giovedì 17 dicembre 2009

Semplici decorazioni ovvero decorazioni semplicissime

Eccomi...
Prima di tutto devo ringraziare lei per avermi concesso l'uso delle sue splendide foto e se per caso non conosceste ancora il suo blog non abbiate indugi, andate a trovarla subito, oltre ad essere una persona meravigliosa, è un'espertissima cuoca!!!


Allora, vengo alle decorazioni dell'Arrosto agli agrumi di cui vi ho postato la ricetta stamattina.
Quelli che noi al sud, prevalentemente in Puglia e Basilicata, chiamiamo Lampascioni, altro non sono che cipollacci selvati, i c.d. Muscari. Pare che si trovino dovunque, ma che siano conosciuti con nomi differenti. Per saperne di più leggete QUI!



Per farli fritti, così come li ho presentati insieme all'arrosto, basta solo pulirli bene - mettetevi i guanti, mi raccomando - e dargli un taglio a croce sulla sommità, invece che alla base come si fa di solito.



Insomma, guardate la foto e fate al contrario, praticate cioè un taglio profondo fino a circa 1/3 dell'altezza, partendo dalla testa del Lampascione. Ahahahahahah...

Quindi, dopo averli opportunamente lavati, asciugateli bene e friggeteli in olio profondo caldo. Si apriranno come piccole rose i cui "petali" saranno croccanti, dorati.... salateli bene e gustateveli! Non c'è neppure bisogno di tenerli precedentemente a bagno per ore, rilasceranno l'amaro in eccesso direttamente nell'olio caldo. Tutto qui!




Per le Stelline glassate, che potete tranquillamente preparare in anticipo, date un bollo per 3 volte alle bucce d'arancia (non trattate), cambiando l'acqua ogni volta. Ritagliate le stelline con l'apposito stampino e tuffatele per pochissimi minuti in uno sciroppo bollente, non troppo denso , fatto con acqua e zucchero. Scolatele col mestolo forato e lasciatele asciugare all'aria.
Più semplice così...

N.B. NON AUTORIZZO la pubblicazione dei testi in tutto o in parte e delle foto, in alcuno spazio della rete, che siano forum o altro, senza preventiva richiesta perchè sono protetti dalla legge sul diritto d'autore n. 633/1941e successive modifiche.

Copyright © OrnellaAmmodomio All Rights Reserved.

2 commenti:

  1. Senti, non ho mai fatto i lampascioni fritti, e sto tornando a Bari, ma ho una vagonata di cose da fare, non puoi tentarmi cosiiii!!!

    RispondiElimina
  2. Cibou, ma sono facilissimi!! Li fai pulire dalla mitica mamma, gli fai un taglio in"capa" e li butti nell'olio caldo!Veramente una fesseria... Per una come te che fa le ricette "maschie" col capitone, questa è una passeggiata di salute! :D :D :D :D :D

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...