domenica 1 agosto 2010

Agosto

Decidiamo sempre all'ultimo momento qual è la ricetta del mese...
Ogni volta ci stupite sempre di più per le vostre idee, per la indiscussa bravura e le foto, davvero una più bella dell'altra!
Come resistere alle Pallotte casce e ova di Donatella? Diciamo solo che al più presto saranno sulla nostra tavola e tanto basta! ;)))
Come rimanere indifferenti di fronte al post di Morena? Simpatia contagiosa, capacità di assemblare un raffinato e fresco dessert con poche semplici mosse, una foto da urlo, questi gli ingredienti di una pagina sicuramente da incorniciare!






Per Tinuccia però, nutriamo un'ammirazione particolare. Non tralascia mai alcun dettaglio, da ogni suo post c'è sempre da imparare!La ricetta è strepitosa, inconsueta, ma allo stesso tempo tradizionale, eseguita con le doti e lo stile caratteristico di Mollica di Pane: dolce maestria e semplicità disarmante.
Giudicate voi...
Ancora una volta grazie infinite a tutti,
Ornella e Simona




Pane inmbottito con ciambotta di friggitelli e uova







Per il PANE ho optato per la ricetta più semplice, quella base. Se mai voleste cimentarvi…

Ingredienti:
  • 350gr farina0
  • 150gr farina di semola
  • 150gr di lievito madre in forza
  • 325gr acqua
  • 10gr sale
  • 2 cucchiai di olio

Preparazione:
Versare sulla spianatoia la farina con il sale e impastarla, per circa 15/20 minuti, con l’acqua in cui è stato precedentemente sciolto il lievito madre e i tre cucchiai di olio; fermarsi ad impasto liscio e vellutato. Per non sporcare troppo il ripiano potete anche dare una rapida mescolata iniziale in ciotola e poi continuare ad impastare sulla spianatoia; di solito faccio così.
Riporre l’impasto in una ciotola, ricoprire il tutto con carta velina e lasciare che raddoppi di volume. Ultimamente il mio lievito madre è stato un po’ trascurato, per cui me l’ha fatta pagare;) l’impasto ha avuto una lievitazione iniziale di 11 ore circa. Come sottolineo sempre, il tempo di lievitazione dipenderà dalla forza del vostro lievito madre.
A raddoppio ottenuto dare una piega del primo tipo di Adriano, e lasciare riposare il tutto, coperto da carta velina per mezz’ora.
Procedere alla formatura della pagnotta portando i lembi esterni verso l’interno e facendo ruotare fra le mani infarinate l'impasto, partendo dai polpastrelli ed arrivando ai polsi.
Trasportare la vostra pagnottina su carta forno ben spolverata di farina di semola. Sempre con la farina di semola infarinare la pagnotta, coprire con carta velina e lasciare che raddoppi. Giunta a lievitazione, a me è durata sei ore circa, infarinare ancora il vostro pane, effettuare lateralmente, con una lametta, dei tagli obliqui ed uno sulla calotta superiore.
Infornare sulla refrattaria o sulla leccarda capovolta e rovente,in forno ventilato e preriscaldato a 220° per il primo quarto d’ora, abbassare la temperatura a 200° per ulteriori 10 minuti, e a 180° per gli ultimi 20/30 minuti. Dipenderà dal vostro forno e dai vostri gusti. Il pane dovrà risultare ben cotto.

Per la CIAMBOTTA

Ingredienti:
  • 400gr di peperoncini verdi o friggitelli, possibilmente molto piccoli.
  • 5 uova
  • Olio extra vergine di oliva qb
  • Passata di pomodori 3 cucchiai
  • Sale qb

Preparazione:
Prendere la pagnottella di pane, tagliare la calotta superiore, scavarne la mollica ed eliminarla in modo da dare vita ad un “prezioso recipiente”.
Pulire con un canovaccio i friggitelli, levare il picciolo, effettuare un piccolo taglio a croce sulla sommità in modo da non farli scoppiettare durante la cottura e metterli a friggere in abbondante olio da freddo.
Fate molta attenzione durante la cottura, sono delicatissimi e tendono a bruciare facilmente. Per ovviare a tale inconveniente è necessario tenere al minimo i fuochi dei fornelli e non allontanarsi da essi mentre friggono. A fine cottura, pur risultando bruniti, non dovranno perdere il loro bel colore verde. In cottura salare leggermente senza esagerare, perché altro sale aggiungerete anche nelle uova.
Una volta fritti, spostare i peperoncini in un piatto e aggiungere nell’olio pochissima salsa di pomodori, fare soffriggere e, una volta che la salsa si è condensata, riportare i peperoncini nella padella e fare saltare per breve tempo. Nel frattempo sbattere le uova con il sale e quando i friggitelli si saranno amalgamati al pomodoro, versare nella padella le uova sbattute, cuocere ancora pochi minuti mescolando il tutto fino a quando le uova si saranno rassodate.
Spesso non aggiungo salsa di pomodoro e verso direttamente le uova nei friggitelli in cottura, viene ottimo uguale.
Lasciare intiepidire la ciambotta ed, una volta pronta, riempire la vostra pagnotta di pane e coprire.

Per servire, suddividere la pagnotta in tanti pezzi quanti sono gli invitati. Ognuno dovrà avere la propria parte di pane imbottito di ciambotta. Con queste dosi si potranno fare sei/sette porzioni.


P.S: Oggi è il compleanno di Tinuccia!!! Quale migliore occasione per farle gli auguri più affettuosi?Buon Compleanno, cara!!!!
Un bacio grande,
Ornella e Simona



N.B. N
ON AUTORIZZO la pubblicazione dei testi in tutto o in parte e delle immagini in alcuno spazio della rete, che siano forum o altro, senza preventiva richiesta perchè sono protetti dalla legge sul diritto d'autore n. 633/1941e successive modifiche.

Copyright © OrnellaAmmodomio All Rights Reserved



9 commenti:

  1. Signora mia, innazitutto grazie. MI raccomando fai un bella raccolta che a fine anno ci facciamo veramente un calendario e magari rinnoviamo l'idea di controbuto per le Sorelle Nurzia che ne dici? Oggi guardavo alla tv regionale la notte bianca al centro dell'Aquila, mi si è stretto il cuore...ma so che te ne pensi e ne fai una più del diavolo...ti ho stuzzicta vero?

    RispondiElimina
  2. E' tutto il pomeriggio che cerco di guardare questa meraviglia, ma non si apriva la pagina ed ora...FINALMENTE!!!...
    Donne per me questo è arabo, non ce la farei mai ad imitarvi!!! Ma nessuno vuole invitarmi come assaggiatrice, sarebbe il ruolo per me più congeniale...sono qui, cercatemi sopratutto nelle stagioni più fredde, quando si apprezza meglio...ma anche in quelle più calde non disdegnerei...

    RispondiElimina
  3. Cara Ornella, non so se ringraziarti prima per la gioia e la soddisfazione che mi hai regalato facendomi entrare a far parte del vostro bellissimo calendario, o se ringraziarti per l'affetto e la stima che mi dimostri sempre:))))
    Ti voglio bene!!!

    Complimenti vivissimi a tutte le partecipanti!
    Abbracciami tanto Simona e ringraziala da parte mia:))))

    Giovanna, casa mia è sempre aperta, ma sei proprio sicura di voler fare da cavia ai miei pasticci?:)))

    RispondiElimina
  4. Sì sì Tinuccia, dove sei di casa?? ti raggiungooooo... ;-)))

    RispondiElimina
  5. Dona, grazie a te!
    Ci pensiamo insieme a qualcosa per Natale? Ho visto anch'io...

    RispondiElimina
  6. @Nina, è stata un'ompresa titanica ieri... Chissà cos'è che non andava!
    Hai visto che meraviglia!!!!!
    @Tinuccia, lo sai che per te ho un debole! ;)))

    RispondiElimina
  7. Strepitoso!ormai non mi meraviglio piu':tutto cio' che scegli è "fable".Complimenti a te e alle amiche ;a presto.Lisa

    RispondiElimina
  8. ...i miei commenti ieri si sono volatilizati...vabbeh..
    Sono proprio contenta per Tinuccia quando ho visto il pane ho pensato: si' e´ lei agosto !!
    Brave anche Donatella e Morena !

    RispondiElimina
  9. Davanti ad una foto e ricetta così non ci si può che inchinare..!!!..sono felicissima di avere un posto d'onore di fianco a Tinuccia!!..Un bel regalo di compleanno!!..Complimenti!..e Grazie!

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...