martedì 3 agosto 2010

Brioche rustica trasgressiva

E' vero, la Cucina ha le sue regole ed i lievitati non fanno eccezione... ma quant'è bello trasgredire!!!
Se poi la trasgressione è un vizio di famiglia e la ricetta è una di quelle di mammà, presa chissàddove e reinterpretata a modo suo, come potrei non riportarla su Ammodomio?
Quando, oltre 30 anni fa, chiesi a mia madre le dosi e la ricetta della sua famosa Brioche Rustica, mi rispose in 4 parole:"Metti in una pentola mezzo chilo di farina doppio zero, un etto di burro, 4 uova ed un cubetto di lievito. Aggiungi un po' d'acqua tiepida, "batti"bene l'impasto e fallo lievitare."
Naturamente mi venne una schifezza ed alle mie proteste rispose:" Ma come? Me l'hai vista fare milioni di volte... Che ci vuole? Non tenere conto delle dosi che ti ho dato, quelle le dò così... a chi me le chiede... a quelle che non sanno cucinare. :DDDD
Per avere la giusta consistenza dell'impasto devi andare a occhio e mi raccomando, la lievitazione la devi seguire passo passo, mica io guardo l'orologio, no?"

Logo

Beh insomma, dopo tanti anni ho cercato di quantificare le dosi degli ingredienti e codificare in qualche modo il procedimento. Tenete conto però, che è sempre una Brioche trasgressiva, che perciò mal sopporta, tanto le regole tradizionali dei manuali e delle scuole di cucina, quanto la bilancia, l'impastatrice e l'orologio, quindi sappiatevi regolare! ;)))))

logo 2




Se non siete pronti a:

1) sperimentare sul campo

2) lasciarvi andare con le mani nell'impasto appiccicoso

3) controllare la cottura "a naso"

lasciate perdere... La trasgressione non fa per voi e neppure questa Brioche! Eheheheheheheh...

Brioche Rustica trasgressiva

Logo 3

(dosi per 2 stampi di alluminio - uno rettangolare ed uno tondo, da 500 ml di capacità ciascuno)

Per l'impasto:
  • 7oo gr (circa) di farina 00 (in questo impasto uso solo Barilla)
  • 400 ml (circa) di acqua tiepida
  • 5 uova grandi
  • 100 gr di burro
  • 3-4 giri d'olio extra vergine
  • 25 gr di lievito di birra fresco
  • 3 cucchiaini di sale
  • 1 cucchiaino di zucchero
Per il ripieno:
  • 150 gr di salsiccia secca (piccante o dolce)
  • 150 gr di provolone (piccante o dolce)
  • 1 manciata di parmigiano grattugiato
Per prima cosa lasciate ammorbidire il burro a temperatura ambiente. In un bicchiere usa e getta, sciogliete il lievito con circa 50 ml di acqua tiepida, 1 cucchiaino di zucchero e 3-4 di cucchiai di farina ( sia l'acqua che la farina, presi dal totale). Fatene un pastello molto molle, coprite con la pellicola e lasciate raddoppiare. In una pentola alta - di quelle per cuocere gli spaghetti - mettete la farina, le uova, il burro, l'olio, il sale e cominciate ad impastare con le mani. Aggiungete il pastello lievitato ed a poco a poco l'acqua tiepida, lavorando l'impasto molto bene, con un movimento energico dal basso verso l'alto. Coprite la pentola e lasciate raddoppiare l'impasto.
Imburrate gli stampi (potete tranquillamente usare una teglia unica più grande, ovviamente vi verrà più bassa), tagliate a dadini la salsiccia ed il provolone e mescolateli bene all'impasto (con le mani), insieme al formaggio grattugiato. Fate scivolare l'impasto negli stampi, aiutandovi con le mani bagnate, compattatelo, sbattendo gli stampi sul piano di lavoro (non lo schiacciate con le mani, è delicato) e ponete tutto in forno spento per un'altra lievitazione, fino al raddoppio. Infornate a 200° e se usate gli stampi alti, poneteli per circa 10 minuti sul fondo del forno, poi sulla grata. Appena vedrete che la superficie della Brioche è ben colorita, controllate la cottura, fate la prova con uno spiedino di legno. Se non dovesse essere asciutto, coprite con alluminio e portate a cottura. Sfornate, coprite con un canovaccio e lasciate intiepidire.

blu


Se non la consumate subito (dubito fortemente), o ve ne dovesse avanzare, conservate la Brioche trasgressiva ben avvolta nella pellicola da cucina, a contatto con l'aria tende a seccarsi.

P.S.: Allora che ne dite? Almeno in estate è bello trasgredire o no? ;)))

N.B. NON AUTORIZZO la pubblicazione dei testi in tutto o in parte e delle immagini in alcuno spazio della rete, che siano forum o altro, senza preventiva richiesta perchè sono protetti dalla legge sul diritto d'autore n. 633/1941e successive modifiche.
Copyright © OrnellaAmmodomio All Rights Reserved



43 commenti:

  1. mhhh complimenti che belle queste brioches!!!=)
    devono essere buonisssssssssime!!=)
    baci vale

    RispondiElimina
  2. e allora che trasgressione sia! quindi già che siamo in tema posso usarla da "svuotafrigo" e metterci dentro quello che ho?? buona giornata ciao

    RispondiElimina
  3. mmmm...mi sembra che appartenga al mio genere...vado a procurarmi il provolone e la faccio...e vaffà a tutte le cose che ho da fare...oggi mi riposo!!!

    RispondiElimina
  4. @Vale, sissignore sono buonissime! :P
    @ Certo greta, puoi metterci quello che vuoi... ma il topo è con il tutto piccante. Ti assicuro che è una bomba! ;))

    RispondiElimina
  5. Nina, massì lasciamoci andare... Piccante e trasgressiva, alla nostra età sepoffà! :DDDDDDDD

    RispondiElimina
  6. Ciao , ma che bella questa torta rustica!
    Colgo l'occasione per farti vedere l'ultimo mio post che ti riguarda, ciao Gloria
    http://www.ingloriaskitchen.blogspot.com/

    RispondiElimina
  7. Questa me la segno, è assolutamente da provare! Devo capire quanto sono trasgressiva!!!
    Stefania (noidueincucina)

    RispondiElimina
  8. Potrei trasgredire la trasgressione usando l'impastatrice :)

    Mi dici perche' hai specificato che usi la farina Barilla? Trovi che renda meglio? Io qui preferisco prendere la Divella le rare volte che la trovo, ma alla fine e' puro spirito campanilistico :)
    Baci!

    RispondiElimina
  9. Gloria, grazie a te!!! Mi hai dato una dritta utilissima :))))

    RispondiElimina
  10. Stefania, mettiti alla prova, potresti scoprire "mondi inesplorati"! :DDDDDDDD

    RispondiElimina
  11. Ciao! è supersfiziosa la tua brioches?! Anche noi volgiamo provarla, sai che la trasgressione è un must per noi!! ;-)
    e che bella soffice e alta ti è riuscita, complimenti!
    grazie per la ricetta allora!
    baci baci

    RispondiElimina
  12. Cibou, sono contenta che mi abbia fatto questa domanda!
    La Divella, pur trovandola facilmente, io la uso pochissimo. Per questa Brioche, ho provato quasi tutte le marche in commercio, Divella, Granoro, Tandoi, conmprese. Nessuna mi ha dato lo stesso risultato della Barilla, non saprei assolutamente dirti per quale motivo. In questi impasti molli oppure nelle pettole, rende in maniera eccezionale.
    In questa ricetta sconsiglio anche la Manitoba, che pure per brioche è indicata: la rende "gommosa" e "inghiuppata"! :)
    Ti sconsiglio anche l'impastatrice perché l'impasto lo devi "sentire" con le mani! E' bellissimo pasticciare in una massa così appiccicosa, si torna bambini! :DDDDDDDD

    RispondiElimina
  13. è una meraviglia...una bontà soffice...ciao.

    RispondiElimina
  14. Leggevo e non riuscivo a trattenere i sorrisi che hanno fatto da contorno a tutto il post.
    Quando l'ho fatta anche io infatti, la brioche rustica "napoletana", essendo un piatto ricorrente a casa da sempre non ho seguito integralmente la versione di mia madre, che poi è quella di mia nonna, ma ne ho fatto una mia "trasgressiva" appunto a ben vederla con gli occhi della famiglia! :P ehehehehehe
    Mi ci sono quindi rivisto in pieno nelle tue parole ;)
    Complimenti davvero per lo spirito del post, per l'ottima realizzazione e per la condivisione ad-occhio sì...ma tale da rendere qualcosa in più di una semplice da ricetta da cucinare...quanto piuttosto di un modo di vivere i fornelli che tanto mi piace ;)

    RispondiElimina
  15. Mia carissima,non sai quante emozioni mi hai fatto rivivere con questo post,un po' malinconico,un po' allegro,ho rivissuto il passato.Grande ricetta,merita tutti i premi di alta Cucina,come vedi sono entusiasta a 1000...
    Complimenti,Lisa.

    RispondiElimina
  16. deve essere buonissima questa brioche!

    RispondiElimina
  17. sono d'accordo, ogni tanto una sana trasgressione fà bene!

    Anna

    RispondiElimina
  18. Mamma mia, Ornella sei fantastica! Sembra un panettone da quanto è perfetta!!!!!!!!! Chissà che buona...

    RispondiElimina
  19. sei proprio simpatica! una "sagoma" si dice a casa mia! ma hai sempre yn sacco di amici da coccolare per fare ben DUE...yotyr ytasgressive alla volta! un abbraccio sincero.

    RispondiElimina
  20. Una bella brioche rustica da assaggiare sicuramente!

    RispondiElimina
  21. sono pronta a trasgredire eccome!! la segno!!complimenti!!ciao!

    RispondiElimina
  22. bella foto ornella! la brioche mi attrae assai ma sono in ferie da fornelli e forno. la provo a settembre col fresco. baci

    RispondiElimina
  23. Wow!!! Che gusto straordinario dele avere questa super brioche! Copio ed eseguo. . . baci!!

    RispondiElimina
  24. Bella e buona questa ricettina!!! io sono pronta a trasgredire!!! eccome!!! un bacione cara

    RispondiElimina
  25. bello si se poi il risultato è ottimo com ela tua briosche!
    buona settimana

    RispondiElimina
  26. Ok, io sono sempre prontissima a trasgredire, quindi la tua brioche fa proprio al caso mio. Ha un aspetto favoloso, me la mangerei subito tutta!!

    RispondiElimina
  27. Andare a occhio per pesare gli ingredienti o a naso per testare la cottura, non è da tutti...
    Solo i migliori riescono ...
    E i risultati si vedono ...
    Complimenti per la brioche, evviva la trasgessione...
    Ciao Ornella a presto.

    RispondiElimina
  28. ..mmm quanto mi piace trasgredire....poi questi sistemi si adattano tanto bene alle farine senza glutine, trasgrediamo dai..

    RispondiElimina
  29. eheheh...nonostante la mia veneranda età, sono trasgressivissima e questa brioche rustica mi piace assai !! poi se si hanno dei rimasugli in frigo è perfetta per smaltirli ! ciaoooo

    RispondiElimina
  30. Ciao, complimenti per il tuo blog e anche per questa brioche...posso copiarla? Mi ispira moltissimo....e poi a me trasgredire in cucina piace e questa brioche ha un aspetto così invitante!

    RispondiElimina
  31. @Grazie Max, gentilissimo!!!
    @Mario, per me la cucina è divertimento puro!Mica siamo tutti grandi chef o espertoni... Ogni giorno dobbiamo portare in tavola qualcosa e se lo facciamo divertendoci, tanto meglio!:DDDDD
    Mi fa piacere che tu condivida il mio spirito: la seriosità non fa per me!:)))))
    P.S. Ho visto la tua "brioche napulitana",quella di Lydia, di Giovanna ed il babà di Paoletta...
    Che dire? Vorrei sperimentarle tutte, nessuna esclusa, ammodomio of course! ;))

    RispondiElimina
  32. @Lisa, sei troppo buona con me! Grazie e baci!:)
    @La Banda,provatela è facilissima! :)))
    @Anna, sì sì è bello trasgredire ;)
    @Kiarina, ihihihihih... è vero, sembra un panettone piccante! :D
    Grazie mille a tutte!!!!!!

    RispondiElimina
  33. @Simoff, grazie! sì hai ragione: amici, parenti, amici della "ex socia fotografa"... Le bocche fameliche non mancano mai! :D
    @Italians, provala! :)
    @Brava Federica!;)
    @Cri, mi commuovi... In effetti è molto più difficile fotografare che cucinare, per me! :))

    RispondiElimina
  34. @@@@Spedy, Luciana e zia Elle, BENVENUTE NEL CLUB!:DDDDDD
    @Paolo, grazie mille. I tuoi complimenti sono sempre graditissimi! ;))

    RispondiElimina
  35. @ Marco, sei troppo buono! Non è che sono grande: non so proprio fare diversamente :DDD
    @@@@ Dauly, Simonetta, Letizia, allora siamo proprio inntanti ad amare la trasgressione... Quasi quasi fondo un Partito politico, oppure un "circolo vizioso" per cuochi trasgressivi! :DDDDDDDDDDD
    Grazie, grazie a tutti!!!!!!

    RispondiElimina
  36. Io l'ho fatta...è su Ammodomio in facebook, bellissima e buonissima!!!!...grazie Ornella, alla prossima!!!

    http://www.facebook.com/?ref=home#!/pages/Ammodomio/178082922578

    RispondiElimina
  37. wuauuuuuu...
    Grazie a te Giovanna!!!!!!!!:)))))))
    Corro a vedere le foto!!!!
    un bacio

    RispondiElimina
  38. Mmmmmmmmm questa brioche la sento proprio mia! Quanto mi garbano queste "trasgressioni" :D

    RispondiElimina
  39. gnam gnam!!!!che meraviglia...la rifarò di sicuro!
    giady

    RispondiElimina
  40. Il mondo delle farine è immenso,per ogni tipo di ricetta bisogna usare una determinata farina(debole -media-forte)parliamo della forza della farina (w).
    evidentemente in questa ricetta va usata una farina debole,ecco per cui ti trovi bene con la barilla

    RispondiElimina
  41. Anonimo, suppongo di sì! Io vado per sperimentazioni...
    Il bello però è che uno stesso tipo di farina, cioè un 00 di un'altra marca, non mi dà lo stesso risultato!!!! :))

    RispondiElimina
  42. girando tra i vari blog ho scoperto il tuo ma sei bravissima faro' sicuramente questa ricetta sembra una briosce morbidissima e buonissima ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Alba!!! Ben arrivata a casa mia! :)

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...