martedì 6 aprile 2010

In volo fino all'ultimo con le 99 Colombe?

Ieri sera ricevo da Mara questa mail...
"Sto uscendo per andare in Piazza Duomo a fare la veglia per la commemorazione delle vittime.
Ho la morte nel cuore ed ogni cellula di me è triste come mai.
Ci sarà la messa alle 3.32 e poi verrà fatta una fiaccolata lungo il Corso (unica strada del Centro storico aperta). A volte penso che sto vivendo dentro un incubo.
Non lo so...che il Signore ci assista e protegga le nostre menti per non impazzire.
Ti abbraccio
Mara"



Ho dormito pochissimo stanotte...
Il frullìo delle ali delle 1.632 Colombe di FaceBook è diventato un frastuono assordante...
Anche le poche frasi di Mara mi risuonano nelle orecchie...
Non sono ancora pronta per atterrare con il mio post dedicato alle Sorelle Nurzia, vorrei godermi il volo fino all'ultimo... la commozione è tanta!
Però, sono stanca ed anche un po' confusa, rischio di perdere la strada...
Adesso riordino gli appunti della mia ricetta, sempre più sgangherati ed anche i pensieri, adesso sono pronta.
Sì, sono pronta a giungere a destinazione, vedo il centro storico dell'Aquila deserto, ci sono solo Colombe, tante, tantissime Colombe...
Artemisia, Lydia, Alex, Nina, Colombe tutte... è stato emozionante volare con voi, grazie!!!
Eccomi Mara, sono arrivata anch'io ad abbracciarti forte!
Ornella



Torta di Ricotta





Per la frolla:
  • 500 gr di farina
  • 125 gr di zucchero a velo
  • 100 gr di burro
  • 2 uova intere + 1 tuorlo
  • 2 cucchiai colmi di zucchero vanigliato
  • 1/2 bustina di lievito per dolci
  • un pizzico di sale
Per la farcia:
  • 500 gr di ricotta di pecora
  • 200 gr di cioccolato fondente
  • 100 gr di zucchero a velo (circa)
  • 1 albume
Per decorare:
  • uova confettate Sorelle Nurzia
  • cioccolato fondente
  • zucchero a velo q.b.
Impastate velocemente gli ingredienti per la frolla, dividete l'impasto in 2 e lasciatelo riposare in frigo mentre preparate la farcia. Mescolate benissimo la ricotta con lo zucchero a velo e l'albume, lavorandola con una frusta a mano, fino a renderla un composto morbido, liscio e spumoso. Tagliate il cioccolato nocciolato fondente a pezzettoni ed unitelo alla crema di ricotta. Con l'impasto, ben steso col matterello, foderate una tortiera di 28 cm di diametro, alta 4 cm, riempitela con la farcia e coprite con un altro disco di pasta. Vi avanzerà un po' di impasto che potrete usare per farne biscotti. Infornate a 180° e portate a cottura. Lasciate raffreddare la torta, sfomatela, capovolgendola in un piatto da portata e spolveratela con lo zucchero a velo. Decorate con uova confettate e cioccolato fondente.

P.S: Se non volete rischiare quello che è accaduto a me - in macchina le uova andavano da una parte all'altra - fermate le decorazioni con qualche goccia di cioccolato fuso a "bagnomaria"! :D



Testi ed immagini sono protetti dalla legge sul diritto d'autore n. 633/1941 e successive modifiche. 

28 commenti:

  1. Bellissima ricetta......ma soprattutto bellissimo quello che hai scritto...

    RispondiElimina
  2. La tua ricetta e' splendida, Ornella, ed ancora piu' splendente cio' a cui cosi' attivamente hai contribuito.
    Mi sento davvero di dirti GRAZIE!

    RispondiElimina
  3. ...le tue parole sono piene di tutto... tutto ciò che si può racchiudere in un abbraccio...
    colmo di calore verso chi ti ha teso la mano...

    ho cambiato il mio indirizzo ti lascio il nuovo: http://unpodibricioleincucina.blogspot.com/

    ciao e a presto

    RispondiElimina
  4. bellissimo post e parole di vita , sei una persona straordinaria.un abbraccio colomba

    RispondiElimina
  5. Ornella, bravissima anche tu per l'impegno che hai portato avanti su FB!!

    E poi parliamo di questa torta, parliamone, parliamone, aiutooo!!!! :))

    PS: quanto sono falsa con i miei sensi di colpa calorici, il nocciolato l'ho quasi finito a morsi :P

    RispondiElimina
  6. Belle parole, Ornella, grazie mille!
    Molto bello anche il tuo dolce nido per le colombe.

    RispondiElimina
  7. Hai saputo comunicarci tutta la tua commozione e il tuo sentimento...grazie per questo e per questa bellissima torta. Un abbraccio

    RispondiElimina
  8. Molto belle le tue parole, Ornella, grazie mille!
    Molto bello anche il tuo dolce nido per le colombe.

    RispondiElimina
  9. Ribadisco.... Sei stata meravigliosa e questa splendida ricetta non è che un tassello di questa splendida ricetta non è che un tassello dell'emozione che ci hai permesso di condividere. Grazie Ornella, anche da La Cucina Italiana.

    RispondiElimina
  10. Che bella torta, con quegli ovetti, poi... Ma quello che ti ha scritto mara e che hai condiviso con noi è commovente. Ciò che accade lontano diventa più vicino e tocca un pezzo di me se una persona, un "cuore" come me lo sta vivendo e me ne rende partecipe, come accade per Mara o per Fiammetta, una volontaria di Haiti della quale ho letto il diario. Scusa se sono stata prolissa e poco chiara... Un abbraccio, Lucia

    RispondiElimina
  11. una magnifica torta per una magnifica occasione!!!

    RispondiElimina
  12. Brava Ornella, per la tua torta, buonissima e molto bella, per la ricetta, con le dosi "pesate" e precissisime ;) e per l'impegno e la costanza che hai messo in questa impresa d'amore e di condivisione, in questo abbraccio di tante ali di colomba.
    Grazie
    Patrizia

    RispondiElimina
  13. Il tuo post arriva dritto al cuore. Grazie Ornella per le meravigliose parole, per la golosa ricetta e soprattutto per aver reso possibile questa splendida iniziativa delle 99 colombe. GRAZIE, un abbraccio

    RispondiElimina
  14. Brava Ornella, quanto amore, passione, coraggio e creatività...oltretutto questa torta mi sembra il massimo del design !!!...E quanti battiti d'ali e di cuori.... Complimenti ancora una volta....

    RispondiElimina
  15. Le tue parole sono meravigliose!!! hai seguito questa iniziativa con amore e impegno...complimenti...anche la torta è buonissima!!! un bacio

    RispondiElimina
  16. Ornella...sei semplicemente grande!
    Un abbraccio a te!
    Paola

    RispondiElimina
  17. Ti voglio un gran bene Ornella...
    Ti abbraccio forte.
    Sabrina

    RispondiElimina
  18. @ Maria, una torta semplòice accompagnata da parole semplici!
    @ Araba, grazie a voi che avete partecipato con entusiasmo!
    @ Anna grazie, verrò a trovarti!
    @ Caty, straordinarie siete voi, un abbraccio!!!
    @ Cibou, il nocciolato fondente a morsi ...è la morte sua :DDD
    @ Marina, per il nido in realtà, ho utilizzato un tipo di cioccolato di un'altra marca che non ho volutamente nominato. Chi conosce il buon cioccolato sa di che parlo... ;))))
    @ Ambra, grazie a te!
    @ Anna P., mi lusinghi! ;))
    @ Astro, è una torta semplicissima! :)
    @ Lucia, Mara ha avuto grandissima capacità, quella di riuscire a tirare fuori le sue emozioni, comunicandole con semplicità! Ti sei espressa benissimo, condivido!
    @ Pat, sulle dosi precise, non mettere la mano sul fuoco! :DDDDDD
    @ Fede, nulla di straordinario!
    @ Nina beh, hai ragione! Per rompere le uova ci vuole "arte"... Un bacio! :D
    @ Luciana, sono passionale ed istintiva!
    @ Paoletta, grandi siete state voi Colombe! Davvero!!!
    @ Sabri, un bacio a te!

    RispondiElimina
  19. Bella la ricetta come è bella questa iniziativa...
    Anna Luisa

    RispondiElimina
  20. Ornella quanta bontà in questa torta! Sarà che a me i dolci con la ricotta garbano proprio tanto! Buona serata Lauradv

    RispondiElimina
  21. Grazie anche a voi per essere passati da me!

    RispondiElimina
  22. Ciao, mi chiamo Davide Castoldi e sono uno chef.
    Volevo farti i complimenti per il blog: bellissimo!
    a presto.
    D.

    RispondiElimina
  23. Grazie chef, è un onore! :)
    Davide, ti aspetto, ho tutto da imparare!

    RispondiElimina
  24. che bella e che bonta questa torta :)

    RispondiElimina
  25. Grazie Ornella per il tuo impegno.
    Un abbraccio e a presto

    RispondiElimina
  26. ciao sono laura
    quanto tempo (pù o meno) ci vuole per portare la torta di ricotta a cottura?
    grazie

    laura

    RispondiElimina
  27. Laura, di solito non sto con l'orologio alla mano.;)) Nel mio forno la metto per una decina di minuti proprio sul fondo del forno per farla sciugare sotto, poi la passo sulla griglia e controllo che abbia un bel color biscotto come questo che vedi in questa foto qui

    http://ammodomio.blogspot.com/2010/11/una-pasta-frolla-leccese-e-lo-strutto.html

    Siccome va poi rivoltata nel piatto da portata, non preoccuparti che sembri troppo cotta:la parte superiore, sarà il fondo della torta che deve sostenere tutto il ripieno. Il fondo invece, certamente sarà meno dorato e verrà coperto dallo zucchero a velo.
    Spero che ti piaccia!
    A presto,
    Ornella

    RispondiElimina
  28. ciao Ornella,
    per me è spesso difficile valutare quali siano tempi giusti di cottura dei dolci, anche perchè ogni forno cuoce in modo diverso...
    i tuoi consigli pratici e la foto mi saranno di grande aiuto
    grazie

    laura

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...