giovedì 4 marzo 2010

Tarte aux Pommes

Non potete immaginare quanto mi piaccia Internet...
Ci incotriamo tra amiche sul web, anche se abitiamo a 1000 km di distanza ed appena ne abbiamo l'occasione, non facciamo altro che chiacchierare delle nostre vite - mettendo però tutto per iscritto - ripercorrendo con la memoria gli anni nei quali eravamo ragazzine, ritrovandoci con lo stesso spirito di allora.
Chiacchierando, chiacchierando, parliamo - come le "vecchie comari"sull'uscio di casa, ahahahah...- oltre che di figli e mariti, anche di cibo e ricette!
Nina però, è stata davvero speciale, non si è limitata a raccontarmi di una sua ricetta particolare; ha preparato la Tarte della sua mamma Yvonne, l'ha fotografata e me l'ha inviata via mail, per condividerla con me ed io con tutti voi!

Chi è Nina?
Giovanna de Luca (Nina, solo per i vecchi amici), si occupa di Grafica, scrive racconti e poesie a"tempo perso" ed è la moglie di Stefano Bianco, uno straordinario scultore milanese!
Mi sono letteralmente incantata a guardare il sito che Nina ha realizzato per lui, tanto che mi stavo quasi dimenticando della Tarte aux Pommes di Yvonne, del blog e di tutto il resto appresso! :))))

Ma torniamo a noi...
La ricetta di questa Tarte a mio parere è molto interessante, non so per voi, ma io non l'ho mai preparata prima. Nina me l'ha spiegata con dovizia di particolari, pazientemente ha risposto alle mie domande, insomma - da amica vera - mi ha fatto questo regalo, raccomandandosi di non chiamarla Torta di mele: mamma Yvonne ci tiene alla différence! Ed a giusta ragione direi...
Quindi, oltre a ringraziare Nina, mando un saluto particolare ad Yvonne(da quando è diventata nonna, detta Memè), che pur vivendo da anni in Puglia, ha conservato le ricette della sua tradizione familiare e le ripropone per la gioia di figli, nipoti ed amici!!!

Tarte aux Pommes di Memè (di Yvonne Malmasson)


Ingredienti ( per la pasta brisée)
  • 200 gr. di farina
  • 100 gr. di burro
  • 1 presa di sale
  • 1-2 cucchiai di zucchero (per torte dolci)
  • 1 bicchiere scarso di acqua fredda
Mettere la farina ed il sale in una terrina, lo zucchero (solo per le tarte dolci) poi il burro freddo a piccoli pezzetti ed impastaste con le dita infarinate, aiutandosi con la punta di un coltello. Fare un pozzetto al centro, aggiungere l’acqua, mescolare rapidamente con una spatola per dolci ed infine formare una palla, farla rotolare su un piano infarinato e lasciarla riposare per almeno mezz'ora (io la lascio in frigo anche fino al giorno dopo). I pezzi di burro non devono amalgamarsi troppo, l’impasto non deve essere lavorato, ma solo compattato. Trascorso il tempo necessario, schiacciare rapidamente la pasta, allargandola sulla spianatoia con il palmo della mano (così si schiacciano i pezzi di burro e danno consistenza all'impasto). A questo punto ripiegare in quattro ( a fazzoletto) la pasta, riducendola ad un quadrato, che a questo punto deve essere steso con il mattarello infarinato sul piano di lavoro leggermente infarinato anch’esso, fino a tirare una sfoglia non troppo sottile.
 
Ingredienti ( per laTarte)
  • 250 gr. di pasta brisé
  • 1 kg. di mele
  • 2 uova + 1 tuorlo
  • 200 gr. di panna da cucina
  • ½ bicchiere di latte
  • 3 cucchiai di zucchero
Imburrare una tortiera dal bordo basso ed ondulato, stendervi dentro un foglio di alluminio facendolo aderire bene anche ai bordi scanalati (non imburrare assolutamente l’alluminio a contatto con la pasta). Alloggiare nello stampo la sfoglia di pasta brisée, facendo in modo che sia sistemate su tutto il fondo e segua le pieghe della teglia superando il bordo della stessa, infine togliere gli avanzi facendo passare il matterello su tutta la circonferenza dello stampo. Bucherellare il fondo della tarte con i rebbi di una forchetta, spennellare con un tuorlo d’uovo, solo la pasta del bordo (serve a far diventare lucida la parte che sporge quando il dolce si cuocerà). Tagliare quindi, a fettine le mele, disporle a spirale una accanto all'altra, con il dorso rivolto verso l'alto (come nella foto) ed infornare a 200° in forno già caldo, per 20 minuti circa.
Nel frattempo, mescolare con le fruste la panna, le 2 uova intere, il latte, un solo cucchiaio di zucchero ed appena le mele saranno cotte, ricoprirle con questo mélange.
Rimettere lo stampo in forno per circa 15 minuti circa, fino a quando le mele appariranno dorate ed il mélange sarà consolidato. Solo a cottura ultimata, cospargere la Tarte con i rimanenti 2 cucchiai di zucchero, così risulterà delicata e non troppo dolce. Servire calda, ma anche ... no! Fredda, è buonissima ugualmente! ;)))
N.B. NON AUTORIZZO la pubblicazione dei testi in tutto o in parte e delle foto, in alcuno spazio della rete, che siano forum o altro, senza preventiva richiesta perchè sono protetti dalla legge sul diritto d'autore n. 633/1941e successive modifiche.

Copyright © OrnellaAmmodomio All Rights Reserved

26 commenti:

  1. Una delle mie "tarte" preferite, quella con le mele...e sempre grazie ad Internet, che mi fa arrivare la ricetta a ben oltre 1000km di distanza dall'originale...;-)

    RispondiElimina
  2. ornè, c'è una precisione nel taglio e nella disposizione di quelle fette di mele che non ti riconosco quasi, le hai pesate prima?? :D :D
    bella questa tarte :))

    RispondiElimina
  3. Amo follemente la tarte aux pommes!
    In Svizzera la si trova in quasi tutti i banchi di pasticceria, e ci sono cresciuta con questa... Quanti pomeriggi, finita la scuola e facendo un giro per negozi con le amiche, ci siamo fermate a far merenda, sbranando letteralmente la tarte aux pommes? Bei ricordi e splendido dolce.

    RispondiElimina
  4. @Arabafelice, grazie a te!
    @Ma noooooooooooooo... Paolè, non hai letto??? Mica l'ho fatta io!!! L'ha preparata Nina, che di lavoro fa la Grafica... Ecco spiegato l'arcano...
    ahahahahahah...

    RispondiElimina
  5. Bellissima Ornè! Nina è stata davvero bravissima! E tu hai fatto benissimo a valorizzare il suo operato inserendolo il ammodomio! :*

    RispondiElimina
  6. Giovanna (NIna)04 marzo 2010 09:43

    Ragazze, Ornella sopratutto grazie, sono addirittura commossa....voglio solo puntualizzare che nonostante la mia mania di precisione, mia madre (Memè per tutta la famiglia e non solo) è ancora più precisa di me nel taglio e nella disposizione delle mele e non ha ancora eredi che siano riusciti ad eguagliarla nel sapore, gudto e profumo.
    Avviserò i parenti oneline per chiedere se almeno come immagine fotografica mi sia avvicinata all'opera che loro conoscono bene e "gustano" ancora nonostate che, mia madre, abbia superato 85 anni!!!! :-))))))

    RispondiElimina
  7. Brava Giovanna!

    Gio

    RispondiElimina
  8. Meravigliosa e perfetta nella realizzazione, una delizia alo stato puro ^_^

    RispondiElimina
  9. Meravigliosa anche a me piace internet per la stessa ragione..
    me la segno subito..

    RispondiElimina
  10. Meravigliosa...anche a me piace internet per la stessa ragione!!

    RispondiElimina
  11. Complimenti a Nina per la precisione e bellezza di questa delizia!!

    RispondiElimina
  12. Grazie a Nina per la bella ricetta e a te per averla fatta conoscere. Io amo i dolci con le mele, sono in assoluto i miei preferiti. Ale

    RispondiElimina
  13. Bellissima questa tarte!!! Moltoo melosaa e deve essere la fine del mondo!!!Brava Nina e grazie a te per averla pubblicata.
    BAciotti, Laura

    RispondiElimina
  14. Ma daii! Ricetta quasi identica alla "Torta di mele di mamma Terry" che ho pubblicato nel mio blog :o) (Terry è la mamma del mio ragazzo!), solo che lei utilizza solo latte anzichè la panna.
    Baciotti

    RispondiElimina
  15. X Nina: Zia, eccome se ti sei avvicinata, é stupenda!!! Io sono anni che non ho il piacere di assaggiare la Tarte della Memé...devo accontentarmi di quella della mamma (comunque buonissima eh!) un abbraccio, Irma

    RispondiElimina
  16. La torta perfetta, te ne accorgi dagli ingredienti,dalle dosi e poi le foto parlano chiaro,quindi brava Nina penso che anche i parenti siano soddisfatti!

    RispondiElimina
  17. davvero bellissima questa torta..:)
    brava bravissima!:)
    se i parenti non sono soddisfatti dai pure a me..:D

    RispondiElimina
  18. Ciao! eh si..ormai siamo un bel gruppo di amiche che chicacchera davanti ad una tazza di caffè caldo!
    lo accompagnamo con la tua splendida torta però! leggera e semplice!
    un bacione

    RispondiElimina
  19. Ma che bella !!!
    La farò anch'io, sarebbe la prima volta che mi cimento.
    Grazie Ornella

    RispondiElimina
  20. Quanti siete!!! Rispondo a tutti insiema...
    Oltre a ringraziarvi dei complimenti e delle belle parole, colgo l'occasione per ringraziare nuovamente Nina per questo stupendo regalo!
    Ritengo che le ricette della tradizione familiare di ciascuno di noi, valgano più di mille libri di cucina messi insieme! Riuscire a tramandare l'amore con cui si preparano certi piatti, penso che sia meraviglioso!
    Il mio blog è aperto a tutti coloro che cucinano con passione e non solo per portare in tavola qualcosa di buono e commestibile...
    Ecco perché quando mi innammoro di una ricetta, cerco di scoprirne i segreti, i dettagli, l'anima insomma che c'è dentro e non solo le dosi precise degli ingredienti.
    Grazie Nina, grazie Memé, e grazie infinite a tutti voi!
    Un abbraccio affettuoso!!!!

    RispondiElimina
  21. Sante parole,concordo,oltre che dirti che questa torta è al top,Lisa.

    RispondiElimina
  22. Bellissima questa tarte aux pomme, non l'ho mai provata, ma a vedere la tua credo che sia arrivato il momento!!!!!!!
    Complimenti!!!!!

    RispondiElimina
  23. wow...mi aggiungo alla lista dei complimenti!
    Le torte di mele sono tra le mie preferite... proverò a farla!
    Grazie mille della ricetta!
    Un abbraccio a tutti!
    Paola

    RispondiElimina
  24. Ancora grazie a te Ornella per avermi ospitata in questo blog che curi con tanto amore e passione (anche da parte di Memè)... e grazie a tutti per i bellissimi commenti.
    Poi.... fatemi sapere se vi è piaciuta....abbracci!!!!
    Nina

    RispondiElimina
  25. Quando ho aperto il blog non avrei mai pensato che nel giro di 3 anni avrei avuto tra i contatti di FB degli amici virtuali che condividono la passione per il cibo!

    RispondiElimina
  26. E tu non sai quanto piace a me internet a 13.000 km di distanza...e Ornella mi fa scoprire uno scultore e assaggiare una torta di mele che...no puedo explicar ...troppo buona me la immagino !!!!!! Baci

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...