lunedì 11 gennaio 2010

Torrone Tenero ricoperto di cioccolato... "ristrutturato"

Certe ricette come certi amori, fanno dei giri immensi e poi ritornano...
Ecco che il Torrone Tenero alle Mandorle, dalla pagina 177, del numero di Dicembre 2004 della rivista La Cucina Italiana, arriva chissà dopo quanti giri a Coquinaria, lì lo trova Paoletta - che ne riscrive una sua versione - e dopo qualche giorno lo vedo fare in modo che mi pare simile, pure in TV (anche se scopro -"col senno di poi" - che la ricetta di Montersino è diversa)!
Riapproda così sul forum della Cucina Italiana, dove Paoletta ne scopre l'origine ed io decido di tentare l'esperimento, con gli esiti che vi ho già raccontato qui! Eheheheh...
Giusto perché non vada di nuovo smarrita la fonte, riporto fedelmente la ricetta tratta dal sito di Cucinait, con l'avvertenza che se pure a voi il Torrone dovesse venire "destrutturato "come il mio, con una colata di cioccolato fuso ed un quarto d'ora di freezer lo potrete "ristrutturare"!!! Ahahahahah...
Servitelo subito e spacciatelo tranquillamente per una nuova ricetta, nessuno si accorgerà di nulla!!! Ihihihihihih...


Torrone Tenero alle Mandole da La Cucina Italiana(ricoperto al cioccolato fondente)









Ingredienti per 12 persone

  • 40 gr di mandorle sgusciate con la buccia o pelate
  • 100 gr di miele millefiori o d'arancio
  • 100 gr di zucchero
  • 50 gr di pistacchi sgusciati con la buccia
  • 40 gr di albume
  • un'arancia
  • mezza bustina di vanillina


Per la Copertura

  • 250-300 gr di Cioccolato fondente oppure
  • 2 buste di glassa pronta al cioccolato




Preparazione


Raccogliete le mandorle, qui quelle pelate, in una pirofila e tostatele in forno a 130 °C per qualche minuto. Spegnete poi il forno, mescolatevi i pistacchi e lasciate in caldo fino al momento dell'uso. Cuocete lo zucchero con g 30 di acqua portandolo a 135 °C (per un torrone più duro giungete a 145 °C). Quando questo comincia a bollire, montate l'albume con il miele e un pizzico di sale raccolti in una capiente ciotola immersa in un bagnomaria caldo con il fuoco al minimo. Versatevi a filo lo zucchero, appena avrà raggiunto 135 °C Montate ancora per qualche minuto, quindi incorporate le mandorle e i pistacchi, caldi. Alzate la fiamma e continuate a mescolare. Unite la scorza di arancia grattugiata, la vanillina e lavorate la massa finché non sarà compatta, simile a una palla, e le mandorle resteranno quasi "incollate" le une alle altre.
Lasciate intiepidire bene il composto ( fin qui la ricetta originale).







Foderate con il cioccolato fuso a bagnomaria 3 stampini rettangolari usa e getta di 10 cm x 8 cm, distribuitevi bene il composto di torrone, ricoprite tutto con altro cioccolato e lasciate solidificare.



Testi ed immagini sono protetti dalla legge sul diritto d'autore n. 633/1941 e successive modifiche. 

27 commenti:

  1. è meraviglioso, altrochè, ahahahahaha :))
    smack!!

    RispondiElimina
  2. vorrei fare anch'io il torrone..ma visto che la persona che lo mangerebbe ha problemi d denti e potrebbe mangiare solo qll morbido nn so come fare : nn ho un termometro..... peccato..

    RispondiElimina
  3. Brava per la prontezza di spirito che hai dimostrato! Sarà stato una goduria!

    RispondiElimina
  4. uhm... dev'essere buonissimo! Brava!

    RispondiElimina
  5. Ma come hai fatto a sformarlo in modo cosi' perfetto? il cioccolato non ha nemmeno una ...ruga!

    Domandina o.t.: ma dove si possono lasciare le ricette per partecipare al tuo calendario? Cliccando sul link che hai messo appare "questa pagina non esiste piu'"...grazie!

    RispondiElimina
  6. che delizia! e che spettacolo.. un torrone meraviglioso.. non so se sono all'altezza di farlo, ci proverò lo stesso! :) un bacio e complimenti..

    RispondiElimina
  7. @Paolé, l'ho salvato! ;)))
    @ Valina, in realtà il termometro è come se non l'avessi usato... Se però vai a vedere il video di Montersino che ho linkato, si vede bene come deve essere lo zuccheroquando arriva alla giusta temperatura.
    Un'altra "dritta" per non avere problemi con la frutta secca tostata, potrebbe essere quella di tritarla grossolanamente. Provaci, non temere, non è difficile!
    @Fantasie, mi sono arrangiata! ;))
    @Luna, era proprio buono!!

    RispondiElimina
  8. @Araba, ho scopereto che negli stampini di alluminio usa e getta il ciccolato non si attacca. In questo caso ho usato dei contenitori Cuki che si aprono totalmente. Basta allargarli dai lati ed il gioco è fatto!
    Ho rimesso il link del Calendario...
    Grazie mille, non mi ero accorta che il post era proprio sparito!!!
    Aspetto la tua ricetta con foto!!!! Un baciona immenso!
    @Meg, provaci... non è così difficile!

    RispondiElimina
  9. No vabbè Ornè!!! E' perfetto! Da mozzare il fiato!

    RispondiElimina
  10. Buongiorno, cara Ornella, il tuo torrone sarà anche destrutturato ma a me fa una golaaaaaa!!!!!
    Lo assaggerei volentieri..... cieo e buona settimana!!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  11. Ma è bellissimo;scusa buonissimoooo,siccome posti sempre ricette come si DEVE...me ne presti qualcuna?AH AH.Lisa.

    RispondiElimina
  12. Grazie Ornella, vado a svaligiare il reparto Cuki del mio supermarket, allora...che dritta!!!

    RispondiElimina
  13. Sei una forza della natura! :)))))

    RispondiElimina
  14. sembra buonissssssssimo! complimenti

    RispondiElimina
  15. Oibò!
    Sei recidiva allora!
    La foto è bellissima.
    Devo davvero farti i miei complimenti.
    Sto qui con un aria piuttosto da scemina a guardare e "rosicare"...
    Brava!

    RispondiElimina
  16. Ma è perfetto!!! wow! che meraviglia!
    Brava e bellissimo blog!
    A presto

    RispondiElimina
  17. Hai perfettamente dimostrato di non esserti persa d'animo, malgrado la "destrutturazione" :-)
    Brava e complimenti anche per il muffin al...panettone!!
    Buona serata!

    RispondiElimina
  18. Ciao! è divino! mandorle e pistacchi sono un'ottima scelta per farcirlo...e la copertura di cioccolato...strepitosa!
    metticene da parte un pezzetto eh??!
    bacioni

    RispondiElimina
  19. belllllo il blog.. le foto.. le ricette..
    Ne ho uno pure io.. se hai voglia di visitarlo mi farebbe piacere...
    Buona cucina.
    Matteo

    RispondiElimina
  20. Bellissimoo questo torrone...che poi "ristrutturato" è anche più goloso!!! Ci proverò...cercando di sbaglaire apposta per ricoprirlo!!! Bellissima comunque la foto...fa venire proprio voglia di addentare il monitor!!!
    Baciotti, Laura

    RispondiElimina
  21. complimentissimi! io non ho mai osato fare il torrone per paura di sbagliare qualcosa... ma a te è venuto benissimo, e bellissimo anche!

    RispondiElimina
  22. Mamma mia che visione fantstica :P

    RispondiElimina
  23. Le ricette sono come i grandi amori (recita Venditti): fanno dei giri immensi e poi ... ritornano! Ho preparato recentemente il torrone, ma senza la copertura al cioccolato; come l'hai preparato tu lo preparerò sicuramente il prossimo Natale, anche se penso di temperare il cioccolato per la crosticina croccante. Le foto sono sempre strepitose, bravissima, come sempre. Un abbraccio, a presto.

    RispondiElimina
  24. Non so davvero come ringraziarvi, siete tutti fantastici, oltre ogni mia più rosea aspettativa! Vi ringrazio di cuore, con un enorme sorriso!

    RispondiElimina
  25. caspitaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa!!!!è il mio dolce!!!!!!!:)
    complimenti..sei bravissima!!!

    RispondiElimina
  26. Pur essendo piena come un uovo ne mangerrei un bel pezzetto!!

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...