipato ad un contest... sarebbe la prima volta, ma non so come fare! Qui c'è la mia ricetta dei pasticciotti (foto inscluse) http://deliciousalento.blogspot.com/
    Spero vadano bene! A presto!

    RispondiElimina
  40. Risposto il messaggio perchè nn riesco a visualizzarlo ;) Vorrei partecipare alla raccolta, questi sono i miei pasticciotti! http://deliciousalento.blogspot.com/search/label/Pasticciotto
    Come devo fare? Attendo tue notizie! Grazie!!! Caterina

    RispondiElimina
  41. Grazie mille Caterina!!!!!!!

    RispondiElimina
  42. Ciao Ornella!
    Ecco la ricetta:

    http://www.singerfood.com/2011/10/il-pasticciotto-leccese-della-nonna.html?showComment=1319628948883#c2367512354498276541

    Un abbraccio, buona giornata!

    RispondiElimina
  43. Ornella, metto qui il link nuovo che mi ero scordata :P
    http://www.cookingplanner.it/2011/10/bocconotto-ricotta-e-pere/

    RispondiElimina
  44. @Francesca e Caris, grazie mille!!!!

    RispondiElimina
  45. Insomma............ma come dobbiamo fare con te???? sei un vulcano in perenne attività :))))) deliziosa la ricetta e se trovo quella che faceva mia nonna (di tradizione partenopea) partecipo alla tua raccolta :)) grazie sempre <3

    RispondiElimina
  46. Che idea favolosa!!! Ecco la mia ricetta:

    http://happymamakitchen.blogspot.com/2011/07/pasticciotti-pugliesi-buccunotti.html

    RispondiElimina
  47. Ciao!ho iniziato a seguirvi da poco...cercavo una ricetta all'italiana per i cake pops e vi ho scoperte così! questa iniziativa mi piace un sacco... provo a realizzarli anche io entro la fine della settimana :D

    Francesca

    RispondiElimina
  48. Ciao Ornella, grazie per la ricetta! La cercavo da tempo e la tua è ottima! Se vuoi vedere il risultato passa qui.. Grazie ancora!

    http://nontuttofabrodo.blogspot.it/2012/10/posso-offrirvi-un-pasticciotto.html

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...