sabato 6 giugno 2009

Eretico, sovversivo o rivoluzionario... si semb 'nu Babbà


“Mamma' è ‘a primma parulella

ca riuscimmo a pronunzià.

Ma ‘a siconna è assai chiù bella;

Papà, babbo? No: babà.

‘O babà nasce polacco,

nuje l’avimme migliorate.

Sì, ce piaceno ‘nu sacco

chisti dolce lievitate

inzuppate dint’o rrumme,

fatte a form’e fungetiello.

I che gusto, e che prufumme!"

Né babà, quanto si’ bello!



Babà allo sciroppo di fragole e crema chantilly


Ai dolci della tradizione ci si accosta sempre con molto rispetto e se per le dosi degli ingredienti è praticamente impossibile per me essere precisa -vado ad occhio da sempre- i procedimenti tendo a rispettarli.
Ricordo ancora di aver assistito tanti anni fa, alla nascita di un meraviglioso babà, impastato a mano da un maestro pasticciere napoletano trapiantato a Boston, seguendo il procedimento canonico... ci volle una giornata intera e queste sono esperienze mistiche che non si possono dimenticare!
Avete mai provato a farli? Sembrano creature viventi crescono a vista d'occhio, negli stampi, nel forno e persino nella "bagna"... una volta belli e pronti nel piatto vi "parlano" e se non li aggredite subito con la forchettina... rischiate di esserne aggrediti! :))
La ricetta "sovversiva" dei babà eretici di Paoletta e Tinuccia però, mi ha colpito subito...
Infatti, mi piace sperimentare, mi diverte riuscire ad ottenere un buon risultato pur non rispettando le regole, anche senza pesare nulla, pur senza avere gli attrezzi adatti... la mia natura di anticonformista e "rivoluzionaria" a volte mi prende all'improvviso... anche in cucina!
E così complice un fine settimana noioso -mio marito si era preparato ad un week-end di tutto riposo, di quelli.... letto, poltrona, pc e tv- ho deciso di fare i babà per la cui ricetta vi rimando ad Anice&Cannella ed a Mollica di Pane
Sebbene Paoletta abbia affermato che è una ricetta da fare "di corsa", tra il dire ed il fare ...
Mi sono preparata ugualmente a tempi lunghi necessari, indossando la mia tenuta da maratona culinaria: tuta; maglietta con la gigantesca scritta "ORNELLA"; bandana; maxi grembiule.
Invece questa ricetta mi ha piacevolmente sorpreso, alle 21 ho impastato 'sti babà, imbracciando il mio fido Mulinex vecchio di 30 anni, li ho messi nelle formine da créme caramel di alluminio ben imburrate-mai posseduti gli appositi stampini- ed alle 23 erano in forno...insomma, veloci davvero non c'è che dire!!! Sovvertendo tutte le regole del procedimento classico con un impasto diretto, senza doppia lievitazione, con il burro usato come primo ingrediente insieme al lievito ed allo zucchero, questa ricetta è stata una vera rivelazione!!!
Napoletani veraci vi prego, abbiate pietà, non vi scandalizzate, ma a casa mia sono piaciuti moltissimo e vi assicuro che con tutto il rispetto per le ricette tradizionali, questi sono facili, buonissimi e veloci sul serio.
Se sono venuti così bene anche a me... possono farli tutti.



Babà al limoncello con chantilly, panna ed amarene sciroppate

N.B. NON AUTORIZZO la pubblicazione dei testi in tutto o in parte e delle foto, in alcuno spazio della rete, che siano forum o altro, senza preventiva richiesta perchè sono protetti dalla legge sul diritto d'autore n. 633/1941e successive modifiche.

Copyright © OrnellaAmmodomio All Rights Reserved.

14 commenti:

  1. Che golosita' ... complimenti!

    RispondiElimina
  2. Maura, vengono davvero bene, ben alveolati e leggerissimi...una vera sorpresa!Grazie per i complimenti, un bacione.

    RispondiElimina
  3. ehmbè....solita meravigliosa ed ironica Ornella...nu Babbà...
    baci e buona domenica

    RispondiElimina
  4. Un bacio a te, bella! Vado a fare la ricotta e poi mi guardo il tuo aceto balsamico...

    RispondiElimina
  5. Rigorosamente ad occhio mi raccomando!

    RispondiElimina
  6. Il tuo blog ha attirato la nostra attenzione per la qualita delle sue ricette.
    Saremmo felici se lo registrassi su Ptitchef.com in modo da poterlo indicizzare.

    Ptitchef e un sito che fa riferimento ai migliori siti di cucina del
    Web. Centinaia di blog sono gia iscritti ed utilizzano Ptitchef per
    farsi conoscere.

    Per effettuare l'iscrizione su Ptitchef, bisogna andare su
    http://it.petitchef.com/?obj=front&action=site_ajout_form oppure su
    http://it.petitchef.com e cliccare su "Inserisci il tuo blog - sito"
    nella barra in alto.

    Ti inviamo i nostri migliori saluti

    Vincent
    Petitchef.com

    RispondiElimina
  7. Ornella bellissimi!!!! Ti sono usciti veramente bene.
    Grazie mille per la fiducia:)
    Un abbraccio!

    RispondiElimina
  8. Tina, il merito è tutto tuo... Grazie a te!

    RispondiElimina
  9. Cara Signora Ammodo, da quando ha soprannominato "eretico" questo babà, è diventato così per tutti! Tanto che con Tinuccia si sta pensando di cambiargli nome, ahahahahaha !!! :D :D

    RispondiElimina
  10. Paolé, chiamatelo come ve pare... la cosa sorprendente è che il risultato finale é buonissimo, checché ne vogliano pensare "i puristi"!!! :D

    RispondiElimina
  11. Ornella, qui fra forum, blog, posta elettronica e public relations quasi non c'è più tempo per cucinare, almento da me. :))

    RispondiElimina
  12. Rosy, anche da ma... si cucina nei ritagli di tempo!;D

    RispondiElimina
  13. questi li "devo" provare!!

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...