giovedì 3 dicembre 2009

Bombardamento di Adrianopoli

"Marinetti, temporale patriottico"
(Fortunato Depero)

Vi avevo già raccontato di aver copiato la versione di Greco agli esami di Maturità, non vi avevo però detto da chi... Beh, lui - il compagno di scuola bravissimo ma non secchione - è Giuseppe Mazzarino (Pippo per gli amici) capo-redattore della pagina culturale della Gazzetta del Mezzogiorno, autore di "FuturPuglia" ( edizioni Nemapress, 2009), il suo ultimo interessantissimo libro sul movimento futurista nella nostra regione.




Che c'entra Pippo con la cucina e le ricette?
E' grazie a lui-cultore della buona tavola, oltre che di storia della cucina - che ho scoperto il Manifesto della Cucina Futurista di Filippo Tommaso Marinetti e me ne sono innamorata all'istante!

Sicuramente lo conoscerete già, avrete letto le regole per un pranzo perfetto ed una sana alimentazione. Le ricette sono divertentissime, niente di assurdo in realtà, ma presentate con un linguaggio molto particolare, che oserei definire quasi "goliardico".
Bene, siccome oggi mi sento a tutti gli effetti una cuoca neo-futurista, vi propongo la ricetta che mi piacerebbe realizzare. Per il momento gustatevela in anteprima in questo delizioso video.

Buon divertimento!!!

Bombardamento di Adrianopoli di Pascà D'angelo




Se per caso vi state domandando il motivo di questa scelta, ve lo spiego subito: pur essendo una convinta pacifista, avrei qualche sito - anzi, sarebbe meglio dire forum - da bombardare...

A palle di riso s'intende, niente di più, al massimo condite da qualche sonoro pernacchio all'indirizzo dei falsi cuochi, fasulli sia in cucina, che nella vita !!!!! Ahahahahahahah....


Copyright © OrnellaAmmodomio All Rights Reserved.

15 commenti:

  1. Ah ah ah! Ma lo sai che IO ti copierò!
    Pippo

    RispondiElimina
  2. Devo farti copiare per forza!!!!!!ahahahahah...

    RispondiElimina
  3. perche' c'é quella scritta rossa nel tuo blog di minaccia che non ho visto in tanti altri?Non ti conosco ma mi fa paura,temo di commettere errori solo a leggere!!:-))))

    RispondiElimina
  4. Carissima Sandra, io invece credo di conoscerti...hai forse dimenticato che siamo amiche su FB? :))))))
    Se proprio la vogliamo dire tutta la scritta a cui ti riferisci non è ROSA ma ROSA ed è la STESSA IDENTICA SCRITTA che compare nella maggioranza dei blog a tutela del copyright! Io(e non solo, ti assicuro) la riporto sotto ogni post unicamente per "rinfrescare" la memoria" a qualche lettore "distratto" come te! ;))
    Perché hai paura? Io avrei paura di chi non rispetta le leggi, non di chi le rammenta!
    Buonissima giornata Sandra, mi fa molto piacere che tu sia venuta a trovarmi!!!!!

    RispondiElimina
  5. Ops... intendevo dire "ROSA e non ROSSA"!

    RispondiElimina
  6. Lo so che ci conosciamo su FB altrimenti non sarei arrivata fin qui ma veramente quelle scritte mi intimoriscono!!Forse il giorno remotoooooooo in cui dovessi decidermi di costrurmi un blog,non credo ma mai dire mai, capiro!!O forse non ne frequento abbastanza,sono piuttosto parte francese ma fra gli italiani vedo ad es.che Pinella e Luvi non ce l'hanno!!E' per questo che mi é saltato agli occhi nel tuo.Va bhe scusa!Buona giornata

    RispondiElimina
  7. Chèrie, mi sorprende non poco il tuo timore! Sei moderatrice di un forum SUPERBLINDATO( a cui si accede solo dopo essersi iscritti. Che non si può leggere neppure da lettori esterni, come la maggiorparte dei forum in circolazione), per altro bellissimo e molto ben frequentato, a quanto mi dicono, che non frequento solo per mancanza di tempo.
    Il tuo forum annovera tra i suoi iscritti 2 persone validissime e stimate da tutti, le cui ricette sono state oggetto di un "furto" CLAMOROSO, che ha messo a rumore la blogosfera...
    Non è meglio chiudere la stalla prima che i buoi scappino , piuttosto che subire passivamente un modus operandi scorretto?
    Credo che sia un concetto riconosciuto universalmente:MEGLIO PREVENIRE CHE CURARE
    Grazie, dell'attenzione, è sempre un piacere scambiare opinioni con te

    RispondiElimina
  8. Vero dimenticavo in realta' della blogosfera dei forum blindati o no alla fine della storia mi rendo sempre piu' conto che non potrebbe fregare di meno,sono anche nell'web in un gruppo di amici veterinari flickeriani ci copiamo le foto e ci divertiamo a commentarcele,vero tutta altra aria e livello,nessuna gelosia,nessuna porta della stalla da chiudere,amicizia condivisione e stop!!:-)
    Se fosse per me anche pan per focaccia sarebbe aperto ma se gia' cosi' nascono malintesi ci pensi che cosa succederebbe?:-)))

    RispondiElimina
  9. Molto concorde sul concetto perchè i fatti mi sfuggono ,questioni di tempi non sono informata.
    Trovo che sui forum ci sia molto antagonismo,a volte si rischia di essere sopraffatti ed annullati.Non c'è spazio per tutti;cosa ne pensi Maestra?In questo spazio penso di poter essere sincera,baci Lisa.

    RispondiElimina
  10. Mah Sandra, il tuo mi sembra un discorso un po' riduttivo.Se è vero che il cibo è sinonimo di condivisione ed allegria, tutto assume una luce diversa se in ballo ci sono degli interessi prevalentemente di tipo economico!
    Ho capito subito-appena messo piede nel web-che nel food girano notevoli interessi.
    E vivaddio aggiungerei, visto che è uno dei settori trainanti dell'economia italiana. In uno stato democratico, se si rispettano le leggi e si pagano le tasse, ciascuno è libero di fare quel che crede,trasformare un hobby in un lavoro e viceversa, unire entrambe le cose oppure no, anzi ben ben vengano iniziative stimolanti, l'importante e non giudicarle "minori" solo perché si tratta di cibo ! Le invidie e le gelosie fanno parte della natura umana, ci sono in ogni categoria, dal mondo accademico fino al più umile dei settori, quando c'è un interese in ballo scatta la competizione! Poi è ovvio che la libera concorrenza si possa fare in modo corretto o sleale: è solo una questione di Stile, c'è chi ce l'ha e chi no!
    Sul concetto di condivisione, secondo me c'è un grosso equivoco...
    Io sono ben contenta di condividere i miei esperimenti con chi mi legge, altrimenti non avrei aperto un blog, ma mettere a disposizione degli altri non equivale ad autorizzarne qualunque uso a prescindere...
    Se apro le porte di casa mia agli amici, questo non vuol dire che possano portarsi via le posate d'argento nel taschino. E' un fatto di educazione, di correttezza, di rispetto!!!!!
    Grazie Sandra, parlare con te è un piacere!

    RispondiElimina
  11. Grandissima come al solito !
    Un bacionissimo

    RispondiElimina
  12. Lisa,la tua schiettezza mi fa sorridere!:D Qui, in questo spazio, non solo puoi essere sincera ma DEVI! E' uno spazio libero, moderato unicamente per evitare spam o commenti oltragiosi verso terzi.
    Quello che tu affermi in alcuni casi è vero, ma ritengo che la competizione non sempre sia fine a sè stessa, ci sono motivi che spesso non comprendiamo ma che prima o poi vengono alla luce. Io ritengo che in un forum di cucina ci debba essere spazio per tutti, specie per chi sa cucinare per davvero. A volte si da importanza a piccole cose esteriori, senza badare alla sostanza, magari si punta il dito su aspetti del tutto marginali, per distogliere l'attenzione dalla realtà.
    Che voglio dire? Che alcuni frequentori abituali di forum si tengono a debita distanza dai fornelli, non si sporcano le mani in pasta, in poche parole: parlano, parlano, ma concludono poco! Non ci vuole la sfera di cristallo per capire chi cucina per davvero e chi si limita a fare solo dotte dissertazioni o scaricare data base di ricette accumulate nel corso degli anni. A me poco interessa la ricetta in sé, se ne possono trovare migliaia dovunque. Credo che in un forum di cucina sia essenziale l'esperienza sul campo per comprendere realmente se il risutato finale sarà gradevole oppure no, se si commettono errori nel procedimento e quali!
    Ciò non toglie che ciascuno sia liberissimo di fare quel che crede ma deve lasciare spazio a tutti. specie a quelli che amano per davvero cucinare e non vanno alla ricerca di ribalte!
    Purtroppo viviamo in un'epoca dove l'apparire è privilegiato all'essere e né tu, nè io possiamo fare molto per cambiare le cose!Lisa, perché mi chiami maestra? :D
    Non ho nulla da insegnare, specie a te!!!!
    Buonissima giornata e grazie per la tua franchezza!

    RispondiElimina
  13. Rosetta cara, la tua stima mi gratifica, non perché mi fai i complimenti ma perché TU CUCINI e lo sai fare molto bene!!!!!!!!!!
    Buon fine settimana, cara!

    RispondiElimina
  14. un grazie di cuore,mi hai capita in fondo,so che di te posso fidarmi,Lisa.

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...