mercoledì 17 febbraio 2010

Taralli in rosa

Partecipare ai c.d. contest mi mette l'ansia...
E' la data di scadenza a cogliermi impreparata, all'ultimo momento c'è sempre qualcosa che mi manca e così obtorto collo declino l'invito oppure mi defilo elegantemente!



Stavolta però è diverso, il Contest italo-francese che ho trovato quasi per caso da Lei , mi ha conquistata all'istante per una serie di motivi, primo fra tutti, il fatto che si richiedano ricette dolci in cui si utilizzi esclusivamente olio d'oliva!
Mi son detta: "la ricetta - inventata da me - ce l'ho; le foto, scattate dalla mia fotografa al ritorno dalla sua ultima "puntatina" a Parigi sono belle e pronte; non mi resta che pubblicare il post e partecipare, senza pensarci troppo"!
Così eccomi qui a raccontarvi dei miei Taralli in rosa che, a pensarci bene, nel nome richiamano senza volerlo l'atmosfera del Contest, non certo per via della celeberrima canzone francese cantata da Edith Piaf, ma per l'etimologia della parola tarallo.
Anche se la derivazione più accreditata pare sia dal Greco "daratos" (una sorta di pane), o dal Latino "torrére" (abbrustolire) mi piace pensare che non abbiano tutti i torti coloro i quali fanno risalire il sostantivo tarallo al Francese antico "danal", (pain rond, pane rotondo) o da "toral" (essiccatoio).
Beh insomma, comunque sia, ecco a voi i miei Taralli in rosa con cui partecipo al Contest
di Alter Gusto



Taralli in rosa



Ingredienti:


Per lo sciroppo di Fragole
  • succo di 1 arancia
  • succo di 1 limone
  • 5 tbsp di zucchero
  • 5 fragole mature


Per l'impasto
  • 500 g. di farina 00
  • 80 g. di Olio extra vergine d'oliva*
  • 2 uova
  • 5-6 tbsp colmi di zucchero
  • 1 cup di sciroppo di fragole
  • 1 bustina di lievito per dolci
  • 1/2 bacca di vaniglia o un cucchiaino di estratto


Per la glassa
  • zucchero a velo q.b.
  • sciroppo di fragole q.b.






Per prima cosa preparate lo sciroppo, mettendo a macerare le fragole, tagliate a pezzettoni, con lo zucchero, il succo d’arancia e di limone. Lasciatele in infusione per 4-5 ore e poi filtrate il liquido.
Preparate l’impasto per i Taralli lavorando bene sulla spianatoia tutti gli ingredienti, unendo a poco a poco, lo sciroppo di fragole. Fate riposare il tutto in frigo per circa mezz'ora e procedete a formare i Taralli , ricavando da pezzi d'impasto dei bastoncini che richiuderete a ciambella. Deponeteli sulla placca rivestita di carta forno, avendo l'accortezza di distanziali tra loro ed infornateli a 180°- 200° per 20-25 minuti o comunque fino a che saranno dorati. Lasciate raffreddare i taralli su una gratella e nel frattempo preparate la glassa rosa, mescolando allo zucchero a velo qualche cucchiaino di sciroppo di fragole. Ricoprite con la glassa rosa e fate asciugare bene all'aria. Io, li ho voluti decorare con grossi pois di glassa bianca all'acqua, fatta con lo stesso procedimento... voi, fate come vi pare! ;)))
Con questa ricetta partecipo al Contest

Ricette dolci con l'olio d'oliva che potrete trovare qui
.


*Ho utilizzato un Olio extra vergine d'oliva pugliese, prodotto artigianalmente dalla famiglia Stellacci, a Toritto in provicia di Bari, Italia.
L'Olio, dal meraviglioso gusto fruttato, con un leggero sentore di mandorla, è prodotto prevalentemente da olive della cultivar "Coratina", con una quantità (segreta) di "Ogliarola", di "Silletti"
(dal nome dell'innestatore, antenato della famiglia Stellacci) e con l'aggiunta di olive della varità "Racemo" (caratteristica per la predisposizione a grappolo sui rami).




 Testi ed immagini sono protetti dalla legge sul diritto d'autore n. 633/1941 e successive modifiche. 

27 commenti:

  1. Ciao sono buonissimi molto e delicati, anche a vedersi...complimneti...un bacio Luciana

    RispondiElimina
  2. Che belli questi taralli!davvero delicati e elegantissimi!
    baci baci

    RispondiElimina
  3. Bellissimi! Mi piacciono tanto i taralli! Complimenti anche per le foto!

    RispondiElimina
  4. sono belli belli, direi.. romantici! :)

    RispondiElimina
  5. i taralli a pois, troppo carini :)

    in questo periodo mi sento addosso gia' troppe scadenze, non ce la fo' opure con i contest, anche se faro' di tutto per partecipare almeno a quello di Angela-Paoletta. In bocca al lupo!

    RispondiElimina
  6. Ti sono venuti splendidamente, complimenti davvero!

    RispondiElimina
  7. Belli! E anche molto interessante la lezione di gastroetimologia! Ciao e buona giornata!

    RispondiElimina
  8. sarebbe stato un peccato se non avessi partecipato, perché è una splendida ricetta, i taralli sono davvero bellissimi e la foto, con il cappellino di paglia e margheritine mette allegria e voglia di uscire (nonostante qui il tempo sia proprio infame)

    RispondiElimina
  9. Bellissimi Ornè! Il difetto? Sono rosa!(io odio il rosa!;P) Perchè non li fai verdi, il mio colore preferito? Scherzo...sono splendidi!

    @Cibou:mi piacerebbe tanto che tu partecipassi! Sei troppo brava! :*

    RispondiElimina
  10. questi taralli sono magnifici!! complimenti!

    RispondiElimina
  11. Troppo simpatici,auguri per il contest

    RispondiElimina
  12. Ma che meraviglia!
    Auguri di cuore io incrocio le dita ;-))

    RispondiElimina
  13. Ma che meraviglia,io incrocio le dita per te!!! ;-))

    RispondiElimina
  14. Sembrano usciti da una fiaba, gli hai fatto fare un bel viaggetto ai taralli, un tocco elegante e femminile. Grazie e in bocca al lupo!
    Buona serata

    RispondiElimina
  15. Questa foto fa sognare, è così romantica,chic e retrò...complimenti per la ricetta e in bocca al lupo per il contest.

    RispondiElimina
  16. che belli...delicati ...perfetti per il battesimo di una bimba!
    ottima idea!

    RispondiElimina
  17. non c'è che dire, sono bellissimi, mooolto fascinosi, in bocca al lupo!

    RispondiElimina
  18. @Ringrazio cumulativamente per i complimenti, siete tutti troppo buoni! :))
    @Cibu, devi partecipare assolutamente al Contestdi Paoletta-Angela! Di cucina pugliese tu ne sai, eccome se ne sai!!!!
    @Lucia, non voleva assolutamente essere una lezione, solo piccolissime curiosità! Grazie a te!
    @Lise, è stato davvero un colpo di fulmine:letto il Contest e deciso di partecipare, è stato un tutt'uno! ;))
    @Dada, un bel giretto sì! Certo che le combinazioni a volte non si possono neppure immaginare...
    @Terry, bella l'idea del battesimo! I taralli si potrebbero legare con un bel fiocco rosa!!! :))
    Ringrazio di nuovo tutti, anche a nome della mia fotografa! :)

    RispondiElimina
  19. @Angela, lo sai che mi hai dato un'idea???
    Non puoi neppure immaginare che cosa mi hai fatto venire in mente! Ahahahahah...

    RispondiElimina
  20. ti leggo ora per la prima volta e trovo questo post ...fortunato ad averti incontrato passerò ogni tanto a leggerti...
    complimenti

    RispondiElimina
  21. Ciao Paolo, spero ti sia piaciuto! Felice di conoscerti e grazie!

    RispondiElimina
  22. ma quanto sono belli!! complimenti Ornella! sbircio il tuo blog da un po' e devo dire che ci sono veramente delle bella ricette.. in qualcuna mi cimenterò senz'altro, sperando di esserne all'altezza! eh, eh, eh.. :) un bacio

    RispondiElimina
  23. La glassatira alla fragola, rende questi taralli originalissimi.... Brave!!! Mi sono iscritta al blog, adesso vi tengo d'occhio... complimenti per tutto!!
    Franci

    RispondiElimina
  24. Questo contest non lo conoscevo, belli i tuoi taralli.

    RispondiElimina
  25. @ Alem, grazie!
    @ Cherry, mi fa molto piacere se provi qualche ricetta! Ricordati sempre che generalmente vado a occhio... perciò sulle dosi degli ingredienti devi andare "a sentimento" ! :D
    @Francesca, grazie mille, sei gentilissima!
    @Aiulik, alle ricette dolci con l'olio d'oliva, non ho saputo proprio resistere! :))

    RispondiElimina
  26. Ciao Ornella, mi piace molto il tuo blog e ci sono tante idee originali e tante belle iniziative io che sono una new entry in questo fantastico mondo ho solo da imparare !
    Baci
    Claudia alias verdecardamomo

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...