venerdì 3 dicembre 2010

Il tè di Natale con le amiche ...ma anche no!

Mercoledì Csaba ha affrontato un tema a lei molto caro: il tè con le amiche. Credo che non ci sia argomento più sviscerato di questo nella saga de “Il mondo di Csaba”, purtuttavia la Signora del bon ton ritiene che in occasione delle prossime festività, si parli ancora di ciò. L’occasione per invitare le amiche sarà quella di scambiarsi i regali e fare un po’ di gossip. Quindi un tè da tenere nei prossimi giorni, come pausa dallo stress pre-natalizio.
Csaba pensa bene di offrire per questo incontro pomeridiano, delle piccole cupcakes natalizie e delle gelatine al Prosecco. Per le cupcakes impasta nel robot burro e zucchero, poi due uova. A mano unisce dei pezzetti di pera e dell’uvetta, quindi la farina setacciata con il lievito.

DSCF0122


Pronto l’impasto, ella dice che “ora viene il difficile” e cioè trasferirlo nello stampo da muffins. In altre occasioni aveva usato delle brocche, delle tasche di plastica.....Oggi si affida a mestolo e cucchiaio. Non mi sembra molto pratico, tra l’altro sporca anche il tegame, ma visto che lei ha sperimentato tutte le tecniche possibili, probabilmente l’ultima sarà la migliore.
Inforna le tortine che saranno pronte in una ventina di minuti. Passa quindi a preparare la gelatina al Prosecco di cui dà parzialmente le dosi: 200 ml di acqua, 300 g di zucchero, 75ml di Prosecco. Mette tutto sul fuoco e farà bollire per cinque minuti circa....Mette poi a bagno i fogli di gelatina di cui però non dà grammatura. I fogli non li separa immergendoli uno ad uno nell’acqua, ma li immerge in blocco. Ciò non è corretto poichè in questo modo i fogli interni non hanno modo di imbibirsi correttamente di acqua.
In ogni caso verserà il liquido bollente sui fogli parzialmente ammollati e strizzati e poi colerà il composto su uno stampo in silicone stampato a piccole semi-sfere. Pone tutto in frigo a far rapprendere, mentre si dispone a preparare la crema al burro che dovrà decorare le cupcakes. Pone in una ciotolina burro a pezzetti morbido, zucchero a velo e tre o quattro cucchiai di Brandy. Mescola tutto con una forchetta, poi con un cucchiaio e infine con una frusta. Il composto ottenuto non è cremoso, ma presenta molti grumi ed è piuttosto liquido.


DSCF0124


Non appena le cupcakes sono fredde Csaba vi dispone al centro una cucchiaiata scarsa di quella che lei chiama crema al burro, cospargendo di confettini argentei. Dato che la crema è semi liquida i confettini cominciano a scivolare verso il bordo della tortina, ma Csaba non se ne preoccupa e finisce di decorare con qualche ribes rosso e delle foglie di agrifoglio. La telecamera inquadra poi una gelatina posta dentro un calice e cosparsa di qualche chicco di melagrana.
Merry Christmas!!!


DSCF0126


Csaba elegantissima in un vestito leggero, dai colori eterei e con le spalle coperte da una leggera sciarpa in lana color melanzana, porta fra le mani un pacco regalo: si accomoda su una poltrona e comincia a tirare fuori da un vassoio di argento tutto quello che le occorrerà per servire il suo tè, Gelée Blanc. Alzatina in argento a due piani ricolma di pigne, teiera, zuccheriera, bricco del latte, bicottiera tutto in argento, tazze ed i piatti invece in porcellana con decoro scozzese nei toni del rosso cupo e del verde marcio, bordati in oro.


DSCF0134


Diciamo che Csaba non ci racconta nulla di interessante...Parla dei regali che vanno subito scartati e non messi sotto l’albero, che bisogna essere entusiasti del dono, anche se non ci piace e che possiamo anche riciclarlo, se vogliamo. La telecamera indugia sulle varie suppellettili, ma soprattutto fa dei primi piani su un certo libro, posto sul piano d’appoggio trapuntato, dove continuamente Csaba pone un piatto, poi il piattino, poi la tazza...Il libro non è certo necessario per il tè, ma è quello che la nostra Csaba ha scritto per Natale e che è edito dalla sua casa editrice. Infine, udite, udite....Ammette in questa occasione di utilizzare dei tovagliolini in carta invece di quelli canonici di lino. Se pensiamo che Csaba ha sempre ribadito che i tovaglioli in carta non debbono prendere posto a tavola e nemmeno ad un pic nic, possiamo ben dire che questa puntata può essere annoverata fra quelle storiche della serie. Buon Natale !!!

DSCF0133

Anche voi siete solite organizzarvi con le amiche per un tè prima della Feste? Che cosa offrite o vi piacerebbe trovare ad un tè? Lo preferite così classico, o molto più informale e amichevole?
Paola
PS:Una doverosa premessa QUI, la prima puntata Qui  e la seconda Qui
Testi ed immagini sono protetti dalla legge sul diritto d'autore n. 633/1941 e successive modifiche.
Copyright © Interno Otto - All Rights Reserved

25 commenti:

  1. Passi la crema al burro liquida che cola giù dal cupcake, passi pure la colla di pesce ammollata in modo approssimativo... ma l'invito a riciclare i regali non graditi, nooooooooo... non si può sentire!!!!!! ahahahahah... :D

    RispondiElimina
  2. A ma Csaba piace e un po' dispiace che sia spesso presa in giro. Mi piace vedere come si serve un the secondo galateo, perchè in modo informale lo so fare da sola. Preferisco gli articoli perchè la trovo impacciata davanti alla telecamera. Poi ogni volta che le ho lasciato un messaggio su facebook, mi ha sempre gentilmente risposto dimostrando, a mio parere di essere autenticamente ben educata.

    RispondiElimina
  3. ahahaha mi fai impazzire! anche noi in redazione ieri abbiamo guardato la puntata e ci siamo sbellicate dalle risate perchè obiettivamente le sue puntate sono non riproponibili nella quotidianità...il target a cui si rivolge è decisamente troppo elevato e non rispecchia quello che potrebbe essere un reale thè tra amiche, magari mamme-lavoratrici-impegnate, che si ritagliano uno spazio da autodedicarsi!
    mi resta un grande mah

    RispondiElimina
  4. Care donne, l'idea dell'interno 8 non mi dispiace affatto anzi...devo dire che la trovo molto carina!..
    Quasi quasi mi sembra di star a "sentire" i romanzi radiofonici che tanto mi affascinavanoo quand'ero bimba...anyway, al di là del fatto che la Signora Della Zorza mi sembra troppoposh per i miei gusti, già dal nome (!?!?!) per il the con le amiche, adoro gli scones...ho iparato ad amarli a Brighton, e sono semplicissimi da fare!
    Merry Christmas a te Paola! =)
    ps: (per immergerti meglio in quest'atmosfera innevata ed eterea, ti consiglio di andare su steromood.com, e digitare "christmas"...niente meglio che della buona musica!! =)

    RispondiElimina
  5. Mi fa piacere che ogni tanto utilizzi i tovaglioli di carta, non ci posso credere che in casa sua tiri fuori l'argenteria per portare un caffè a letto al marito.. Queste sviste la rendono più umana e gradevole.

    RispondiElimina
  6. Cara Pinedda, il tuo stile mi ricorda una certa "donna" che si è già divertita insiema noi...
    Ben arrivata fin qui, chiunque tu sia, :D
    Ornella
    P.S. mi vado a guardare il tuo blog! ;))

    RispondiElimina
  7. Monica, nessuno ha voglia di prendere in giro Csaba come persona, che trovo educata, come dici tu, garbata, pacata nei modi e veramente gradevole. Sappiamo bene in televisione cosa siamo sottoposti a vedere e sentire. Dunque ben venga Csaba.
    Se le facciamo qualche appunto è su alcune sue "rigidità stilistiche" che secondo me sono più dettate da ragioni commerciali che non da sue proprie convinzioni. Per cui non credo che come lei ha apparecchiato per il tè sia un modo corretto secondo galateo, anzi tutt'altro.Per questo qui ne parliamo...Ad alcune di noi il suo stile potrà piacere, ad altre no. Ognuno di noi ha il diritto di esprimere il proprio pensiero che appunto riguarda il suo stile di ricevere e nulla a che vedere con la sua persona. Ripeto è una delle poche figure educate che compare nei nostri teleschermi.

    RispondiElimina
  8. Hahahaha! io non conoscevo questa Csaba e ora vado a vedere le premesse per farmi qualche altra risatina! Non è nella mia tradizione preparare un tè con le amiche, siamo studentesse e non abbiamo alcun servizio argenteo nelle nostre case! Però organiziamo degli aperitivi completi di tovaglioli, bicchieri e piatti usa e getta! :D

    RispondiElimina
  9. Pinedda vado a servirmi un po' di musica insieme al tè. Prossimamente apriremo una rubrichina su Interno Otto tutta dedicata al tè e faremo anche gli scones seguendo varie ricette. Quindi preparati con la tua.La vogliamo testare !!!

    RispondiElimina
  10. @Monica, sentire che Csaba è un po'impacciata, mi fa molta simpatia...
    Condivido il pensiero di Paola:una persona gradevole, garbata e ben educata in TV, fa piacere!!!!!!

    @Vicky, è verissimo, è più "umana"! :D

    RispondiElimina
  11. da oggi conosco Csaba ..ma anche un po' meglio il tuo blog!

    RispondiElimina
  12. Devo ammettere che un tè con le amiche non mi scappa mai... E chi ha del tempo nel pomeriggio? Tanta gente lavora pure... Ma le cene si!
    Guardo ogni tanto Csaba, non mi dispiace, tutto sommato, purtroppo nella quotidianità non c'è spazio all'argenteria della nonna e tovaglioli di lino a colazione.
    BAci

    RispondiElimina
  13. Fino a qualche anno fà il tè con le amiche era un rito, un meraviglioso rito. Purtroppo a causa di trasferimenti, lavori e matrimoni ci siamo perse questa abitudine. Peccato, adesso che mi ci fai pensare mi manca tanto e anche un semplice ciambellone in quelle "riunioni" era perfetto!!

    RispondiElimina
  14. posso passare anche io per il tè??? che meraviglia.

    RispondiElimina
  15. Splendida presentazione...complimenti!

    RispondiElimina
  16. Questo spazio lo trovo sempre più interessante, mi piace leggere le varie opinioni e spesso scoprire che in fondo la mia realtà è quella un po' di tutte noi, mamme, lavoratrici, amiche...direi un po' troppo distante dal "mondo" della Sig.ra Csaba...io le mie amiche le metterei sinceramente a disagio con questo tè...anche se tutto questo scintillare di luci e cristalli mi affascina!

    RispondiElimina
  17. e chi ha tempo per il thè con le amiche? io lavoro dalle 8 alle 19.30 e l'ora fatidica passa senza di me...ehehehe...che nessuno si offenda, ma, onestamente, è quasi un insulto...la signora delle camelie e dalla casa chiccosa...

    RispondiElimina
  18. Carta invece che lino? ma siamo sicuri di poter osare tale nefandezza? =D divertentissima come sempre =)

    RispondiElimina
  19. Purtroppo non seguo Csaba e quindi non conosco le sue abitudini e le sue manie..mi piace però leggere che quella sua incredibile eleganza sia leggermente "macchiata" da qualche "imperfezione"..ahaha..almeno noi che siamo qui ancora in pigiama, con le ciabatte, i capelli arruffati che cerchiamo di tenere giù con una forcina ed un becco d'oca ci sentiamo meno ciofeche!!..beh..più o meno!!..ahaha!!l'argenteria?..mah..è nell'armadio in attesa di una bella vetrinetta dove potrà dare il meglio...poi anch'io offrirò il thè alle amiche in modo elegante...o quasi!!..ahahh!

    ciao ciao

    RispondiElimina
  20. Brave brave brave... molto bello questo vostro sito... continuate così e proponete sempre di più i piatti della nostra meravigliosa regione...
    Ciao Rocco

    RispondiElimina
  21. io non ho il servizio d'argento e devo essere sincera neanche molti tovaglioli di lino...non ho neanche mai dato un the con le amiche al limite ci si incontra al bar per un caffè, non prendo per oro colato tutto quanto dice ma apprezzo lo sforzo, nel senso che molte volte mi capita di vedere gente ineducata a tavola nei ristoranti ma anche nelle case, per cui se almeno io grazie a lei imparo delle regole di galateo che poi condivido con chi mi accompagna...ne sono felice...

    RispondiElimina
  22. @Mariateresa, giustissimo quello che dici, a patto che siano le vere regole del Galateo.Csaba secondo Paola è molto gradevole e raffinata, ma il suo consiglio di riciclare i regali non graditi, non è proprio di quelli di "classe"! :))

    RispondiElimina
  23. M'ero persa anche questa puntata, ma grazie a voi l'ho recuperata. Davvero ha detto che si possono riciclare i regali? Ottimo, così se qualcuno si sogna di regalarmi quell'improbabile striscia da tavola in pelliccia usata per la sua colazione di Natale, mi sento autorizzata a riciclarla. Però, mi piacerebbe avere il tempo, sia io che le mie amiche, per prendere con calma il the insieme. E allora non m'importerebbe di berlo in tazze di porcellana o in bicchieri di plastica, perché il piacere sta soprattutto nella reciproca compagnia, anche se la scenogafia contribuisce alla piacevole atmosfera. Noi siamo più per le cene e allora mi piace sì tirar fuori le mie cose belle, sennò, che le teniamo a fare? E allora diventano utili i suggerimenti di Csaba. Non avevo mai fatto caso all'imprecisione delle dosi nella realizzazione dlle sue ricette. Sopravviverò. On line ci sono ormai tante di quelle ricette che i libri di cucina sono quasi obsoleti (almeno i miei). Aspetto la prossima puntata, ciao Fernanda

    RispondiElimina
  24. Io prima di Natale organizzo sempre il the con le amiche. chiamarlo così fa ridere perchè è un ocacsione assolutamente informale in cui ognuna porta un piatto di biscottini di Natale. Io sfodero le mie teiere e ci si siede con amiche gatti e bimbi a mangiare e chiacchierare. E' un momento sacro perchè poi durante il tour delle feste è raro vedersi. Devi sapere che in Alto Adige a Natale di fanno le Plaetzchen (biscottini di tanti tipi) e ogni casa sforna delizie che sono doni amorevoli ma anche in competizione con tutte le altre :)

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...